Le recensioni di Yaya: "Il mostro nei suoi occhi" di J. M. Darhower

 

In attesa del secondo libro, la nostra Yaya ci parla di "Il mostro nei suoi occhi", mafia romance edito Hope Edizioni e scritto da J. M. Darhower. Ignazio l'avrà conquistata? scopriamolo!


Titolo: Il mostro nei suoi occhi

Autore: J. M. Darhower

Editore: Hope Edizioni

Prezzo: € 3.99

Genere: mafia romance

Data di pubblicazione: 26/12/2020



Trama

Ignazio Vitale non è un brav’uomo.
Lo intuisco quando, la prima volta in cui lo vedo, percepisco l’aria di pericolosità che lo circonda. Ha un modo tutto suo di pretendere l’attenzione, di assumere il controllo, e sa quello che sto pensando ancor prima che lo sappia io stessa.
È al contempo spaventoso e affascinante. Oscuro e letale. È tutto ciò che ho sempre desiderato, ma è l’ultima cosa di cui ho veramente bisogno: un’ossessione.
Non ci impiega molto a sedurmi, a farmi cadere nel suo letto e a intrappolarmi nella sua vita. Una vita di cui io non so nulla, finché non è troppo tardi. Lui ha dei segreti, segreti che non posso neanche immaginare, segreti che mi rendono impossibile liberarmi, non importa quanto lo preghi di lasciarmi andare. A volte, riesco a vedere nei suoi occhi un’oscurità che è terrificante ed eccitante al tempo stesso. È un mostro, nascosto sotto la maschera di un uomo bellissimo. E quello che scopro, quando tolgo quella maschera, cambia ogni cosa.
Vorrei odiarlo.
A volte, ci riesco.
Eppure, non riesco comunque a impedirmi di amarlo.

Recensione

Quando si parla di mafia romance, alzo sempre la mano: amo questo genere! Anche questa volta sono stata accontentata e ho potuto leggere “Il mostro nei suoi occhi”, una storia con personaggi meravigliosi che sono stati in grado di trascinarmi con loro fino in fondo-

Ignazio Vitale è un uomo oscuro, perverso, manipolatore; un uomo dai mille aspetti, un uomo che non ti aspetti, che incute terrore al solo sentire il suo nome. Il suo mondo è tutto nei suoi occhi, scrutatori, indagatori, in grado di mettere in soggezione tutti coloro che hanno a che fare con lui; è un uomo che ottiene sempre ciò che vuole. Ha il fascino del pericolo e del dannato, in grado di intrappolarti e portarti con lui ovunque: è successo a me che ero semplicemente una lettrice, quindi immaginate cosa succederà con la nostra giovane protagonista.

Karissa Reed è una matricola alla New York University e sta assaporando la sua indipendenza e la sua libertà: si impegna nello studio, lontano dalla mamma sempre apprensiva e oppressiva, lontana dai mille traslochi, dai mille cambiamenti. Non sa però che il suo mondo sta per essere scombussolato da Naz.
Quest’uomo si è fatto largo a spintoni nel mio mondo, radendo al suolo qualsiasi cosa abbia mai pensato o provato o creduto, lasciandomi con dei rottami che ora devo provare a rimettere insieme. È come se avessi visto la luce per la prima volta, e ora mi stesse riportando di nuovo nell’oscurità.
I nostri protagonisti si incontrano per la prima volta dopo una lezione di filosofia tenuta dal professore Santino, materia ostica e odiata da Karissa: tra lei e il professore non corre buon sangue, eppure sarà proprio qui che la sua vita si scontrerà con quella di Ignazio che fin da subito la incuriosirà.
Quest’uomo diventerà una costante per Karissa, un uomo che incontrerà e rincontrerà nei momenti più impensati ma anche quando è più fragile, quando ha bisogno di qualcuno che si prenda cura di lei.

Si capisce sin da subito che tra i protagonisti c’è una bella differenza non solo a livello di età, ma anche di esperienze, di situazioni vissute; Naz ha infatti il doppio degli anni di Karissa, ma nonostante questo inizia un corteggiamento serrato e spietato che non porterà a nient’altro se non alla resa della ragazze.
«Sei mai stata con un uomo, Karissa?»
Naz è un uomo che la spinge ad essere migliore, che le regala emozioni mai provate, spingendola sempre oltre i limiti… ma anche senza mai lasciarla libera veramente di scegliere per se stessa, costruendole intorno una gabbia sempre più difficile da scavalcare. Vi accorgerete nel corso dei capitoli che Naz non è un principe azzurro arrivato sul cavallo bianco per salvare la principessa, ma tutt’altro.
Non chiedetemi di più però perché non ho assolutamente intenzione di raccontarvi tutto!

Per quanto mi riguarda non vedo l’ora di scoprire come continuerà questa storia, conoscere qualcosa di più su Ignazio, un uomo che è stato in grado di infiltrarsi sotto pelle, rendendomi sua prigioniera.
Vorrei ringraziare la scrittrice e la Hope Edizioni per averci regalato questa bellissima storia, ricca di emozioni contrastanti, equivoci, sentimenti profondi difficili da lasciar andare… e tra pochi giorni uscirà il seguito! State pronti con il dito, il click è d’obbligo! Buona lettura, disastri.
 


Commenti