Review Party: "Noi in un istante" di Jewel E. Ann


Per descrivere questo libro, Ilenia usa poche parole. "Ci sono libri indimenticabili. Questo è qualcosa di più.". 
Scoprite insieme a lei perché la pensa così di "Noi in un istante" di Jewel E. Ann, edita Always Publishing... non ve ne pentirete.


Titolo: Noi in un istante

Autore: Jewel E. Ann

Editore: Always Publishing

Genere: Contemporary romance

Prezzo: € 4.99

Data di uscita: 19 novembre 2020


Trama

La legge di Henna e Bodhi: quando esplode l'amore, innamoratevi nel profondo, soccombete insieme, crollate. Poi lasciate che sia il tempo a guarire le ferite.

Tutto sembra passeggero quando hai vissuto una tragedia sconvolgente, ed è così per Henna Lane fino al momento in cui incontra Bodhi Malone durante un festival musicale. Giovani e impulsivi, si innamorano a prima vista e si lasciano trasportare dall’esaltante esperienza che condividono, con la consapevolezza che il loro istante è destinato a concludersi.
Quando lui è costretto a partire senza dirle addio, Henna è convinta che non riuscirà mai a dimenticarlo. Ma poi torna al liceo e incontra il nuovo consulente per l’orientamento: il signor Bodhi Malone.
Sconsiderati, riuniti dal destino, Henna e Bodhi non riescono a fare a meno di cercarsi, toccarsi e amarsi. Ma adesso il loro è un rapporto assolutamente proibito e quando i segreti non potranno più essere celati, Bodhi si troverà di fronte a una scelta: seguire l’amore o continuare a occuparsi delle proprie responsabilità.
Ferita da un amore tanto profondo quanto crudele, Henna decide di seguire il suo sogno e di vivere una vita il più intensa e piena possibile, anche se lontano da Bodhi. Eppure, col passare del tempo, imparerà che l’esistenza non è un viaggio o una meta, e che alcune esperienze sono destinate a durare più di un solo effimero istante.
Ma se Henna decide di tornare per lui, Bodhi sarà finalmente disposto a volerla accanto a sé?

Il destino li fa incontrare, la vita li divide perché tutto è temporaneo... tranne l'amore vero.




Recensione


Vorrei farvi usare l’immaginazione, vi va? No, non mi sono fumata nulla. Sì, ho bisogno che immaginiate quello che sto per scrivere perché solo così riesco a farvi capire qualcosa.
Prendete una scatola di lego: che siate uomini o donne, almeno una volta nella vita vi è capitato di costruire qualcosa. Impilate mattoncino dopo mattoncino, in modo puramente casuale, senza pensare alla stabilità, al colore, a qualunque fattore. Create qualcosa di enorme, di talmente alto che vi serve una scaletta per mettere l’ultimo pezzo. Scendete da quella scaletta, fatte un passo indietro e ammirate la costruzione. Alta, insensata, sbilenca. Bene, questo è il vostro cuore. 

Prendete un pallone e colpite la vostra costruzione, finché nulla rimane al suo posto. Quel pallone è “Noi in un istante”. Questo libro disintegrerà ogni parte del vostro cuore. Pagina dopo pagina, sul vostro cuore compariranno crepe che sanguineranno, fino a che non crollerete. Quel crollo, a me, è avvenuto che non avevo ancora superato il 50% del libro.
Leggo veramente tanto, mi è capitato di leggere libri assolutamente meravigliosi, indimenticabili, ma questo. Porca miseria, questo libro non è niente in confronto. È un pugno allo stomaco che ti toglie il fiato e, al contempo, la bombola di ossigeno che ti fa respirare. E’ il coltello che ti taglia, ti lacera ma anche il cerotto che sistema le cose.
Questo libro è magia.
«Sì, Bodhi, sto spudoratamente flirtando con te. L’universo ha parlato. E noi non possiamo ignorarlo.» Una risata sfrontata gli sfugge dalle labbra. «Parli del destino?» «Destino? No. Il destino non è altro che un sinonimo di felicità. Noi siamo più di questo. Suoniamo come qualcosa di innegabile – Romeo e Giulietta, Johnny Cash e June, Beyoncé e Jay Z… Henna e Bodhi.»
Un ragazzo e una ragazza. Non sono null'altro quando si conoscono al Coachella, IL festival musicale per eccellenza, sinonimo di divertimento, libertà, amicizia. La musica li unisce e tramite quelle canzoni anche il lettore si sente parte del loro rapporto. Un legame nato in fretta, ma che sembra più solido di storie decennali. Loro sono destinati, si sono trovati quando non cercavano niente se non svago.
Ci conosciamo da poche ore. È una follia ma la mia bussola non ha mai puntato perfettamente al nord, quindi non mi importa. Questa attrazione non è solo fisica. Bodhi ha un’energia più forte di qualsiasi cosa abbia mai sentito prima. Eravamo destinati a stare insieme, fosse stato anche solo per pochi giorni . Non riuscirò mai a spiegarlo a parole. Noi siamo una sensazione.
Passano insieme pochi giorni prima di non riuscire a dirsi addio: la musica e la libertà che si respira al Coachella sono colla per Bodhi e Henna, uniscono più che tanti appuntamenti. Ma poi Bodhi deve scappare, tornare a casa, alla sua realtà, dovendo chiudere il ricordo di Henna nell'angolo più nascosto della sua mente.
Henna: Ciao, ti ricordi di me? 
Bodhi: Ciao, sono abbastanza sicuro che tu sia ancora il mio ricordo più bello.
Le settimane passano e nessuno dei due riesce a dimenticare l'altro, seppur entrambi non facciano nessun passo per cercarsi. E allora arriva il destino a farli incontrare di nuovo: Bodhi è il consulente scolastico di Henna.

Fermi, non iniziate a viaggiare con la mente. Lo so, iniziate a pensare di essere arrivati allo scoglio della loro storia: una relazione vietata tra consulente e studentessa, una relazione portata avanti, poi scoperta, i due separati finché non si arriva al lieto fine. Eeeeh, no. In "Noi in un istante" c'è dannatamente molto di più. Questo è solo un sassolino tra loro, un ostacolo di poco conto.

Il problema sono Henna e Bodhi stessi. Henna vuole vivere leggera, scoprire il mondo e magari anche se stessa. Vuole vivere, perché tutto è temporaneo... quindi perché no? Bodhi è schiacciato dalle responsabilità, dal senso di colpa, da un amore difficile da esprimere. È un'àncora. Sono incompatibili, ma perfetti l'uno per l'altro.
La Legge di Henna e Bodhi: quando l’amore esplode, innamoratevi nel profondo, soccombete insieme all’amore, crollate. Poi lasciate che sia il tempo a guarire le ferite.
Si può amare qualcuno sapendo di non essere la persona che fa per noi? Sapendo di non essere noi la persona per lui? Come si fa a togliere dal cuore qualcuno che lo fa battere, che ci regala emozioni mai provate?

Henna e Bodhi sono due personaggi indimenticabili: forti ma seppur fragili, determinati nonostante i dubbi. Sanno cosa vogliono, lottano per vivere secondo i propri desideri... ed è qualcosa di magico. La magia sta proprio nel vedere cosa si può essere mettendo noi stessi al primo posto, davanti al nostro stesso cuore.
Juni, la mamma di Henna, le dice questa frase:
«Vivi, mia bellissima farfalla. Ama liberamente, ma non lasciare mai che l’amore sia per te un’àncora. Non preferire mai l’amore alla vita.»
Ecco, per me racchiude molto di questo romanzo, ma non solo. La vedo come un'esortazione a tutti: l'amore non può mai essere una àncora pesante che ci tiene fermi sul posto. Abbiamo sogni e desideri come persona "singola", non siamo sempre solo parte di una metà. Henna è la noi adolescente che realizza i sogni nonostante non voglia farlo: sa che se rimanesse ferma ucciderebbe il suo essere, la sua anima ribelle.

Jewel E. Ann ha scritto IL libro perfetto. Perfetto nel dosare ogni sentimento, ogni parola. Ci mette in mano il passaporto e ci chiede di viaggiare, di scoprire noi stessi ma tenendo a mente l'arrivo. La vita è un viaggio strabiliante, ma bisogna avere coraggio di partire.
Ho divorato questa lettura, nonostante i turni mi togliessero tempo. Ero impossibilitata a staccarmi, perché Henna e Bodhi creano dipendenza. L'autrice riesce a rendere il lettore parte di questa storia, riesce a fargli provare ogni emozione: pensate a una, la proverete. Riderete, piangerete, urlerete a un certo punto, dannandovi, maledicendovi quando avete aperto il libro... ma alla fine, Jewel E. Ann ricompone il vostro cuore e sarete maledettamente felici di aver letto questa storia.

Ci sono libri indimenticabili. Questo è qualcosa di più.


Commenti