mercoledì 1 luglio 2020

Le recensioni di Ilenia: "Love You through it" di Fabiola Francisco


Ilenia fa doppietta ed è pronta a parlarci di un altro libro, anche questo uscito ieri! "Love You through it" di Fabiola Francisco, edito Triskell Edizioni, l'avrà conquistata? Non perdiamo tempo, scopriamolo insieme.


Titolo: Love You Through it

Autore: Fabiola Francisco

Serie: Rebel Desire #2

Editore: Triskell Edizioni

Genere: Contemporary romance

Prezzo: € 2,99

data di uscita: 30 giugno 2020


Sinossi

Dopo la morte del marito in missione, Bri non trova più la forza di andare avanti. Si sente vuota, disperata, sola. Cole, il batterista dei Rebel Desire, è un vero dongiovanni, ma ama Bri da sempre e vuole aiutarla a ritrovare la voglia di vivere. E di amare.
"Ho ricevuto una visita che mi ha cambiato la vita.
Lei è solo l’ombra della persona che conoscevo.
Ogni giorno voglio che arrivi la notte per nutrirmi del mio dolore.
Ha ancora così tanto da dare.
Sono vuota.
Voglio aiutarla a rimettersi in piedi.
Non sono pronta ad andare avanti.
Per lei vale la pena restare.
Non trovo la volontà per continuare.
Voglio farla sorridere di nuovo.
Ha un buon cuore, ma non posso prendermene cura io.
Non sa che l’ho sempre sognata, con il cuore e l’anima.
La mia vita è finita.
La nostra vista sta per iniziare."




Recensione

Avevo letto il primo libro di Fabiola Francisco (qui la recensione), colpita dalla trama e dal primo incontro decisamente divertente. Certo, la storia partita col botto è finita in modo piatto, ma ero curiosa di sapere come continuava la storia della band... potevo perdere il secondo volume? Ehm, no. Ormai mi conoscete, la curiosità ha sempre la meglio. 
A volte va bene, altre no. Ecco, per me questa storia è una grande, gigantesco NO. 

La storia di Bri - la migliore amica della protagonista del primo libro - aveva un potenziale enorme. Il marito, dispiegato in guerra, muore per salvare il suo migliore amico lasciandola sola con un mucchio di progetti che diventano irrealizzabili. 
Bri cerca di allontanare tutti gli amici, gli affetti più cari perché il dolore la fa piombare in un tunnel profondo dal quale non vuole uscire. Solo Cole, il batterista dei Rebel Desire, se ne frega e trova il modo per capitare a casa di Bri. 

Lui è innamorato di lei, fin dal primo sguardo, nonostante all'epoca lei fosse già fidanzata. Non vuole vederla annegare nel dolore e prova a essere la sua colonna, lo scoglio a cui attaccarsi.
Questo libro è la storia di Bri, più che di loro due.... e non so che altro dirvi, sono onesta. 

Mi aspettavo di toccare con mano il dolore, sentirlo addosso, e mi sono ritrovata a essere spettatrice annoiata. Non sono mai riuscita a trovare un punto di incontro con Bri, non ho mai sentito la gola stringersi, le lacrime pronte a rigarmi il viso... una grandissima pecca, purtroppo. 

Da lettrice, amo quando un autore mi fa diventare parte viva del libro. Io voglio essere il protagonista, sentire le sue emozioni sulla pelle e quando non ci riesco... no, il libro non mi convince. 

Non è solo la mancanza di empatia con Bri a essere un fattore negativo, ma la storia ha buchi incredibili. Laddove tutta la parte di elaborazione del lutto risulta forzata, a tratti banale e superficiale, i personaggi secondari hanno preso la coerenza e l'hanno lanciata giù dalla finestra. Lo stesso Cole, che dovrebbe essere il protagonista maschile, passa dall'essere comprensivo al dimostrarsi bambino viziato che non può avere subito quello che vuole. 

Dopo una certa scena ero tentata di mollare il kindle: non l'ho fatto per curiosità, ma sono arrivata alla fine a fatica. Non ho trovato emozioni, di alcun tipo, eccetto la noia. 
Un romanzo piatto... sembra quasi il colmo per un batterista. Peccato che non faccia neanche ridere. 

No, mi spiace. Non ci siamo proprio.


Nessun commento:

Posta un commento