venerdì 12 giugno 2020

Le recensioni di Yaya: "Quanto dura per sempre?" di Ella Sarip


Yaya ci parla oggi di "Quanto dura per Sempre? E se fosse la Principessa a salvare il Principe?" di Ella Sarip.

Titolo: Quanto dura per Sempre? E se fosse la Principessa a salvare il Principe?

Serie: Marshmallow Series Vol. 1

Autore: Ella Sarip

Edizione: Self Publishing

Prezzo: € 2.99

Genere: romanzo rosa

Data di pubblicazione: 25/12/20219


Sinossi

Kate Mars è intelligente e creativa, ma potrebbe darti un pugno sul naso quando meno te lo aspetti. Ha imparato che la Principessa non è il ruolo che fa per lei, e che se vuole sopravvivere deve essere il Principe e sconfiggere da sola i propri draghi. Con un passato da teppista come il suo non è facile entrare a far parte di una delle famiglie più influenti di Londra, soprattutto se hai un cugino come Derek Waterhouse, Amministratore Delegato del Kingdom, il Centro Commerciale di lusso più esclusivo. Schizzinoso ed egocentrico, Derek cataloga le persone in base al valore monetario, e adesso che la sua eredità è in pericolo ha già in mente un piano ben calcolato per sbarazzarsi della nuova intrusa. La guerra al Kingdom è già iniziata, ma i calcoli a tavolino non sempre danno il risultato sperato, e ormai si sa, in guerra e in amore tutto è lecito!

Recensione

Ho letto questa storia tutta d’un fiato, una storia tormentata, sofferta, una storia che regala tantissime emozioni.
Non è infatti una trama semplice da accettare, da digerire e ve ne renderete conto nel corso della lettura. Nonostante questa considerazione, vi posso assicurare che il libro è stato davvero una bella scoperta, una scoperta di quelle che inevitabilmente ti lasciano con il fiato in sospeso. Troverete colpi di scena, dolore, ma anche ironia grazie soprattutto alla bellezza dei personaggi, e ai dialoghi freschi e spumeggianti che riescono a dare un tocco leggero anche nelle situazioni più tese e difficili che i nostri protagonisti si troveranno a vivere.

Kate è una ragazza solare, divertente, la sua vita però di certo non è stata semplice: è cresciuta senza un padre, e ha perso la madre quando era ancora una bambina. L’unico faro nella sua vita è sua nonna, una donna stravagante che per lei è tutto, l’unica in grado di vederla davvero, amarla e sostenerla in ogni circostanza.
L’ho adorata, il loro rapporto è qualcosa di meraviglioso, credo che non ci sia niente di più bello che rifugiarsi negli abbracci di chi ci ha visto crescere, cadere e rialzarci ogni volta, spronandoci ad essere migliori.

Nel corso della lettura scoprirete anche che Kate è una protagonista un po' insolita. Non è la classica principessa, ma neanche la tipica ribelle. Vi renderete conto, infatti, nel corso della pagine, di tutte le difficoltà che ha dovuto affrontare, del dolore inciso sulla sua pelle, dei segni che si porta addosso, segni non sempre visibili, ma sono proprio quei segni a lasciare delle cicatrici profonde e dolorose che difficilmente risaneranno.
Kate ha ventitré anni e si mantiene lavorando in un piccolo bar quando anche sua nonna muore, lasciandola sola in una vecchia casa che non può però realmente permettersi. La sua vita cambia in modo radicale, alla porta di casa si presenta un avvocato che le riferisce qualcosa che le cambierà l'esistenza.

Lei è, infatti, la nipote del vecchio imprenditore Jeremiah Waterhouse, proprietario del Kingdom Group, a Londra. La nostra protagonista non ha altra scelta che trasferirsi nella capitale e vedere cosa il futuro avrà da offrirle.
Sarà qui che la sua vita entrerà in collisione con quella di Derek, suo cugino. E che cugino, aggiungo io!!

Derek è stato adottato dalla famiglia Waterhouse, subito dopo l’incidente che l’ha privato della sua famiglia.
Nonostante questo scoprirete però che è un ragazzo in gamba, un ragazzo che sa ciò che vuole, e che si impegna per raggiungere i suoi obiettivi.
A soli trent'anni è uno dei dirigenti del Kingdom Group, la sua vita ruota intorno al lavoro e alla ricerca disperata di sua sorella, di cui non ha notizie da tantissimo tempo; ne ha perso infatti le sue tracce dal giorno dell’incidente.
È per questo che niente per lui ha più valore del suo lavoro, non ha mai trovato qualcuno che lo amasse per davvero, trascendendo lui uomo dal lui imprenditore.

Tra Kate e Derek sarà guerra aperta dal primo momento, soprattutto ora che la presenza di Kate potrebbe toglierli tutto ciò che ha costruito e realizzato con sudore e sacrifici.
Il loro primo incontro è qualcosa di unico, mi sono ritrovata a ridere e trattenere le lacrime allo stesso tempo. Kate è qualcosa di incredibile, soprattutto quando si perde nelle sue riflessioni rendendoci partecipi dei suoi pensieri.

Sì, mio cugino Derek Waterhouse, tendenzialmente scorbutico e intollerante al genere umano, è un bel ragazzo.

Ovviamente tra i nostri protagonisti niente sarà semplice, tra di loro sarà infatti un continuo  susseguirsi d’incontri, scontri, batoste ed emozioni.
L’autrice li ha tartassati, fatti avvicinare, allontanare in un continuo tira e molla lasciandoci con il punto interrogativo alla fine del primo volume su come continuerà la storia tra questi due meravigliosi personaggi, e io non vedo l’ora di scoprirlo.

Ho amato la capacità dell’autrice di farci entrare in punta di piedi nella storia di Kate e Derek, resa ancora più preziosa grazie ai personaggi secondari che hanno davvero tantissima importanza nello sviluppo della storia.
Per quanto mi riguarda ho adorato Jason e Rain ma non chiedetemi il perché lo scoprirete leggendo la storia. Spero solo che un domani l’autrice decida di regalarci anche una storia su di loro, sarebbe davvero divertente leggerla.

Vi posso assicurare che questa storia è tutto il contrario di ciò che vi aspettate, vi sorprenderà, così come è successo a me.
Non mi resta quindi che augurarvi buona lettura, disastri.



Nessun commento:

Posta un commento