Review party: "Motion. Il moto dei cuori" di Penny Reid


Oggi è Ilenia a parlarci della sua ultima lettura: ha letto, grazie a Always Publishing editore, "Motion. Il moto dei cuori" di Penny Reid. Scopriamo cosa ne pensa della storia di Abram, Mona, Lisa e il resto del clan DaVinci!


Titolo: Motion. Il moto dei cuori

Autrice: Penny Reid

Serie: Le leggi della fisica

Casa editrice: Always Publishing

Genere: New Adult

Prezzo ebook: € 4.99

Data di uscita: 1° aprile 2021


Trama

Una sola settimana.
Una casa vuota.
Una ragazza geniale.
Un aspirante musicista.
Un’enorme menzogna.
Cosa potrebbe andare storto?

Mona DaVinci è una giovane promessa della fisica. La ricerca è la sua vita, nulla può distoglierla dai propri obiettivi. Quando ci si diploma a quindici anni e si inizia un dottorato di ricerca a diciannove, infatti, non si ha tempo per distrazioni. Mona ne è consapevole, per questo anche il divertimento per lei è programmato.

La sua gemella Lisa, però, non sembra pensarla così. Più vicina allo stile di vita dei loro genitori, due super celebrità, con i suoi colpi di testa lei offre di continuo materiale ai tabloid. La sua ultima bravata, tuttavia, le è costata la prigione e adesso Mona è costretta ad impersonare Lisa per nascondere ai genitori l’arresto della sua gemella. Ritornare nella casa di famiglia per una sola settimana non le sembra un compito troppo difficile, finché non scopre di doverla condividere con un guardiano: il migliore amico di suo fratello, Abram.

Abram è un aspirante musicista di talento che stabilisce da solo le sue regole, senza programmi e pianificazioni. Dovrebbe rappresentare tutto ciò che Mona detesta, eppure lei se ne sente attratta da subito. La chimica tra loro è esplosiva. Nonostante Abram non conosca la verità sullo scambio, Mona per la prima volta inizia a considerare l’idea di abbandonarsi alle proprie irrazionali emozioni senza rimpianto, anche a costo di menzogne e sotterfugi. Le bugie, però, aleggiano sulla sua testa come una minaccia, una bomba ad orologeria pronta ad esplodere.

La rivelazione della vera identità di Mona la unirà ad Abram ancora di più o ferirà in maniera irrevocabile l’unico ragazzo che abbia mai toccato il suo cuore?

Recensione

Penny Reid non è un'autrice nuova, non scopriamo ora la sua bravura...potevo non leggere questa nuova trilogia? Adoro l'autrice (se non avete letto i suoi fratelli barbuti RECUPERATELI!!!), adoro i new adult... mix perfetto! Non sono rimasta delusa, ma bisogna dirlo subito: se non si è capito, questo è il primo volume di una trilogia, quindi rimane piuttosto in sospeso!

Mona DaVinci - un nome, un perché - è un genio. La fisica è il suo campo, è metodica, scientifica anche nelle scelte di tutti i giorni... la sua gemella è tutto il contrario. Figlie di due super celebrità stravaganti, soprattutto sulla scelta dei nomi della prole, non potrebbero essere più diverse: timida, con un obiettivo in mente Mona, sregolata e imprevedibile Lisa... ma lo sappiamo, per quanto possiamo essere diversi, se un fratello dovesse avere bisogno, corriamo in suo aiuto. E Mona non è da meno: deve solo "fingere" di essere la gemella per una settimana, nascondendo così ai genitori e ai tabloit l'arresto di Lisa. Semplice? affatto.

I signori DaVinci, che conoscono bene la figlia scapestrata, hanno pensato bene di chiedere ad Abram, amico del figlio, di farle da balia per questa settimana. Mona non lo ha mai visto e si fida della migliore amica di sua sorella, soprattutto per quanto riguarda trucco, parrucco e modi di fare... ma lei non può stare con loro tutto il tempo, quindi...

Oh, Disastri! Mi mancavano quelle trilogie che tengono attaccate al kindle, che ti lasciano con tanti interrogativi e la speranza di saperne presto di più... La casa editrice pubblicherà a breve anche gli altri volumi, non dovremo aspettare troppo, per fortuna!

Mona è un genio, è esilarante: dico solo questo, il caschetto da doccia! è una Sheldon, la sua mente scientifica non è mai a riposo e, per la prima volta nella vita, si ritrova a fare qualcosa che non ha mai immaginato di fare, tanto meno di provare. Per lei Abram è il guardiano, la persona da ingannare, ma se così non fosse? e se le facesse provare qualcosa di sconosciuto, qualcosa che non si è mai concessa di provare? Le bugie dette rovineranno tutto? lo scopriremo nei prossimi volumi!

Penny Reid si è confermata una grandissima autrice, in grado di far ridere, di catturare il lettore e instillargli le giuste domande, indirizzandolo nella direzione che meglio crede. Non vedo l'ora di continuare la storia, voi non perdetevela!



Commenti