giovedì 16 luglio 2020

Review party: "Come due gocce nell'arcobaleno" di Amber Smith


"Questo è un libro che ha la capacità di avvicinarti a verità che possono sembrarci lontane "anni luce", come direbbe Chris, ma che invece sono molto più vicine di quanto pensiamo o magari anche di quanto ci piace ammettere, dipende." 
Cecilia ha letto Come due gocce nell’arcobaleno di Amber Smith, titolo edito Mondadori, e vi diciamo una cosa sola: leggete la sua recensione!

Titolo:  Come due gocce nell’arcobaleno

Autore: Amber Smith

Edizione: Mondadori

Prezzo: €8,99

Genere: Narrativa contemporanea

Data di pubblicazione: 7 Luglio 2020


Sinossi

Chris e Maia si incontrano una prima volta dopo un quasi incidente (il che non si può certo definire un buon inizio) e anche la seconda non è proprio un granché. Ma abitando per tutta l'estate uno accanto all'altra, quasi inevitabilmente finiscono per frequentarsi e, giorno dopo giorno, imparano a conoscersi, diventando via via più intimi. Eppure non riescono a dirsi davvero tutto. Le loro storie, infatti, sono di quelle difficili da raccontare. Chris è stanco di sentirsi sbagliato perché gli altri non riescono a incasellarlo. Ha solo voglia di affermare una volta per tutte la propria identità e di non sentirsi più un estraneo nel suo corpo, per rendere finalmente la sua vita più simile non a come vuole apparire ma a come desidera essere. Dal canto suo, Maia sta ancora cercando di superare il dolore per la perdita della sorella e sembra incapace di trovare il suo posto in un mondo in cui lei non c'è più. Innamorarsi, insomma, è l'ultimo dei loro pensieri. Ma come possono ignorare l'euforia che sentono nel petto quando sono vicini? E poi, sarebbe davvero così terribile lasciarsi andare? In fondo, l'amore, a differenza delle persone, non giudica mai. L'amore non fa distinzione di sesso, colore o età. Perché prima di tutto è l'incontro di due anime che, riconoscendosi, iniziano a danzare insieme. Qualcosa che, come nient'altro al mondo, può farti toccare il cielo con un dito.

Recensione

Non ho idea di come iniziare questa recensione. Il libro mi ha stupito così tanto che sono rimasta senza parole, per quanto io possa essere vicina agli argomenti trattati mi ha comunque stupito la modalità nell'affrontarli.

Siamo tutti alla ricerca di noi stessi, del nostro futuro, della felicità nel nostro presente, siamo comunque sempre alla ricerca di qualcosa. E questa lettura ci fa tornare adolescenti, ci fa tornare ad avere dubbi sul primo amore, ad avere dubbi su noi stessi, a porci tutte quelle domande e ad immedesimarci totalmente nella lettura, sorridendo perché "anch'io l'ho passata questa".
Anche se in una minima parte tutti, secondo me ci possiamo ritrovare nel libro.

Quante volte ci è capitato di perderci? Intendo proprio, perderci in noi stessi, non riuscire a trovare la nostra vera essenza. Ecco, anche se magari non proprio allo stesso modo, questo libro ci apre le porte per ritrovare un pezzo di noi e della nostra vita. Ci impone di porci domande su noi stessi e sulla società in cui viviamo.
È un romanzo importante, com'è che si dice? "Un piccolo passo per l'uomo, un grande passo per l'umanità"?

Ecco se tutti, nel mondo di oggi, leggessimo questo libro, sarebbe davvero un grande passo per l'umanità. Perché come prima cosa insegna a non aver paura.
Come dice l'autrice nelle note: non siamo soli, nessuno di noi merita di essere solo, abbiamo bisogno dell'amore, tutti, in ogni forma immaginabile. È questo che mi ha insegnato questo libro, ancora prima di leggere le note finali. L'ha fatto in sordina, in modo sottile.

È un libro bellissimo e delicato.
Non mi soffermerò tanto sulla descrizione dei personaggi, sarà più bello per voi conoscerli leggendo; ho da dire solo che sono due normali adolescenti, ognuno perso nei proprio problemi e cambiamenti che l'età richiede, ognuno alla ricerca di sé stesso.
La storia è magnifica e delicata. Davvero delicata in molti passaggi. Ci vuole forza per leggere questo romanzo e un po' di tempo, perché, a mio parere, lo si apprezza meglio se lo si legge con calma, dandosi il tempo di pensare a quello che sta succedendo a Chris e a Maya. Non è una semplice storia d'amore. È una storia di rinascita e speranza.

Come due gocce nell'arcobaleno ci insegna che non esistono persone giuste o sbagliate, momenti o famiglie perfette.
Semplicemente, ad un certo punto la vita prende il sopravvento e tu devi decidere se correre con lei oppure no, perché non puoi fermarla, gli eventi - belli o brutti - accadono, ma tu devi continuare a correre, ad andare avanti.
Un libro toccante e perfetto, in stile, significati, passaggi, descrizioni e dialoghi.

Questo romanzo lo consiglierei a chiunque, a prescindere dalla fascia di età e a prescindere da chi crediamo di essere. Questo è un libro che ha la capacità di avvicinarti a verità che possono sembrarci lontane "anni luce", come direbbe Chris, ma che invece sono molto più vicine di quanto pensiamo o magari anche di quanto ci piace ammettere, dipende.
Magari vi aspettate un finale da favola, un "vissero per sempre felici e contenti", non posso ovviamente spoilerarvi la fine, ma ora so per certo che non esiste una fine, esiste solo il momento in cui ti rendi conto di essere vivo e che di conseguenza devi agire come tale, che tu sia uomo o donna. Devi agire, perché la vita altrimenti rischia di travolgerti come una valanga.



Nessun commento:

Posta un commento