Aspettando il Natale con Queen Edizioni "The Bachelors. Tre scapoli cercano moglie" di E.S. Carter


Partecipiamo con gioia al calendario dell'avvento organizzato da Queen Edizioni. Sotto la casellina numero 17 si trova E.S. Carter e il suo "The Bachelors. Tre scapoli cercano moglie": a parlarcene è la nostra Yaya!


Titolo: Tre scapoli cercano moglie

Autore: E. S. Carter

Edizione: Queen Edizioni

Prezzo: € 1.99

Genere: romanzo rosa

Data di pubblicazione: 7 settembre 2019



Trama

È una verità universalmente riconosciuta che uno scapolo senza soldi debba cercare una moglie ricca.Darcy, Bingham e Wick sono sull'orlo della bancarotta e rischiano di perdere l'azienda di famiglia. Senza un miracolo o un sostanziale investimento, la Austen, la catena di librerie fondata dal loro trisavolo, verrà liquidata.Ma ad un ballo di beneficenza i tre fratelli incontrano le sorelle Bennet, belle, single ed estremamente ricche. Wick convince i suoi fratelli che l’unico modo per salvare la loro compagnia sia quello di prostrarsi ai loro piedi, ma le tre donne sono molto più che semplici ereditiere smorfiose e superficiali.Riusciranno gli scapoli Austen a trovarsi una moglie, salvando così il nome di famiglia? O diventeranno solo l’ultima conquista delle sorelle Bennet?«Non stavo scappando via», sussurrò guardando le sue labbra. «Stavo solo aspettando che tu mi fermassi.» «C’è differenza?» La sua voce si fece più profonda e rauca e, vedendo dove era puntato lo sguardo di Jane, anche gli occhi di Bing si posarono sulla sua bocca. «Sì», sospirò, inclinando la testa per avvicinarsi a lui. «Si smette di combattere e di cercare solo le cose a cui vogliamo rinunciare. Dovevo sapere se tu stavi rinunciando a me.» Di nuovo, gli occhi di Bing trovarono i suoi e la guardò nel modo in cui lui sapeva che avesse bisogno di essere guardata, come se tutto il mondo stesse crollando attorno a loro.

Recensione

Darcy, Bing e Wick, tre fratelli, sono a capo di una catena di librerie, la Librerie Austen, che sta lentamente andando in bancarotta. L'unico che sembra interessato a trovare una soluzione, lavorando giorno e notte, è il più piccolo dei fratelli Austen, Wick. Darcy e Bing, invece, vorrebbero semplicemente abbandonare quella nave che conserva in sé il retaggio della loro famiglia e che ormai sembra andare sempre di più alla deriva: entrambi vorrebbero creare qualcosa di nuovo, qualcosa che sia soltanto loro…ma come si può abbandonare tutto questo? Wick è disposto a tutto pur di trovare una soluzione in grado di risollevarne le sorti ma come potrà riuscirci? E soprattutto sarà in grado di farlo?

L’occasione per lui si presenta quando la famiglia rivale, più ricca e in vista, organizza un evento di beneficenza a cui partecipa tutta l’alta società, finanziatori personaggi illustri..la famiglia Austen non deve fare altro che aderire a quest’evento per poter risollevare le loro sorti. Ma sarà davvero così? Ahhhh non chiedetemelo, non ve lo dico…

Tre fratelli, dicevamo…potevano mancare in questo libro tre sorelle? Ovviamente no, altrimenti a che storia si potrebbe dare vita?! Tre sorelle…tre caratteri, tre mondi, tre vite: Eliza, Jane e Lydia non potrebbero essere più diverse tra loro.

Dopo la perdita dei loro genitori, ognuna ha reagito in maniera diversa al dolore: Eliza è la sorella maggiore e, come spesso succede, ha dovuto assumersi delle responsabilità troppo grandi da gestire per una bambina di appena 12 anni, eppure è quello che ha fatto, mettendo da parte se stessa, la sua vita, la sua felicità. Si è fatta in quattro per aiutare le sue sorelline, fungendo da genitore, sorella, amica: il carico emotivo è davvero grande, è impossibile non provare empatia per questa giovane donna, così forte, altruista, scaltra, in gamba. Io l’ho adorata, mi ha fatto ammattire, ma anche divertire. Eliza è unica nel suo genere, sono sicura che vi conquisterà.

Jane è dolce, riservata, sempre gentile, disposta a tutto per aiutare le persone che ama, non riesce mai a tirarsi indietro, a mandare al diavolo le persone: è uno di quei personaggi che ti conquista pian piano, facendosi spazio con il suo essere sempre presente.

Lydia è la più piccola delle tre, forse quella che ha sofferto di più, quella a cui è stata tolta la possibilità di crescere e di vivere con i propri genitori: è ribelle, inaffidabile, scontrosa, è una ragazza viziata, eppure…ha qualcosa che attira e che impedisce di disprezzarla…è impossibile farlo, anche quando arriva a ferire, urlare e scalpitare contro le sue sorelle, qualcosa di lei vi toccherà il cuore.

Lydia non ha peli sulla lingua, non ha paura, non si lascia intimidire, ed è da diverso tempo che ha iniziato a ribellarsi e a fare la guerra a sua sorella maggiore. Vi chiederete il perché per tutto l’arco della lettura… ma purtroppo questo resta sconosciuto fino alla fine.

Eliza e Jane cercano infatti costantemente di placare l'uragano Lydia…ma invano. Tante sono le marachelle che quest’ultima ha cambinato, ma una forse è la più grave…l’ultima potrebbe cambiare le sorti non solo della famiglia Bennet, ma anche della famiglia Austen. Siete pronte a scoprire cosa succede? Beh, io ovviamente non vi dico nulla, sta a voi scoprirlo leggendo il libro. Vi assicuro che non resterete deluse, ma anzi vi divertirete fino alle lacrime.

Per quanto mi riguarda spero che l’autrice in futuro voglia regalarci la continuazione di questo romanzo. Ringrazio la Carter, perché durante la lettura mi sono divertita ed emozionata.

Tutti i personaggi sono ben delineati, tutti hanno qualcosa da raccontare, farci scoprire e regalare; ogni pagina per me è stata come aprire un vaso di pandora, ci sono tante piccole emozioni contenute all’interno di questo romanzo.

Nonostante la storia mi abbia colpito molto, ho avuto qualche problema con la forma del testo: qualche imprecisione, con errori che portavano a tempi morti e battute di arresto, rendendo la lettura lenta, ma non preoccupatevi... è qualcosa che si supera, mentre si è immersi nel meraviglioso mondo regalato dalla Carter. Buona lettura, disastri.



Commenti