Review Party: "Notes about me" di Cloe


"Ci sono storie che entrano dentro di noi in punta di piedi e, senza chiedere il permesso, ci conquistano con la loro dolcezza; altre invece hanno la capacità di lasciarci svuotati, attoniti e sofferenti perché le emozioni che sono in grado di regalarci sono tante e non sempre facili da spiegare... alcune volte non si è pronti all’impatto che queste possono avere su noi stesse e questo, per me, è uno di quei casi"

Dopo queste parole di Yaya, non ci resta che proseguire la lettura della sua recensione al libro "Notes about me", un new adult che segna il debutto letterario di Cloe. 


Titolo: Notes about me

Autore: Cloe 

Edizione: self publishing

Prezzo: € 2.99

Genere: New adult

Data di pubblicazione: 16 dicembre 2020


Trama

L’autunno è arrivato e con esso le foglie che si tingono di rosso e si librano nel vento frizzantino, accendendo di colori un cielo plumbeo in continuo mutamento. Tutto cambia, non solo le stagioni, ma Ivy Cooper questo non l’ha messo in conto.

Ivy non è perfetta, non lo è affatto. Cinica, snob e opportunista, circondata da persone di simile indole, inizia il suo terzo anno al Sumpton College sempre più determinata a raggiungere l’unica cosa che per lei conti davvero: il successo nel lavoro. Non c’è niente e nessuno che le stia davvero a cuore eccetto Lucas, il suo migliore amico, con cui si concede di abbassare la maschera impenetrabile che ha costruito negli anni. Eppure gli imprevisti della vita, i sentimenti a lungo soppressi e la voce della coscienza la travolgeranno costringendola a chiedersi più di una volta cosa vale la pena perdere e cosa tenere con sé.

Cos’è più importante, essere o apparire? Un cuore che batte o la strada verso il successo?

Recensione

Questa è una di quelle letture arrivata nel momento giusto, in un momento particolare dove stress e malinconia mi tengono compagnia; per questo motivo, è stato bello scoprire questa storia, conoscere i suoi personaggi, immedesimarsi in loro, ridere e soffrire insieme alla nostra protagonista Ivy.

Ci sono storie che entrano dentro di noi in punta di piedi e, senza chiedere il permesso, ci conquistano con la loro dolcezza; altre invece hanno la capacità di lasciarci svuotati, attoniti e sofferenti perché le emozioni che sono in grado di regalarci sono tante e non sempre facili da spiegare... alcune volte non si è pronti all’impatto che queste possono avere su noi stesse e questo per me è uno di quei casi.

A quante di noi è capitato di nascondersi? Di trincerarsi dietro muri costruiti per non soffrire? Quante volte ci è capitato di scegliere di apparire al posto di essere noi stesse al cento per cento? A me è capitato ed ecco perché non sono riuscita a condannare e criticare Ivy.

Ivy, è uno di quei personaggi che ti conquista lentamente, che ti fa battere il cuore ma anche arrabbiare; appare determinata, pronta a tutto per raggiungere i suoi obiettivi, ma nonostante sia forte, in gamba e autonoma è una donna che fugge dai legami e non lascia che niente e nessuno la ostacoli nell’ascesa verso il successo. Ivy è egoista, imperfetta, impenetrabile. È un personaggio ricco di molteplici sfaccettature e di maschere che indossa per situazioni e persone diverse. È una ragazza difficile da apprezzare all’inizio, ma sono sicura che nel corso della lettura riuscirete ad affezionarvi a lei. L’autrice ci da la possibilità di conoscerla, permettendoci di entrare nella sua mente e nei suoi pensieri, capire le scelte e gli errori che commette, seguendola così nel suo difficile percorso pieno di cadute e dubbi, scelte e ostacoli, sensi di colpa e nuovi incontri che la segneranno e la cambieranno.

Ho adorato Lucas, è fantastico, è un amico, uno di quelli con la A maiuscola, è la voce delle coscienza di Ivy, sono inseparabili, si conoscono da sempre e si sono sempre appoggiati, spalleggiati aiutati…i loro siparietti vi faranno ridere, ma anche emozionare! Lucas è quel fratello che Ivy ha scelto, senza che condividano alcun gene, io li ho amati alla follia ed è per questo che credo che non ci sia frase più bella di questa che possa indicare il valore, l’importanza che hanno l’uno per l’altra.
“C’è solo un abbraccio, delle lacrime nascoste tra i colletti delle felpe, dei ti amo che hanno il valore più assoluto che si possa dare a queste semplici parole, e due amici, due fratelli che, per quanto si sentano diversi e soli, avranno sempre la certezza che finché ci sarà l’altro, ci sarà anche e per sempre un posto da chiamare casa”.
Un altro personaggio che ho adorato è Megan, una piccola donna con gli occhi grandi, in grado di sconvolgere e capovolgere la vita di Ivy, le sue certezze e le sue convinzioni. Megan è un uragano e, anche se inizialmente tra le due non scorre buon sangue, saranno costrette a trascorrere molto tempo insieme, perché per un gioco del destino sono compagne di stanza. Tra scherzi, battute, Megan sarà un vero toccasana per Ivy: sarà grazie a lei infatti se la nostra protagonista riuscirà a comprendere di nuovo l’importanza delle piccole cose.
Cos’è per te la felicità? Per un’amica si fa questo e altro Ivy. Non so che concetto hai tu dell’amicizia, ma io la vedo così…e questa è la felicità per me. Una serata passata con un’amica che aveva bisogno di sorridere, di sentirsi tranquilla. Il calore di un ritrovo abituale e le facce dei tuoi amici di sempre. Una cioccolata calda e risate, scherzi e battute. Il tuo sorriso dopo il tuo pianto. Ecco Ivy: questo è il mio concetto di felicità.
Nel corso della lettura scopriremo anche altri personaggi che insieme a Lucas e Megan avranno un ruolo importante nel suo cambiamento... come in ogni buon romanzo che si rispetti, incontreremo anche alcuni di quelli che non avranno un’influenza positiva per Ivy. Ah, ma non chiedetemi il perché, non sarò io a raccontarvelo... lo scoprirete da sole leggendo il libro.
Siete quindi pronte a immergervi in questa bellissima storia?
Per quanto mi riguarda io sarò qui ed aspetterò con ansia il secondo volume per scoprire quali saranno le nuove avventure che la nostra protagonista dovrà affrontare.



Commenti