venerdì 10 luglio 2020

Le recensioni di Yaya: Lei appartiene solo a me di Lia Carnevale


Ultima recensione della settimana a cura di Yaya. Vi lasciamo la sua opinione a "Lei appartiene solo a me" di Lia Carnevale, contemporary romance online da marzo.

Titolo: Lei appartiene solo a me

Autore: Lia Carnevale

Edizione: self publishing

Prezzo: € 2.99

Genere: Contemporary Romance

Data di pubblicazione: 20 marzo 2020


Sinossi

"Ognuno di noi custodisce un segreto. Lei è il mio."

Alexander è un brillante avvocato di New York, socio di un importante studio legale, spesso sulle copertine di Forbes come scapolo più ambito di New York.
Tanjia è una giovane donna messicana, la sua vita è stata segnata da un incontro che, ancora oggi, è il suo peggiore incubo.
I due sono legati da un filo del passato.
Cosa accadrebbe se un giorno il destino li facesse incontrare di nuovo?

Recensione

Adoro la penna di questa giovane scrittrice, e anche con Appartiene solo a me Lia Carnevale non ha deluso le mie aspettative. Tante sono state le emozioni che è riuscita a farmi provare, e le sensazioni alcune volte contrastanti mi hanno permesso di leggere d’un fiato questa sua nuova storia, e ancora una volta sono rimasta piacevolmente sorpresa.

La storia è davvero molto bella, ma anche tormentata, sofferta, e molto interessante è l’argomento trattato, un argomento che fa male solo a pensarci, eppure purtroppo ancora oggi molto attuale in alcuni dei paesi più poveri della terra.

Alexander, è il nostro protagonista.
Alex aveva tutto, una donna che amava più di sé stesso, una bambina in arrivo che gli avrebbe permesso di realizzarsi in tutto, di essere felice come uomo, marito e padre; ma la felicità spesso è qualcosa di così effimero, di così labile, che come arriva svanisce, basta un solo secondo e tutta la felicità provata è come se non l’avessi mai vissuta.

“Non c’era spazio nella mia vita per nessuno… figuriamoci per una donna. Mi prendevo tutto.  Ogni sospiro. Ogni respiro. Ogni gemito. Poi andavo via. Questo ero.  Questo ero. Sul lavoro. Nella vita privata. Con le persone."

Passano gli anni e del giovane ragazzo buono e gentile non è rimasto niente. Alexander è diventato uno dei migliori avvocati in circolazione a New York. È duro, cinico, freddo sia nel lavoro che nelle relazioni. Per lui niente ha più importanza, tutto ciò che conta è solo vincere, anche le cause che ai più sono impossibili; niente riesce coinvolgerlo, è come se fosse un automa… fino a quando un giorno il suo passato non torna a bussare prepotentemente alla sua porta. Costringendolo così a tornare nel suo paese di origine, per scoprire la verità su quel giorno che gli ha cambiato definitivamente la vita.

“Le strade di Polanco, il quartiere più esclusivo di Città del Messico, erano bagnate da una leggera pioggia.
Il cielo era buio, l’autunno aveva ormai fatto il suo ingresso. Tirai giù il finestrino e respirai l’aria profumata di umidità, era senz’altro la mia stagione preferita: mite, piacevole, calma, così come ero io quando mi trovavo vicino a Ysabel”.

Tanjia è una giovane donna.
Tanjia è viziata, arrivista, guarda tutti dall’alto verso il basso.
La odierete per questo ma non lasciatevi ingannare dentro di se nasconde un mondo intero che Lia Carnevale ci permette di scoprire pian piano nel corso delle pagine.
Ha si una vita ricca e frivola, e per ottenerla non ha guardato in faccia nessuno, ma scoprirete presto che questa realtà è fatta di illusioni, menzogne, dolori e segreti. Segreti che nessuno riuscirebbe a portare, capire e ad accettare. Nel corso delle pagine quindi la scrittrice ci regala pian piano uno scorcio diverso di questa giovane donna che ha rinunciato a tutto ma non senza averne per questo pagato le conseguenze. Il suo dolore vi entrerà dentro, tanto che riuscirete a sentirlo sulla vostra pelle e soffrirete con lei e farete il tifo affinché possa trovare la felicità che merita.

“Avevo perso la ragione. Stavo cadendo a pezzi e non avevo più le forze per raccogliere i cocci della mia vita. Così avevo preso la decisione più ovvia e stupida tra tutte.”

I nostri protagonisti, sono da sempre due mondi opposti, due rette parallele, destinati a non stare mai insieme, eppure entrambi hanno qualcosa in comune: un passato che li ha inizialmente uniti e poi divisi, un odio potente verso l’altro così forte e profondo da sembrare insormontabile. Ma cosa succede quando le loro strade si incroceranno di nuovo?
Riusciranno a restare impassibili, oppure quell'attrazione provata da sempre troverà la via per l’amore?
Può sembrare strano, ma alcune volte sono proprio le persone che più odiamo a darci la spinta per essere migliori, per cambiare e ricominciare da lì dove la nostra vita si è interrotta.

“Le passai un braccio intorno alla vita e spinsi ancora di più la mano sulle sue labbra.
Era uno schianto, cazzo!
La stoffa sottile del vestito mi permise di percepire quanto il suo ventre fosse piatto e sodo. La vicinanza al suo volto e la luce della luna mi rivelarono la perfezione della sua bocca. Le sue iridi, tra l’azzurro e il viola, puntarono dritte sulle mie, ricordandomi la rarità di quello sguardo tagliente.
Il panico che lo attraversò mi diede ancora più la spinta a stringerla al mio petto. Restammo qualche secondo in quella posizione, appena fui pronto a rivelarle il mio nome tentò di mordermi le dita.
«Non ci provare, Signora Hernandez» le sussurrai a pochi centimetri dall’orecchio”.

“Mi fiondai sulle sua bocca e cominciai a baciarla, a riempirmi della sua linfa vitale. Quello che provai fu una scarica di piacere, un biglietto di solo andata per il paradiso. Una rinascita dalla morte a una nuova vita. C’era una voce che mi urlava di fermarmi finché fossi in tempo, ma non l’ascoltai, nessuno doveva intromettersi tra me e lei. Eravamo solo noi e la passione che ci stava accomunando. Era vero non era mia, ma in quel momento qualcosa mi diceva che apparteneva solo a me.”

Tra segreti, bugie, ostacoli e violenza Lia Carnevale ci regala un altro bellissimo romanzo grazie soprattutto alla narrazione incalzante, profonda, ricca di colpi di scena, phatos, ed emozioni che ci porteranno ad entrare sin dalla prima pagina del libro in sintonia con i personaggi, vivendo così sulla nostra pelle tutte le emozioni e le sensazioni da loro vissute.
I pov alternati inoltre ci regalano la possibilità di entrare in punta di piedi nella vita di Alex e Tanjia trovando le risposte alle domande che nel corso della lettura sorgeranno spontaneamente, e ci permetteranno inoltre di scoprire che niente è come sembra e che spesso le apparenze possono ingannare.
Lei appartiene solo a me è un romanzo completo, è un romanzo che ci fa riflettere, che ci fa emozionare, soffrire, ma anche sognare; è un romanzo che ci regala speranza, che ci invita a non smettere di lottare e a credere sempre nella forza dell’amore, perché anche quando sembra che non ci sia, quando tutto appare perduto, lei invece è proprio lì, davanti a noi, con le sembianze di chi amiamo.

Guardai quel gesto, c’era ancora posto sulla mia pelle, sul mio petto.
Nel mio cuore.
Nella mia vita.

Buona lettura mie care disaster.



1 commento: