martedì 14 luglio 2020

Le recensioni di La Manu: Il segreto di Sarah di Holly Seddon


Il segreto di Sarah è un thriller, con un finale da thriller e i protagonisti da thriller!
Ecco la recensione di La Manu per il thriller di Holly Seddon edito Newton Compton Editori.

Titolo: Il segreto di Sarah

Autore: Holly Seddon

Edizione: Newton Compton Editori

Prezzo: €.2,99 Ebook

Genere: Thriller

Data di pubblicazione: 02 gennaio 2020


Sinossi

In un quartiere periferico di Manchester c’è una casa silenziosa, apparentemente disabitata.
Dall’esterno non si scorgono segni di vita, ma Robin Marshall vive lì dentro.
Tormentata dall’ansia, piena di paure e ossessioni, Robin trascorre le sue giornate guardando fuori dalla finestra e spiando i suoi vicini.
È sicura di non essere mai stata notata, ma un giorno qualcuno bussa alla sua porta.
Sarah è la gemella di Robin, ma le due non si vedono da anni, perché le loro vite hanno preso strade molto diverse.
Sarah ha ottenuto ciò che voleva: il marito che desiderava, un bellissimo bambino, una casa perfetta.
Ma adesso che su di lei pende un’accusa terribile, deve assolutamente fare i conti con quanto è accaduto tanti anni fa. E per riuscirci, deve rintracciare la sua gemella.
Ma Sarah non è l’unica persona intenzionata a ritrovare Robin.
Quando le vite delle due sorelle si incrociano nuovamente, qualcosa di molto pericoloso si mette in moto…

Recensione

Una famiglia come tante, due figlie come poche.
La famiglia Marshall vive la vita trascorrendo le giornate come una routine.
Papà giardiniere, madre casalinga e figlie gemelle che si amano infinitamente ma, sempre in competizione.
La loro vita comincia a cambiare una volta fatta amicizia con i Granger.

Tutto viene stravolto.
Sarah nella sua perfezione rimane sempre un po' in disparte perché lei è “una brava bambina”, mentre Robin è “il casino”, è l'opposto, è la tempesta, la testardaggine, la cocciutaggine e la forza.
Callum Granger è il figlio dei nuovi amici di famiglia, è nuovo della scuola e le sorelle si fanno carico della sua incolumità.
Iniziano a capitare vicende che sconvolgeranno per sempre la vita di tutti e tre gli adolescenti.

Le loro strade col tempo si dividono ed ognuno crea la propria vita.
Passano gli anni e dopo faticose ricerche Sarah ritrova sua sorella Robin, barricata in un appartamento, paurosa della sua stessa ombra, piena di paranoie, tutto quello che non era nei suoi ricordi.
Ha bisogno di Robin perché deve aiutarla a mettere in atto un piano che, in realtà, può riuscire solo nella sua mente.
Robin è allo scuro di moltissime cose accadute e dopo averle scoperte, capisce che la lontananza ha fatto male a tutte due.
Due sorelle, due gemelle. Una sola vita.

Il segreto di Sarah è un thriller, con un finale da thriller e i protagonisti da thriller!
I protagonisti sono tutti interessanti, ognuno di loro con una notevole personalità.
Sarah rappresenta la “bambina perfetta” che col passare degli anni rivela un carattere ed un atteggiamento che lasciano il lettore a bocca aperta.
Robin, sorella gemella di Sarah ma completamente diversa nell'aspetto e nel carattere è quella che più mi è piaciuta e un po' mi somiglia (da adolescente non da adulta!).
Callum è l' amico speciale per entrambe, dolce e fragile, introverso ed insicuro, mi trasmette dolcezza.
Il Signor Marshall è il tipico papà che è innamorato delle proprie figlie e che vorrebbe per loro solo il meglio e, parlo di sentimenti, è molto attento, premuroso, preoccupato.
La Signora Marshall è come se volesse fuggire dal mondo tranquillo e sereno in cui vive e ritrovarsi in un mondo fatto solo di “abiti costosi e rossetti colorati”.

E Poi ci sono i Granger che ho odiato e amato.
Ho odiato Drew Granger (padre di Callum) perché è il tipico uomo che non ha ancora capito cosa vuole fare da grande, tante parole e purtroppo molti fatti, fatti non proprio gradevoli!
La Signora Granger, Hilary, mi ha davvero stupita. Si è rivelata una persona davvero dolce e comprensiva, interessante.
Questo libro mi ha tenuta incollata a sé e mi ha davvero fatta entrare nella vita di queste persone.
Mi sembrava di essere sempre nella stanza insieme a loro.
Li ho immaginati realmente, mi hanno completamente resa “parte di loro”, non so perché ma sono quelle letture che ti entrano nella testa e ti trasportano con il corpo in una dimensione differente.
Wow!



Nessun commento:

Posta un commento