domenica 19 luglio 2020

Le anteprime di Stefania: Una stupida storia d'amore di Angela Contini


Recensione in anteprima per "Una stupida storia d'amore" di Angela Contini.
A parlarvene una sua fan: Stefania!

Titolo: Una stupida storia d'amore

Autore: Angela Contini

Editore: Self publishing

Data di pubblicazione: 20 luglio 2020


Sinossi

Jessie Ryan lavora come paparazzo per una nota rivista scandalistica e quando il suo capo le chiede di rubare scatti a Jack Remington, il divo del momento, non si tira indietro. Diventa un compito più ingrato del solito quando conosce Jack di persona e, invece di una foto, scatta la proverbiale scintilla.
Emma Beggins è l’assistente personale del divo in questione e per due anni non ha fatto altro che sperare che Jack mettesse la testa a posto e tenesse la zip dei pantaloni sollevata. Quando lui sembra perdere la testa per Jessie, Emma combatte la frustrazione e l’amore non corrisposto a colpi di liste pro e contro Jack, sul suo fedele diario.
Michael è un promettente scrittore che sogna di scrivere grandi sceneggiature a Hollywood. Jessie è la sua dirimpettaia, ma non solo: è un’amica, una confidente e a un certo punto diventa qualcosa di più a causa di una pizza ai peperoni e un film porno alla TV.
E Jack? Jack tiene le cose importanti per sé, tipo un piccolo segreto che potrebbe mettere tutto in discussione.
Il gioco delle coppie diventerà complicato e le carte si mescoleranno. Alla fine qualcuno di loro sarà in grado di capire chi ama chi, oppure no? Sullo sfondo dell’assolata Los Angeles quattro personaggi racconteranno le loro storie complicate, ingarbugliate, disordinate e confuse, fino a chiarirle del tutto. Forse.

Recensione

In Una stupida storia d'amore abbiamo ben quattro protagonisti che si rubano la scena a vicenza per tutta la narrazione. La star è una ma qui ognuno vuole esserlo almeno per un momento, e tu lettore non sai da che parte patteggiare fin quando lo schema non è perfettamente delineato. Solo a quel punto, giocando a carte scoperte, saprai come affrontare ogni situazione.
Ve li presento.

Jessie Ryan: Fotografa di talento catapultata nel mondo patinato della Los Angeles famosa, con tanti sogni e obbiettivi prefissati e chiusi in un cassetto. Nell'attesa di vederli avverarsi lavora per una rivista scandalistica, Hot Gossip, come... paparazzo. Però, se potete, chiamatela F.P. (Fotografa Pedinatrice), fa più chic!

Jack Remington: il divo del momento. Ricco, affascinante, ottimo attore e un tappeto di donne pronte a tutto pur di passare una notte con lui. Ma anche persona gentile, solare e con i piedi ben piantati per terra. Insomma, un divo non troppo irraggiungibile.

Emma Beggins: Assistente, braccio destro - e sinistro -, organizzatrice impeccabile di eventi e anche un po' pasticcera all'occorrenza. La sua estensione è il suo diario dove annota tutto, gioie e dolori compresi, ma dove soprattutto custodisce le mille e una liste dei motivi per cui Jake non è il ragazzo giusto per cui invaghirsi.

Michael Cohen : Scrittore, aspirante sceneggiatore per la cinematografia hollywoodiana e... dirimpettaio di Jessie, nonchè dog sitter di Tom (il Labrador che Jessie tratta come un bebè). Ah, dimenticavo, anche lui è uno sciupa femmine plurilaureato!


La matassa si imbroglia e sbroglia per colpa di Jessie e del suo lavoro. Jack è richiestissimo e avere scoop su di lui fa vendere, c'è poco da fare. Sandra, il suo capo, ha ricevuto una soffiata su Jack e ordina (non sto scherzando) a Jessie di tornare in redazione con materiale da pubblicare.
Miss Ryan si adegua quindi alla richiesta e mentre sta provando l'abito con cui dovrà intrufolarsi nel locale dove l'attore festeggerà il compleanno, si trova con l'oggetto dei suoi guai di fronte e... tanto, troppo caffè addosso.
Jack ne rimane subito invaghito e in men che non si dica è cotto a puntino.

Ecco, la storia dovrebbe essere semplice e lineare, giusto? Invece no, perché Angela Contini non si accontenta della praticità e mette sul piatto una trama che si intreccia così bene che prendersi una pausa dalla lettura non è ammissibile.
Ma cosa centrano Michael ed Emma? Qual è il loro ruolo in tutto questo?
Quello più semplice del mondo.

Diciamo che la Contini si diverte con una verità assoluta: l'uomo non riconosce neanche il suo naso 3/4 delle volte che si guarda allo specchio!! Ma, attenzione, neanche la donna è messa meglio in fatto di miopia.
È proprio vero, non vediamo ciò che è palese ma sappiamo ricamare divinamente con le supposizioni e con quello che crediamo di vedere/sentire.
Con questi quattro personaggi non ci si stanca mai. È un continuo ridere, sospirare, mangiarsi il fegato e sospirare di nuovo. Così, in loop!

Vi divertirete con le liste pro e contro di Emma, non invidierete per niente la posizione in cui si trova Jessie nei confronti di Jack ma anche del suo datore di lavoro, vi appassionerete alle storie che Michael scrive e Jack è una vera scoperta.
Insomma, questi sono protagonisti genuini, semplici e diretti.

Una stupida storia d'amore è la lettura solare e divertente che non può mancare in questa estate.
Catapultati prima a Los Angeles, poi a Boston e nell'assolato Messico, tra fake news, paparazzate in ogni angolo, una famiglia pazza e qualche incidente di percorso che confonderà le acque ma aiuterà anche a chiarire quelle acque, arriverete all'epilogo senza neanche accorgervene.



1 commento: