lunedì 31 agosto 2020

Review Party: "Le amiche" di Elizabeth Ames


Buongiorno Disastri! Passate bene le ferie? oggi cerchiamo di rientrare a pieno ritmo e lo facciamo con un Review Party a cura di Francesca: ci parla ora del romanzo di Elizabeth Ames, edito Mondadori. Scopriamo cosa ne pensa!


Titolo: Le amiche

Autore: Elizabeth Ames

Edizione: Mondadori

Prezzo: ebook € 10.99/cartaceo €20.00

Genere: Narrativa

Data di pubblicazione: Agosto 2020



Sinossi

Assegnate alla stessa stanza durante il loro primo anno al Quincy-Hawthorn College, Lainey, Ji Sun, Alice e Margaret diventano rapidamente inseparabili. Il campus dove vivono insieme, le esperienze comuni, e la passione e la ferocia che la scuola e l'indipendenza risvegliano in loro danno vita a un affetto e un'amicizia indistruttibili. Ma le ragazze si accorgono presto che il loro legame deve superare non solo le paure che hanno origine nell'infanzia ma anche le minacce che provengono dal mondo esterno, da loro quattro e, infine, per ciascuna, da se stessa.

Il romanzo segue la vita delle quattro amiche passando dai giorni selvaggi e spensierati della gioventù a quelli più complicati e difficili una volta diventate adulte, e si concentra su un errore terribile che ciascuna di loro commette, e che ne segna la vita per sempre.
Diviso in quattro parti, Le amiche si interroga su come il passare del tempo e la maturità costringano le amicizie a evolversi e cambiare mentre scopriamo la capacità di perdonare.

In un romanzo pieno di sentimento che evoca perfettamente l'esperienza agrodolce delle amicizie totalizzanti, le vite delle protagoniste sono allo stesso tempo dolorosamente familiari e brillano comunque di una luce e una profondità tutta loro.




Recensione

Si dice spesso che il settimo protagonista di Friends sia il divano marrone della caffetteria Central Perk. Qui, al posto del divano, abbiamo una panca in legno piena di cuscini posta sotto la finestra a bovindo in un piccolo alloggio universitario e che sarà il crocevia delle storie di Ji Sun, Alice, Margaret e Liney.

Le quattro ragazze si conoscono il primo giorno di college, ma tra loro è fin da subito complicità, amicizia, e anche quella sottile rivalità tra donne che si stimano nel profondo.
Non potrebbero essere più diverse perché partiamo dalla ricchissima Ji Sun, fino alla proletaria Lainey, figlia adottiva di una coppia profondamente democratica.

Il romanzo inizia durante gli anni di mandato di George W. Bush con l’attacco alle Twin Towers e tutto ciò che questo episodio ha significato a livello globale e a livello statunitense.

Per cui seguiremo le nostre protagoniste nelle loro battaglie e cortei politici. quando finiscono gli anni del college inizia una nuova fase nella vita delle ragazze. Non più tali, ma ormai donne andranno ad affrontare ostacoli sempre maggiori che ognuna di noi si trova ad affrontare: il matrimonio, l’arrivo (o la mancanza per una di esse) dei figli, la grande difficoltà nel conciliare vita privata e lavorativa e che è l’enorme cruccio di ogni donna occidentale.

Ho trovato questa seconda parte molto più viva e interessante di quanto non sia stato l’inizio.
Forse perché all’inizio c’è la bozza della donna che ognuna di esse sarà. Nella seconda parte ogni cosa è al suo posto ma ciò non vuol dire che sia più facile; anzi è proprio in quel momento che tutte insieme avranno la forza di affrontare e sconfiggere un grande nemico comune a molte neo-mamme.

Questa parte l’ho trovata cruda, intensa, un pugno nello stomaco, un solletico fastidioso e profondo in quel punto specifico che è racchiuso nel più remoto recesso di ogni donna che abbia dato alla luce un figlio. E’ senz'altro un libro da leggere. Per ogni donna che accetta e combatte i propri demoni. E per ogni uomo che voglia comprendere perché siamo così.
Dolcemente complicate.


Nessun commento:

Posta un commento