Le recensioni di Rachele: Dimmi di correre di Charlotte Bryd


Continua la serie "Dimmi di smettere" di Charlotte Bryd. Un mese fa è uscito il quarto volume e Rachele ce ne parla!

Titolo: Dimmi di Correre

Serie “Dimmi di Smettere” #4

Autore: Charlotte Bryd

Edizione: Self publishing

Prezzo: € 3.89

Genere: Romanzo Rosa

Data di pubblicazione: 07 Aprile 2020


Sinossi

Dal momento in cui l’ho incontrato, Nicholas Crawford è stato un enigma. È un uomo con un passato sconosciuto e un futuro misterioso. È un criminale, un bugiardo, un manipolatore e l'amore della mia vita. Sono diventata una criminale per lui e l'ho salvato, ed ora tocca a lui fare qualcosa per me.
Quando scopro che tutto ciò che ho creduto riguardo alla mia famiglia è una menzogna, ho bisogno del suo aiuto per scoprire la verità. Chi sono? Da dove vengo? Perché ci sono così tanti inganni?
Sono in un posto oscuro e sono tutta sola, e lui è l'unica persona che può tirarmi fuori di qui. È la mia unica speranza, ma se questo non fosse abbastanza?





Recensione

La storia tra i due protagonisti continua. In qualche modo il loro contratto, 365 giorni e notti con lui, viene sciolto dagli eventi che colpiscono la vita di Olive. Lei deve stare vicina al fratello, Owen, e Nicholas l’appoggia perché capisce che non può fare diversamente, ma cominciano ad allontanarsi. Quella sinergia, quella chimica che faceva elettrizzare l’aria sembra essere sopita, sicuramente per colpa delle loro continue menzogne; si amano, anche se non se lo sono mai detto, ma le bugie fra di loro sono come pietre, una sopra l’altra fino a formare un muro.

“Non so perché non gli sto dicendo la verità. E’ successo tanto tempo fa. Ma nessuno mi ha mai fatto questa domanda, prima. E se dovessi dirlo a qualcuno, sarebbe Nicholas Crawford”.

Mentono senza sapere che l’altro conosce la verità, o che la sospetta. Nicholas mente perché è convinto che se lei sapesse la verità, se ne andrebbe, e senza di lei, la vita non avrebbe più senso. Olive mente perché sa che lui non è sincero, allora preferisce fare lo stesso.
Nicholas le sta vicino sempre, in ogni momento difficile, la sostituisce durante le notti in ospedale per permetterle di dormire, la aiuta più e più volte, ma nonostante tutto questo, continua ad aver paura di perderla.
Entrambi hanno problemi ad esprimere le loro vere emozioni:

“Voglio che mi dica che è innamorato di me.
Vorrei poter solo aprire la bocca e dirglielo.
Ma quando lo faccio, non è affatto quello che viene fuori.
Hai soldi?. Chiedo.”

Sarà un “lavoro” a dare un taglio netto a tutte le bugie tra loro, molte delle cose che hanno nascosto all’altro verranno fuori… ma saranno abbastanza forti per superare anche questo?

Questo è il quarto volume della serie, e mi sorprende che continuo a bramare gli ultimi due, ma la curiosità è tanta e sebbene sospetti il lieto fine, sono veramente curiosa di sapere come l’autrice farà andare la loro storia. Spero solo che i prossimi continueranno ad essere all’altezza dei primi quattro.



Commenti