mercoledì 19 agosto 2020

Le recensioni di Psyco disaster: La magia del ritorno di Nicholas Sparks


"La magia del ritorno" è l'ultimo romanzo di Nicholas Sparks pubblicato in Italia. A parlarcene è Psyco disaster.

Titolo: La magia del ritorno

Autore: Nicholas Sparks

Edizione: Sperling & Kupfer

Prezzo: € 10.99

Genere: Romanzo rosa, romanzo contemporaneo, narrativa domestica

Data di pubblicazione: 30 giugno 2020


Sinossi

Nicholas Sparks ci incanta ancora una volta con un romanzo toccante che parla di resilienza e rinascita, verità che cambiano il corso del destino e sentimenti capaci di riportarci a casa: quel luogo magico dove il cuore trova pace.

Per Trevor Benson, i più bei ricordi d’infanzia sono legati alle estati trascorse a New Bern, nel North Carolina, dove il nonno gli ha insegnato a pescare, a prendersi cura delle api, e ha provato a spiegargli cosa vuol dire innamorarsi. È a lui che il nonno, recentemente scomparso, ha lasciato in eredità la vecchia casa di legno accanto al fiume, ed è proprio lì che Trevor decide di trasferirsi temporaneamente prima di iniziare una nuova vita. Rimasto gravemente ferito in Afghanistan, ha infatti dovuto abbandonare la professione di chirurgo e trovare una nuova strada. Se i segni sul corpo sono quasi spariti grazie a una lunga serie di interventi, nulla può cancellare però le ferite dell’anima.
In quell’estate sospesa tra un capitolo e l'altro della sua esistenza, due incontri inattesi giungono a sorprenderlo: quello con Callie, una ragazzina inquieta e sfuggente che sa qualcosa sulle circostanze misteriose della morte di suo nonno, ma è restia a dirgli la verità; e quello con Natalie, una giovane ed enigmatica poliziotta per la quale Trevor sente nascere un sentimento profondo, ma che sembra avere paura d'amare.
Avvolto da una rete di segreti che non riesce a districare, Trevor decide di fidarsi dell'istinto, come gli consigliava sempre il nonno, e intraprende così una ricerca che lo porterà a cogliere il significato più profondo dell'amore e del perdono e lo ricondurrà al centro esatto del suo cuore. Perché a volte, per andare avanti, è necessario ritornare al punto in cui tutto è cominciato.

Recensione

Conosco l’autore di questo libro attraverso dei film che ho visto in precedenza e di cui mi sono innamorata, ma non ho mai letto niente di suo fino ad ora. Anticipo già che mi ha fatto venire voglia di comprarne anche altri di suoi.
Non sono il tipo di persona che ama le storie romantiche o sdolcinate, siamo quasi su due rette parallele. Tuttavia, ho amato la storia di Trevor e Natalie, come anche la piccola Callie.

Tutti noi abbiamo un passato, c’è per chi è un piacevole ricordo e per chi invece non può far altro che vedere le ombre dei propri incubi.
In quanti credono ancora all’amore a prima vista o nell’anima gemella? O magari non avete mai spesso di crederci e sperarci.
Per Natalie e Trevor sarà proprio un colpo di fulmine. In qualche modo resterà qualcosa tra loro che fin dal primo incontro non hanno potuto dimenticare, che non conoscendone il motivo o la ragione si sono portati dietro. Natalie, per il suo passato e le sue convinzioni, farà di tutto per tenerlo lontano da sé, ma allo stesso tempo, alle volte non potrà fare a meno di cedere di fronte alla sua perseveranza. Magari proprio perché tenerlo lontano era proprio l’ultima cosa che il suo cuore avrebbe voluto. Trevor non mollerà, perché proprio come il nonno gli aveva insegnato, l’istinto era un qualcosa che andava seguito non evitato. Sentiva come se potesse dirle e mostrarle ogni cosa di sé, non poteva e non voleva fare altro. Voleva farsi conoscere completamente. Voleva averla sempre accanto a sé ancor prima di rendersene davvero conto. Come può una persona incontrata per caso cambiare così tanto le tue prospettive di vita come per magia?

Non mi sentivo più completo, come se una parte di me fosse stata svuotata, lasciando un guscio sofferente. Prima di Natalie ero convinto che l’amore potesse tutto. Adesso so che a volte l’amore non è abbastanza.

La loro storia è un qualcosa di unico e imprevedibile. Un inaspettato incontro darà inizio a tutto mentre la perseveranza di Trevor e l’ostinazione di Natalie faranno il resto.
Ogni cosa ha il suo tempo, esattamente come le persone. Ci sono i momenti adatti e quelli che invece non potrebbero mai esserci, o altri ancora in cui serve solo attendere.
Il guaio del tempo è che non ti garantisce nulla, e se si è in due ad aspettare ancora meno.
Mi è piaciuta molto la loro storia, poiché diversa da qualunque abbia letto, ed ho amato il messaggio implicito che almeno io sono riuscirà a leggere tra le righe, ovvero che magari l’amore, da solo, a volte non è sufficiente, nonostante tutto però questo non implica che in futuro non possa farcela, se lo si vuole con la stessa intensità da cui si è partiti.
Altri due personaggi che mi sono piaciuti molto sono il nonno e Callie. Due personaggi chiave nella narrazione. La storia del nonno e di quell’amore immortale verso la moglie è un qualcosa che scioglierebbe il più gelido dei cuori. Mentre, la piccola Callie è un personaggio accerchiato dal mistero e che solo alla fine si potrà spiegare, e che coinvolgerà anche il nostro Trevor che si rifiuterà di lasciarla sola con il mondo e anzi l’aiuterà ad affrontarlo.

La lettura è stata piacevole e scorrevole. Lo stile di scrittura dell’autore mi piace e anche lo svolgimento delle varie scene, nonostante in certi momenti mi sia sembrato un po’ lento, ma vista la storia è comprensibile.
Non è stato facile scrivere la recensione, sicuramente per via del genere, ma non mi è dispiaciuto.






2 commenti: