giovedì 1 ottobre 2020

Le recensioni di Yaya: "Fight. Al sicuro con te" di Viviana Leo


Yaya ora ci parla del romanzo pubblicato in self publishing a giugno da Viviana Leo. "Fight. Al sicuro con te" l'avrà conquistata? scopriamolo.


Titolo: Fight: Al sicuro con te

Autore: Viviana Leo

Edizione: self publishing

Prezzo: € 2.99

Genere: romanzo rosa

Data di pubblicazione: 29/06/2020



Sinossi

Aurora è una ragazza con un passato burrascoso alle spalle e una forte voglia di ricominciare.
La sua psicoterapeuta le consiglia di iscriversi in palestra, per acquisire sicurezza e socializzare, e Aurora acconsente, inconsapevole del fatto che, da quel giorno, la sua vita cambierà radicalmente.
Alessio, il suo nuovo istruttore, con uno sguardo color ghiaccio e conturbante, appare fin da subito interessato a quello scricciolo di ragazza, tutta occhi e timidezza. Un’emozione nuova e sconosciuta si farà strada nel cuore di Aurora, sensazioni mai provate e vissute busseranno dentro di lei, colorando tutto ciò che la circonda.
Ma il passato di Aurora tornerà presto a tormentarla e chiederà il conto.
Riusciranno una donna gelosa e un padre instabile a non minare le fondamenta di un amore che vorrebbe sbocciare?
Una storia dolce e delicata che vi farà ricredere nella forza dell’amore, in tutte le sue forme.
La storia di una ragazza che, da bruco, si trasformerà in farfalla.




Recensione

Ho letto questo libro in pochissimo tempo, l’autrice è riuscita infatti a scrivere una storia d’amore frizzante, in grado di coinvolgerci e regalarci tantissime emozioni.
È stato facile entrare in sintonia con i personaggi, sentire sulla pelle i loro dolori e le loro difficoltà, come assistere al cambiamento che nel corso delle pagine entrambi vivranno.

Aurora, la nostra giovane protagonista, ha un passato burrascoso alle spalle, una perdita importante quando aveva appena dieci anni che ha cambiato tutto il suo mondo e una violenza che le impedisce di relazionarsi, avere amici, fidarsi della gente, vivendo come tutti i ragazzi della sua età.

Non ha mai praticato sport, non ha mai fatto niente per sè stessa, da quando ha perso sua madre la sua vita è stata dedicata solo allo studio, al lavoro, e al padre, che in perenne lutto per la sua perdita ha sempre sfogato il suo odio e dolore, proprio su quella figlia che avrebbe invece dovuto aiutare e supportare.

L’autrice in questo romanzo ci mette di fronte a situazioni ormai giornaliere: infatti Aurora potrebbe rappresentare chiunque di noi, a soli 23 anni ha vissuto molto di più di chiunque altro, la sofferenza e il dolore vissuto le impediscono di avere rapporti, la confusione gli crea imbarazzo, difficoltà, è per questo che su consiglio della sua psicoterapeuta decide di iscriversi in una palestra, per praticare il Full contact.
“Non ero mai entrata in palestra in ventotto anni di vita. Al massimo una corsa, durante il weekend, ma un allenamento serio no, mai fatto. E probabilmente, considerando il mio corpo, si vedeva. Non che fossi obesa, ma non avevo certo un fisico scolpito come quelle modelle che spesso si vedevano in tv. Ma quel particolare aveva poca rilevanza in quel momento. La verità era che non lo facevo affatto per restare in forma. Non era una palestra qualunque, era una palestra dove insegnavano Full contact, una disciplina del Kick Boxing. La mia psicoterapeuta mi aveva spiegato che praticare una qualsiasi arte da combattimento avrebbe rafforzato le mie sicurezze. Speravo fosse vero perché in quel momento, avvolta nella mia sciarpa di lana, in quel fine settembre gelido, non avevo molte speranze a riguardo. Mi feci coraggio ed entrai.”
Alessio, trentenne romano, vive e lavora a Milano da anni, la mattina è un anonimo operaio in fabbrica, la sera istruttore di Kick Boxing per passione. Eterno donnaiolo, ama le donne, le usa per divertirsi e sa che nessuna potrà mai incastrarlo, ma non aveva fatto i conti con Aurora che lo intriga, lo incuriosisce e lo intenerisce sin dal primo incontro.

Inizia tra di loro un gioco di sguardi, di tenerezza che porta pian piano Aurora a fidarsi e ad abbandonare lentamente quel bozzolo di insicurezze in cui si era rinchiusa e che da sempre le aveva impedito di vivere come qualunque ragazza della sua età.
“Il mio sguardo si fissò su quel corpo e per un attimo restai senza parole. Ero abituato a vedere Aurora in palestra, anche se di tanto in tanto ci eravamo visti fuori insieme agli altri, e sì, mi ero già accorto di quanto fosse carina, ma...Cazzo, non ero preparato a vederla vestita in un modo così… Femminile. Ecco, sì, femminile era la parola giusta. Non che di solito fosse un maschiaccio, proprio no, ma in palestra, a meno che non indossavi completino aderenti come faceva di solito Cristina, era davvero tutto poco sexy. Quella sera un maglioncino rosa aderente mostrava le sue dolci curve, facendo impallidire quelle di Cristina, e una gonna nera mostrava delle belle gambe tutte da mordere. Okay, forse avevo un problema. Aurora era innocente e timida, non potevo fare questi pensieri su di lei… O forse sì. Vidi lo sguardo di Kevin indirizzarsi su di lei e capii che non ero il solo a farli.”
Tra gelosie, invidie, incomprensioni nasce tra i due qualcosa di unico e speciale, ovviamente non voglio raccontarvi tutto, altrimenti vi toglierei il gusto di leggere questo nuovo romanzo di Viviana Leo e non mi sembra giusto. Vi posso assicurare però che Aurora e Alessio vi conquisteranno.

Scrittura semplice e curata, narrazione in prima persona, e POV alternati ci permettono di entrare in sintonia con questi due personaggi così diversi, diametralmente opposti da sembrare inconciliabili, ma l’autrice ha saputo trovare la chiave giusta per farli avvicinare, per farli aprire e capire, dandoci così la possibilità di vivere sulla nostra pelle le loro stesse emozioni.


Nessun commento:

Posta un commento