martedì 14 luglio 2020

Le recensioni di Barbara: Tutta colpa del tight di Silvia Calandra


Disastri, oggi Barbara ci parla di "Tutta colpa del tight" scritto da Silvia Calandra ed edito Royal Books Edizioni. Pronti a scoprire cosa ne pensa della storia di Christine e Thomas?
Un anticipo: sono riusciti a conquistarla!

Titolo: Tutta colpa del tight

Autrice: Silvia Calandra

Casa editrice: Royal Books Edizioni

Genere: Contemporary romance

Data di pubblicazione: 13 luglio 2020 (su tutti gli store digitali)



Sinossi

Christine, reduce da un passato non roseo dal punto di vista sentimentale, ha finalmente trovato la sua strada tra le vie e i grattacieli di Manhattan. La sua vita gira intorno a una cosa sola: il lavoro.
Solo l’amicizia con Sarah, l’unica collega con cui va davvero d’accordo, riesce a distrarla dalle lunghe giornate newyorkesi. Il suo carattere troppo spigoloso, infatti, non le ha consentito di circondarsi di amici nel corso del tempo... per non parlare degli uomini. Di loro è sempre meglio non fidarsi, non si dovrebbe mai abbassare la guardia.
Di certo Chris non è preparata, in una giornata come le altre, a imbattersi in Thomas, nuovo stagista alle sue dipendenze, tremendamente sexy e dannatamente disponibile a esserle amico.
Tra piccole bugie, viaggi intercontinentali e baci rubati... riuscirà Chris a trovare il suo nuovo equilibrio?

* Il romanzo è la riedizione, rivista e corretta di “L’amore sa di fragola”, autopubblicato nel 2017 *

Recensione

Christine è una giovane donna, arrivata a New York da Firenze per sfuggire ad un episodio traumatico della sua adolescenza; dedica tutta la sua vita al lavoro e le uniche persone di cui si fida e che conoscono tutto di lei sono la sua cara ed eccentrica nonna April e la sua migliore amica Sarah. Con un carattere brusco e scostante, Chris tiene tutti alla larga, non lasciando spazio nella sua vita per alcun tipo di storia sentimentale, e nascondendo in realtà dietro la freddezza un'anima insicura. 

A sconvolgere i suoi piani lavorativi e la sua tranquillità ci pensa Thomas. Affidatogli dal suo capo come assistente, Tom è inglese, molto affascinante, misterioso e con due occhi azzurri e profondi che sembrano capirla al volo e a leggere dentro la sua anima senza difficoltà, andando oltre le parole sgarbate e taglienti e gli atteggiamenti arroganti.

Thomas è solo un amico; Chris se lo ripete e lo ripete anche a lui più volte, eppure sente a livello profondo e inconscio che c'è qualcosa di diverso, che tutto quello che Thomas smuove dentro di lei non può essere relegato in un angolo. Abituata ormai a tenere il cuore chiuso in gabbia, si accorge, suo malgrado, che i sentimenti non possono essere celati ad oltranza e  che i battiti del cuore non possono essere fermati a piacimento... 

Thomas è sicuro di sé, determinato, romantico e dolcissimo; ricopre il ruolo dello stagista ma in realtà è ben altro. Dal primo istante riesce ad andare oltre le barriere di cui  Chris si è circondata e tenta in ogni modo di diventarle amico e di entrare nella sua vita non accettando di essere marginale e la coinvolge nella sua vita invitandola nel suo mondo e nella sua casa dall'altra parte dell'oceano.
Come andrà a finire? Christine sarà in grado di mettere da parte ogni diffidenza e affidarsi solo e completamente ai sentimenti? La loro storia d'amore potrà mai avere un futuro?
La realtà, i pregiudizi, la distanza... troppi ostacoli, ma tutto è possibile e nulla è scontato!

Il romanzo mi ha catturata sin dalle prime pagine (dalla trama in realtà!) ed ha una scrittura semplice e fluida, unita ad una storia particolare ed emozionante, romantica e frizzante, con i due protagonisti molto ben caratterizzati e affiancati dagli altri personaggi che non sono per nulla marginali, ma che anzi lasciano la loro impronta, in particolare la poliedrica e sgargiante nonna April.
Vi consiglio di leggerlo per saperne di più!!


Nessun commento:

Posta un commento