sabato 20 giugno 2020

Le recensioni di Psyco disaster: Gli Anziani di Dima Zales


Ed eccoci qui, alla fine di questa curiosa ed originale saga. Chiudiamo la giornata dedicata a Dima Zales con l'ultimo volume della serie Le Dimensioni Della Mente: Gli anziani.

Titolo: Gli Anziani

Serie: Le Dimensioni Della Mente vol. 4

Autore: Dima Zales

Edizione: Mozaika Publications

Prezzo: € 4.99

Genere: fantasy contemporaneo

Data di pubblicazione: 30 gennaio 2020


Sinossi 

Andare al Livello 2 mi garantisce un potere inimmaginabile. E ovviamente, ora che tutte le persone a cui tengo sono nei guai, non ci riesco più.
Gli Anziani possono farlo, ma me lo insegnerebbero? E se sì, a quale prezzo?
Alla fine, tutto si riduce a una scelta.
Cosa sono pronto a sacrificare per le persone che amo?

Recensione

Il nostro Darren ha sempre più domande a cui sicuramente riuscirà a trovare una risposta, vista la sua testardaggine e intraprendenza che in ciascun libro non si può fare a meno di notare.
Darren si ritroverà ad affrontare una scelta che ne determinerà il proprio futuro in modo permanente. Dovrà rinunciare a qualcosa per poter ottenere qualcos’altro che altrettanto desidera perché è così che funziona no? Non si può avere tutto e compiendo una scelta ne escludiamo automaticamente un’altra. Ci sono decisioni che sono facili da prendere ma altre… Rinuncereste a una parte di voi, che è sempre stata parte integrante del vostro essere, del vostro modo di vivere e agire? Ci sono cose che chiunque si rifiuterebbe di perdere per un puro istinto egoistico ma forse sull’ago della bilancia non c’è mai stato qualcosa con il giusto peso che le equilibrasse e per cui quindi considerare anche soltanto l’idea di doverne fare a meno. E il nostro protagonista si ritroverà a dover fare proprio questa scelta.

Tutti si zittiscono e mi guardano, in attesa. Li guardo uno per uno. Hillary sembra preoccupata, Eugene è teso, Bert è molto serio. Non posso sopportare l’idea che i miei amici mi si rivoltino contro. Anche senza altri motivi, opto per il piano. «Andiamo, zietta,» le dico. «Abbiamo un aereo da prendere.»

L’unica possibile soluzione, ovvero riuscire a controllare lo sdoppiarsi nella Quiete, è un qualcosa che solo gli Anziani sono in grado di controllare.

Dare, avere. È questo il filo logico che il loro gruppo ristretto segue. E cosa chiederanno in cambio di quei segreti di cui sono così gelosi da non voler diffondere? Sempre che siano disposti a trattare…
Gli Illuminati loro opposti e nemici hanno qualcosa che Darren vuole e forse non potrebbero fare nulla affinché riesca ad ottenerla. E lo scopo di tutto quello? Quale può essere? Non possono essere giunti fino a lì per finire in una delle tante trappole senza poterne uscire. Una situazione disperata richiede atti disperati ma se il risultato è quello preventivato che importa dei rischi corsi? Ognuno di noi ha uno scopo nella vita e pur di raggiungerlo si è capaci di tutto.

Questa è una di quelle saghe che rileggereste anche mille volte poiché molto leggera, trasmette tranquillità ed è una lieve e piacevole fuga dal mondo. Darren sarà in grado di affollare la vostra mente e farvi dimenticare di tutto il resto attraverso le sue domande, il suo essere calcolatore e i suoi piani folli ed è in assoluto la leggerezza delle parole che mi hanno fatto davvero apprezzare l’intera storia in sé.
Ho già commentato lo stile di scrittura e la capacità dell’autore di rendere le cose più tragiche quasi una passeggiata e arrivata alla fine confermo le mie parole, come per il fatto che “Colei che ferma il tempo” non è necessariamente essenziale per la lettura degli altri libri, anche se però fa comprendere molto meglio Mira.



Nessun commento:

Posta un commento