lunedì 29 giugno 2020

Le recensioni di Mrs. Willer: “La selva degli impiccati” di Marcello Simoni


Con Mrs. Willer parliamo di un thriller storico edito Enaudi. Ecco la sua recensione per "La selva degli impiccati" di Marcello Simoni.


Titolo: La selva degli impiccati

Autore: Marcello Simoni

Edizione: Enaudi

Prezzo: ebook 8,99€, cartaceo 16,15€

Genere: thiller storico

Data di pubblicazione: 12 maggio 2020



Sinossi

Anno Domini 1463, Parigi. Rinchiuso in un pozzo dello Châtelet, François Villon si vede ormai appeso alla corda del patibolo quando gli viene proposto un accordo: in cambio della vita dovrà stanare dal suo nascondiglio Nicolas Dambourg, il capo dei Coquillards, una banda di fuorilegge ritenuta ormai sciolta e di cui il poeta avrebbe fatto parte in gioventú. Ma Dambourg, per Villon, è molto piú che un vecchio compagno di avventure... Seguito come un'ombra da un misterioso sicario, Villon dovrà districare una vicenda in cui si mescolano avidità, sete di potere e desiderio di vendetta. E fare i conti con l'irruenza di Joséphine Flamant, una fanciulla dai capelli di fuoco, infallibile con l'arco, divenuta brigante dopo aver assistito al linciaggio dello zio a causa di una lanterna. Una lanterna dentro la quale si credeva fosse imprigionato un demone.

«La breve vita che Villon aveva vissuto al fianco di Nicolas Dambourg era bastata a cancellare per sempre i propositi di onestà inculcatigli a suon di frustate da mastro Guillaume. E di tutti gli insegnamenti della Sorbonne era rimasto in lui soltanto l'amore per lo scrivere parole in versi. Il ladro poeta, l'aveva soprannominato con affetto il re dei Coquillards. E ora, pensò con amarezza, quel ladro poeta era costretto a dargli la caccia».




Recensione

Parigi, anno 1463. Villon si trova nel pozzo in cui è stato rinchiuso per via di un’accusa di omicidio in attesa della sua impiccagione quando viene graziato dal prevosto di Parigi. In cambio dovrà aiutare quest’ultimo a trovare e catturare il re dei Coquillards.

Non voglio svelare altro della trama per non rovinarvi i numerosi colpi di scena che si trovano in questo libro meraviglioso.

Villon è un ragazzo dalla vita burrascosa, divertente e direi anche molto simpatico (sì, è il mio personaggio preferito) che si troverà suo malgrado in un un’intreccio di fatti che coinvolgono le persone più importanti ed influenti di Parigi. Sarà costretto a fare scelte difficili in cui sarà indeciso se salvare se stesso o le persone a cui tiene. Tutto ciò però lo porterà a conoscere Josephine, una bella e giovane fuorilegge dai capelli rosso fuoco a cui si affezionerà.

Devo dire che ho trovato ogni singolo personaggio di questo libro veramente affascinante: abbiamo Catherine, una femme fatale che gestisce un bordello, Bruneau, un baronetto viscido e ambiguo, Josephine, bella e coraggiosa, e potrei proseguire ancora a lungo!

Ognuno di questi personaggi è ben caratterizzato e ha aspetti della propria personalità molto interessanti. Alcuni, con la loro ambiguità, rendono la storia molto più movimentata. I dialoghi sono veramente ben scritti e divertenti, tutto ciò rende la i fatti narrati più leggeri e meno pesanti.
In conclusione vi consiglio vivamente questo libro che non è per nulla pesante, anzi è veramente avvincente ed i personaggi sono talmente ben caratterizzati che ve ne innamorerete subito.

Nessun commento:

Posta un commento