martedì 1 settembre 2020

Review party: "Il duca e io" di Julia Quinn


Date regency a Barbara e nessuno si fa male! nei giorni scorsi ha fatto un salto nel passato grazie a Julia Quinn e a Mondadori... iniziamo a scoprire cosa ne pensa de "Il duca e io", in uscita oggi.


Titolo: Il duca e io

Autore: Julia Quinn

Edizione: Mondadori

Prezzo: 6,99

Genere: Romanzo rosa, Fiction storica, Romanzo rosa storico

Data di pubblicazione: 01/09/2020




Sinossi 

Londra, 1813. Simon Arthur Henry Fitzranulph Basset, nuovo duca di Hastings ed erede di uno dei titoli più antichi e prestigiosi d'Inghilterra, è uno scapolo assai desiderato.
A dire il vero, è letteralmente perseguitato da schiere di madri dell'alta società che farebbero di tutto pur di combinare un buon matrimonio per le loro fanciulle in età da marito.
E Simon, sempre alquanto riluttante, è in cima alla lista dei loro interessi.
Anche la madre di Daphne Bridgerton è indaffaratissima e intende trovare il marito perfetto per la maggiore delle sue figlie femmine, che ha già debuttato in società da un paio d'anni e che rischia di rimanere - Dio non voglia! - zitella.
Assillati ciascuno a suo modo dalle ferree leggi del "mercato matrimoniale", Daphne e Simon, vecchio amico di suo fratello Anthony, escogitano un piano: si fingeranno fidanzati e così saranno lasciati finalmente in pace.
Ciò che non hanno messo in conto è che, ballo dopo ballo, conversazione dopo conversazione, ricordarsi che quanto li lega è solo finzione diventerà sempre più difficile. Quella che era iniziata come una recita sembra proprio trasformarsi in realtà.
Una realtà tremendamente ricca di passione e coinvolgimento…




Recensione

Protagonista di questa serie di libri è la famiglia Bridgerton, composta da otto tra fratelli e sorelle - rigorosamente chiamati in ordine alfabetico - nello specifico in questo primo romanzo conosciamo Daphne, quarta in ordine di nascita, ribelle ed anticonvenzionale, abituata da sempre grazie ai suoi fratelli maggiori ad avere a che fare con la bellezza e la testardaggine maschile e quindi perfettamente in grado di riconoscere il valore reale di una persona indipendentemente da titolo e ricchezza.

Sul mercato matrimoniale da due anni, Daphne è pressata continuamente dalla madre, Lady Violet, affinchè scelga un compagno adeguato e si sposi, per evitare l'onta di rimanere zitella, ma anche e soprattutto perchè, avendo avuto lei un matrimonio d'amore con il defunto marito, vuole che tutti i suoi figli possano trovare la felicità.

Essendo stata sempre circondata da amore e allegria Daphne sogna l'amore e una sua famiglia; in realtà pur essendo piuttosto carina e simpatica non ha molti corteggiatori, perchè la considerano più che altro una buona amica, solo uno fa eccezione, ed è anche piuttosto insistente, tanto da doverlo scoraggiare in maniera "violenta". Proprio a questo punto incontra Simon, carissimo amico di suo fratello Anthony, che cerca di aiutarla senza che si crei uno scandalo.

Simon Bassett, duca di Hastings, appena rientrato in Inghilterra dopo un lungo giro per il mondo durato sei anni, è praticamente assillato da tutte le madri di giovani donne in cerca di marito, ragion per cui odia balli e ritrovi e vi partecipa raramente. Trattato terribilmente dal padre che si aspettava la perfezione dal suo unico figlio, Simon nutre un profondo rancore verso il defunto genitore al punto da aver deciso di non sposarsi e di non avere eredi per fare in modo che il ducato finisca con lui. Si preclude così volontariamente ogni possibilità di trovare l'amore per non rendere infelice se stesso e la sua eventuale moglie.

Sin dal primo momento Simon e Daphne stabiliscono un legame di amicizia ed apprezzamento reciproco che sfocia nella brillante idea di fingersi fidanzati, con l'intenzione per lei di attirare nuovi pretendenti, e per per lui di evitare di essere terreno di caccia.
Gli incontri continui e l'attrazione reciproca però non giocano a loro favore e si ritrovano...

Scritto in maniera fluida e scorrevole, ho adorato tutta la famiglia Bridgerton, in particolare Lady Violet e il suo modo di essere al contempo forte e amorevole nei confronti di tutti i suoi figli.
Mi sono piaciuti tantissimo i tre fratelli maggiori; spiritosi e irriverenti ma sempre pronti a difendere l'onore della famiglia e di Daphne.
Ho amato Simon e le sue fragilità nate dal dolore e dal rifiuto e che se anche commette degli sbagli poi si fa perdonare diventando romantico e appassionato.
Ed ho amato Daphne (tranne in una decisione presa in maniera egoistica ed arbitraria) la sua forza, la sua intraprendenza e il suo coraggio.

Un romanzo passionale ed appassionante, ricco di emozioni e di colpi di scena, ma anche tanto divertente, nelle scene in cui sono coinvolti tutti i fratelli e grazie alle pagine di pettegolezzi della fantomatica Lady Whistledown, che conosce e narra senza peli sulla lingua ogni più piccolo segreto del ton.
Una storia non solo di amore ma anche di grande amicizia.
Se cercate qualcosa di leggero, frizzante, romantico e divertente, lo consiglio assolutamente!


Nessun commento:

Posta un commento