giovedì 25 giugno 2020

Review party: Come la prima volta di Devney Perry


Buon giovedì, Disastri! Il primo articolo di giornata è una recensione a cura di Stefania: ci racconta il nuovo romance di Devney Perry uscito pochi giorni fa grazie a Always Publishing editore. Scopriamo cosa ne pensa!

Titolo: Come la prima volta

Autore: Devney Perry

Serie: Lark Cove #1

Editore: Always Publishing

Genere: Romance

Data di uscita: 18 giugno 2020

Prezzo: cartaceo € 13.90 -  ebook € 4.99


Sinossi

Quando Thea Landry incontra il ricco e affascinante Logan Kendrick in un bar di New York, non si aspetta di condividere con lui nient’altro che la storia di una notte. L’attrazione tra i due, infatti, è istantanea ma i loro mondi troppo distanti per consentire a Thea di coltivare illusioni romantiche circa una relazione duratura. Del resto, da orfana abbandonata in un cassonetto, Thea conosce il suo posto nella società. Quando si trasferisce in Montana, nella provinciale e accogliente cittadina di Lark Cove, Thea si ritroverà a fare i conti con le conseguenze delle proprie azioni sconsiderate, con l’incoscienza che l‘ha spinta a spazzare via ogni precauzione e che ora le impedisce di ritrovare Logan, destinato a rimanere per lei solo un ricordo. Il destino, però, ha altri piani.  Sei anni dopo, durante un viaggio d’affari, Logan piomba nel piccolo bar del Montana in cui Thea lavora. Il sentimento e la passione tra loro sembrano immutati, ma non sono più i due giovani che si sono conosciuti in una lontana notte di tanti anni prima, incuranti di tutto, tranne che del loro desiderio. La vita di Thea è drasticamente mutata dal loro ultimo incontro, e questo cambiamento rischia di abbattersi anche su Logan e di stravolgere per sempre la sua esistenza. Tra rivelazioni, un rapporto da rinnovare e uno da costruire dalle fondamenta Thea e Logan scopriranno che il vero amore, pur attraverso percorsi tortuosi e inspiegabili, pretende di essere soddisfatto, di realizzare i sogni di due cuori destinati a non lasciarsi mai, che si sono riconosciuti al primo sguardo.

Recensione

Ormai è ufficiale: Amo lo Stato del Montana. Ho passato ore ad ammirare in rete le immagini, mi sono persa tra i colori e nei paesaggi ammirando luoghi che prima o poi riuscirò a visitare con le mie gambe.
Devney Perry ci riporta in questa terra che odora di buono e genuinità, e come è già accaduto con la Jamison Valley series, anche con questo romanzo ci ritroveremo a innamorarci di chi ci vive.
In Come la prima volta approdiamo a Lark Cove ma voleremo anche nella sempre viva New York. Due luoghi a confronto, due vite agli opposti.

"Eravamo stati l'uno per l'altra solo Logan e Thea, due sconosciuti attratti da una chimica pazzesca."

Thea Landry aveva ventun anni quando incontra Logan. Lavorava come barista nel bar dove l'uomo entrò per un drink. L'attrazione è evidente, l'interesse da ambo le parti palpabile e finisce con il passare una notte magica tra le sue braccia. La classica notte senza impegno che in alcune occasioni non lascia segni ma in altre è impossibile cancellare l'esperienza vissuta, vuoi o non vuoi.
Thea aspetta per mesi, attende la porta aprirsi e il volto familiare dello sconosciuto di cui conosce solo il nome, e ovviamente non accade.
Lasciare New York è l'unica soluzione ed è così che mette radici a Lark Cove.

Gli anni passano, Thea cresce e matura, ma il ricordo di Logan non l'ha mai abbandonata. Ricorda ogni istante, ogni sensazione e nella sua mente rivive in loop ciò che li ha uniti per poche ore.
Non sa che una sera d'estate le poche certezze che la vita le ha regalato le porteranno di nuovo l'uomo dei suoi sogni a pochi centimetri da lei, e niente sarà più come prima.

Logan Kendrick, quel Logan, il ricco fidanzato newyorkese di Emmeline Austin, protagonista in Il tempio della fortuna, torna nello Stato che gli ha rubato il futuro. Odia il Montana, odia anche solo passarci poche ore ma se lo stesso futuro lo riporta in queste terre e gli mette davanti al naso il passato, allora tutto cambia.
Non ha mai dimenticato Thea, i suoi occhi neri ed espressivi sono rimasti nella sua testa per sei lunghi anni, e maledice l'aver aspettato mesi prima di ritornare nel locale in cui tutto ha avuto inizio.
Ritrovare Thea è gioia e dolore.
Basta uno sguardo per trovare la pace che tanto cercava ma bastano due parole, "Dobbiamo parlare", per comprendere che non sarà più lo stesso.

Un second chance con i contro fiocchi.
Come la prima volta vi farà sognare, vi incanterà con la sua cover super delicata e vi porterà ad innamorarvi di ciò che troverete al suo interno.
La trama è lineare ma ricca di emozioni già dalle prime pagine. Impossibile non appassionarsi alle vicende e veramente fuori discussione non provare affetto per due personaggi come Logan e Thea che dovranno partire dalle cose più basilari, come conoscere il cognome l'uno dell'altro, per avere la possibilità di far funzionare tutto.
Scoprirete quanto si desiderano, quanto vorrebbero ma non osano.
Troverete una donna forte, indipendente ma tanto fragile, una donna che non sa come aver fiducia del prossimo perché nessuno le ha mai concesso questo lusso, una donna che ha costruito un mondo dal nulla e non consente a niente e nessuno di distruggerlo, una donna che sogna in grande nonostante le briciole ricevute e meriterebbe l'universo.

"La Thea di oggi esigeva più di un ricordo. Voleva un uomo che la baciasse ogni mattina, Un uomo che baciasse ogni sera prima di addormentarsi. Aveva bisogno di un uomo che condividesse con lei la vita che si era costruita così duramente a Lark Cove."

Troverete un uomo che ha la possibilità di mostrarsi per chi è veramente. Leggendo Il tempio della fortuna non avevo trovato esaltante il suo personaggio per ovvi motivi ma qui, in questo romanzo, ci sono tutti i mezzi per conoscerlo e amarlo. Non sarà per facile per lui adattarsi al cambiamento ma ci prova e ostacolo dopo ostacolo, caduta dopo caduta, saprà comprendere e finalmente dare un senso alla sua vita.

In un vortice di emozioni, Come la prima volta è una storia da gustare piano. Non sarà sempre facile, dovrete mettervi nei loro panni per comprendere e accettare determinati comportamenti, ma il messaggio che troverete tra le pagine è limpido e reale.
La mia pignoleria mi obbliga però ha segnalare due fattori che non mi hanno convinta del tutto: la velocità con cui i sentimenti si amplificano in tempi veramente brevi e una particolarità della trama che avrei omesso completamente.
Se sulla rapidità posso anche chiudere un occhio perché non la considerò così invalidante, sul secondo punto proprio non ci riesco. Per creare un pizzico di suspense nel lettore le strade erano infinite.
Nonostante queste mie considerazioni, vi consiglio questa autrice e i suoi romanzi. Come la prima volta si legge in un soffio e arriverete alle ultime battute con il sorriso sulle labbra e il desiderio di leggerne ancora.
E ora aspetterò buona buona la storia di due personaggi che sono sicura faranno scintille!



Nessun commento:

Posta un commento