martedì 30 giugno 2020

Le recensioni di Rachele: "Dimmi di lottare" di Charlotte Byrd


Rachele nelle scorse settimane ha recuperato la serie Dimmi di smettere di Charlotte Byrd. Il quinto volume, Dimmi di Lottare, è da poco più di un mese online e vi lasciamo la sua recensione anche per questo titolo.


Titolo: Dimmi di Lottare

Serie: Dimmi di Smettere #5

Autore: Charlotte Byrd

Edizione: Self publishing

Prezzo: € 3.89 ebook; €14.55 copertina flessibile.

Genere: Romanzo Rosa

Data di pubblicazione: 12/05/2020



Sinossi

Sono un uomo che prende ciò che vuole. Cosa voglio? Lei. Olive Kernes aveva un debito con me, e pensava di averlo pagato. Ma ora voglio di più. Voglio altro oltre al suo tempo. Voglio più del suo solo corpo. La sua nuova vita ci ha divisi. Ora tocca a me sistemare le cose. Farò combaciare i pezzi del nostro amore, fosse l’ultima cosa che faccio. Ma posso farlo in tempo?




Recensione

Nicholas e Olive si sono lasciati, il castello di bugie di Nicholas è crollato travolgendolo, con soddisfazione di Owen. Hanno diviso i soldi e preso strade diverse. Con la testa piena di Olive, Nicholas si è rifugiato su una piccola isola, sta bene, non lo conosce nessuno, ma quando un giorno va a pagare scopre che i suoi conti sono stati bloccati… tutti. Al telegiornale gira la sua faccia, è ricercato dall’FBI e per lui tutto si complica, senza soldi e senza identità deve trovare il modo per far sparire le sue tracce.

Olive vive con Owen, non ha ancora trovato il coraggio di presentarsi alla madre biologica, ma conosce il contenuto della cartellina che gli ha lasciato Nicholas a memoria. Le cose col fratello si complicano, il loro rapporto ormai si è incrinato e lei decide di andarsene. Ma ormai non si può più tornare indietro e gli eventi precipitano.

Quinto e penultimo libro della serie “Dimmi di Smettere”. Molto carino, mi ha stupito l’evoluzione di Owen, al momento mi ha lasciato l’amaro in bocca ma vedremo nell'ultimo libro come si sviluppano le varie situazioni.

Alla fine il libro ti lascia col fiato in sospeso, con un bisogno, quasi fisico, di sapere come terminerà la loro storia. Nell’ultima pagina Nicholas si fa una domanda… sappiate che secondo me la risposta è NO!!!!


Nessun commento:

Posta un commento