venerdì 28 agosto 2020

Le recensioni di Viola: Il modo giusto per sbagliare di Lexi Ryan


In ferie la nostra Viola ha recuperato qualche lettura, tra cui Lexi Ryan e il suo "Il modo giusto per sbagliare", edito Newton Compton Editori. Scopriamo cosa ne pensa!

Titolo: Il modo giusto per sbagliare

Autore: Lexi Ryan

Editore: Newton Compton Editori

In uscita il: 05/06/2020

Prezzo: € 5,99


Sinossi

Andare a letto con il capo non era nei suoi piani. E nemmeno innamorarsi…
Le voci sono vere. La mia vita è un casino totale, per non parlare della mia fortuna in amore: mamma single. Sì, sono impegnativa.
Pensavo che la cosa peggiore del mio ritorno a Jackson Harbor fosse subire i pettegolezzi della gente. Ho dovuto imparare a tenere la testa alta e stupide maldicenze vecchie di dieci anni non mi fanno paura. Eppure mi sbagliavo: la parte più difficile è resistere al mio capo. Brayden Jackson è alto, moro, bellissimo. E grazie a una notte di fuoco risalente a sette mesi fa, so esattamente cosa mi sto perdendo quando lo respingo. Ogni delizioso centimetro del suo corpo. Devo prendermi cura di mio figlio e cercare di tenermi il lavoro, quindi continuerò a rifiutarmi. Ma la mia sfortuna non ha intenzione di mollarmi, e all’improvviso io e il mio prezioso quattrenne ci ritroviamo senza una casa. Per di più, a Natale. È per mio figlio che accetto l’offerta di Brayden di stare da lui. Una dopo l’altra le mie difese stanno cadendo. Se Brayden fosse furbo scapperebbe, perché è solo questione di tempo: presto si accorgerà che si merita di più di quello che può offrirgli una ragazza come me. A meno che, per una volta, la fortuna non stia cominciando a girare.

Recensione

Con questo capitolo della serie dei fratelli Jackson approfondiamo la storia di Molly e Brayden. Dai volumi precedenti sappiamo che Brayden è il primogenito, che ha scelto di proseguire con l’attività del padre e di rimanere a vivere nella casa di famiglia insieme alla madre; è uno stacanovista che non delega mai tanto da finire sempre mira delle battute dei suoi fratelli e che proprio insieme a loro sta cercando di espandersi sul territorio ed è in un viaggio di lavoro a NY che si avvicina a Molly, la sorellastra di Ava. Le offre un lavoro nella grande mela e una sera finiscono uno tra le braccia dell’altro. Ma Molly non può permettersi una storia, ha un figlio da proteggere e da tenere al sicuro e soprattutto lontano da Jackson Harbor. Fino a quando non è libera da una parte di passato e fa ritorno in paese e finisce col ritrovarsi a far fronte ai suoi vecchi concittadini che dimostrano la loro cattiveria continuando a comportarsi nei suoi confronti esattamente come quando era solo una ragazzina. Quando le viene chiesto di liberare la casetta che ha affittato sotto il periodo natalizio è Brayden a offrirle alloggio nella sua casa. Accettare implicherebbe avere attorno l’unico uomo che potrebbe farla vacillare data la sua attrazione verso di lui nonostante tutti gli sforzi per evitare di legarsi a qualcuno. Ma stiamo parlando di uno dei fratelli Jackson e non finire con l’innamorarsi è assolutamente improbabile.
Il passato di Molly non è come sembra e tutto ha una spiegazione che i Jackson sanno ma gli altri no, quindi è inevitabile ritrovarsi allo stesso punto di quando Molly si è allontanata da Jackson Harbor.
Riuscirà il pregiudizio a non fare troppi danni?

Molly e Brayden sono due personaggi che ti portano proprio a superare il pensiero fatto su di loro nelle comparsate dei precedenti volumi. Man mano lei si mostra per la ragazza semplice che è, con il suo essere brillante al lavoro ma temere che qualcuno le porti via o non accetti il suo bene più prezioso, Noah. Ed è su di lei che maggiormente ruota questo volume, quella che ha più da rivelare quella che ha più da perdere sia lavorativamente parlando che sentimentalmente.
Ogni coppia presentata nei volumi precedenti fanno la loro comparsa incastrandosi alla perfezione con la narrazione di quella protagonista in questo libro anche grazie al salto temporale fatto.
Scritto a pov alternati e in prima persona così da entrar meglio in sintonia con i protagonisti.
Ora… mancano solo due fratelli Jackson per portare a termine questa serie. A chi toccherà?



Nessun commento:

Posta un commento