Le recensioni di Cecilia: Il messaggio di Claire Douglas


Ve lo anticipiamo. Questa è una recensione negativa, e volete sapere perché? Cecilia ve lo spiega subito.
Ecco la sua recensione per "Il messaggio" di Claire Douglas, edito Editrice Nord.

Titolo: Il messaggio

Autore: Claire Douglas

Edizione: Casa editrice Nord

Prezzo: € 0,99

Genere: Racconto thriller

Data di pubblicazione: 16 Aprile 2020


Sinossi

Emily è furiosa. Il suo capo, Andrew, all’ultimo momento le ha annullato il venerdì di ferie, mandando in fumo un weekend prenotato da tempo. Fuori di sé dalla rabbia, Emily scrive un messaggio al fidanzato per raccontargli l'accaduto, chiudendo con: Spero che muoia! Nella fretta, però, lo manda alla chat dei colleghi. Il giorno dopo, Emily cerca di convincerli che ovviamente è stato solo un errore, lo sfogo del momento, ma le sue parole hanno assunto una luce inquietante dal momento che, per la prima volta nella sua carriera, Andrew non si è presentato al lavoro. E la situazione precipita quella sera, quando la polizia bussa alla porta di Emily: Andrew è stato assassinato…

Recensione

Il racconto “thriller” Il messaggio gira intorno ad un weekend che Emily e le sue amiche avevano prenotato da tempo, che sembra andare in fumo perché il capo della protagonista, Andrew, non sa se può darle le ferie. Parte così una reazione a catena: Emily manda un messaggio al fidanzato in cui augura la morte al capo, sbagliando però chat ed inviandolo in realtà al gruppo di colleghi. Il giorno dopo Andrew viene trovato morto…

Emily è una ragazza di ventisei anni che convive con Stuart; litigano spesso, ma non ci è dato sapere molto altro né della protagonista né dei personaggi “secondari”.
La prosa del racconto scorre fluida e comprensibile, non troppo scontata, ma neanche da mozzarti il fiato.

Avendo letto “Le sorelle” della stessa autrice mi aspettavo molto di più sia come stile che come contenuto. Invece mi sono trovata davanti un racconto senza capo né coda, con nessun risvolto thriller e un accenno di suspense appena percepibile. Ci ritroviamo più che altro davanti alla storia tra Emily e Stuart piuttosto che all’omicidio.
Alla fine del libro sono presenti i primi capitoli della prossima uscita di Claire Douglas.

Se avete intenzione di leggerlo e vi aspettate un thriller, abbassate le vostre aspettative, perché era quello che mi aspettavo io e sono rimasta amaramente delusa.
Ci sono i riferimenti all’omicidio, ma appena accennati, il fuoco non è puntato lì e questo fa del racconto una turbolenta storia d’amore con in sottofondo un uomo morto. E dovrebbe essere al contrario, almeno se lo definisci un thriller.



Commenti