Le anteprime di Viola: Darkling di Brooklyn Ray


Recensione in anteprima per Darkling di Brooklyn Ray. La nostra Viola ci parla del primo volume della Port Lewis Witches series edita Triskell Edizioni.

Titolo: Darkling (Edizione italiana)

Serie: Port Lewis Witches #1

Autrice: Brooklyn Ray

COLLANA RAINBOW

Data di pubblicazione: 7 maggio

Genere: Erotico/paranormal

Prezzo: ebook: € 2.99 , cartaceo: € 11.00


Sinossi

Port Lewis, una cittadina costiera arroccata sulla scogliera di Washington, è circondata da una fitta boscaglia e accoglie pittoresche caffetterie, un cinema, qualche bar, due chiese, il college locale e le streghe e gli stregoni, ovviamente.
Ryder è uno stregone che possiede due segreti: uno che riguarda il suo sangue e l’altro il suo cuore. Custodirli non è mai stato un problema per lui, finché una lettura dei tarocchi insieme al suo migliore amico, Liam Montgomery, che guarda caso è anche uno dei suoi segreti, avvia una catena di eventi a cui non si può porre rimedio.
Nelle vene di Ryder scorre la magia nera. Le carte hanno profetizzato una catastrofe magica che potrebbe scuotere le fondamenta su cui è costituita la sua vita e una pericolosa alleanza con l’unica persona che non vuole mettere a rischio.
La magia e i segreti hanno un costo, e Ryder deve capire il prezzo che è disposto a pagare per diventare chi è veramente.

Recensione

Oggi, miei cari disastri, vi porto a Port Lewis a conoscere Ryder, un ventenne dai capelli castani tagliati cortissimi e dagli occhi verde smeraldo ereditati dal clan di sua madre, i Lewellyn. Gli abitanti di questa cittadina ai confini di Washington hanno poteri magici e i vari clan che vi vivono tendono a non frequentare i Wolfe, negromanti padroni della magia nera, e in rari casi padroni anche della magia di un elemento.
Ryder è uno stregone del fuoco e fa parte di un circolo in cui ogni altro membro padroneggia un elemento: Tyler è lo stregone dell’ aria, Donovan della terra, Christye è una sensitiva con il dono della veggenza e per ultimo c’è Liam, stregone dell’acqua e migliore amico di Ryder. Ogni stregone ha il proprio famiglio; troviamo dal topolino al serpente, dal corvo al gatto senza far preferenze se non quella di esser liberi di scegliere liberamente quale animale meglio si ha affine.

Ryder e Liam sono spesso insieme e spesso si leggono i tarocchi a vicenda, un po’ per gioco un po’ per allenarsi a leggerne i significati e per avere una chiave di lettura per il prossimo futuro ed è con una di queste letture che parte il libro: due carte a testa, il Mago e la Torre per Ryder, il Diavolo e gli Amanti per Liam, due accoppiate che non promettono cose positive.

Ryder da qualche giorno è inquieto, si sente come un animale selvatico in gabbia. Ha dei segreti – due dei quali vengono chiariti, il terzo è tutt'ora un mistero per me – che lo agitano e lo impauriscono. Lo agitano perché non sa come affrontare il rapido cambiamento che la sua magia sta subendo, impaurito per come gli altri possano reagire alla rivelazione di uno dei suoi segreti. Perché volente o nolente, lo squilibrio della sua magia viene percepito dagli altri, soprattutto da Liam che è l’unico a non volerlo lasciare da solo, avvicinandosi sempre più a lui fino a quando il secondo segreto viene svelato e condiviso. Ryder è fuoco e quando dentro di lui si scatena un incendio a causa dei suoi poteri di magia nera, Liam è al suo fianco con la magia del suo elemento a placarlo, a dargli quell'equilibrio che altrimenti andrebbe inesorabilmente a scombussolarsi all'inverosimile.

Un’ amicizia che muta in un rapporto diverso, sono “legati” dopo la lettura delle carte ma questo legame evolve ancora e si amplifica in amore.
Quando Ryder ha bisogno Liam c’è, quando lo allontana lui resta comunque, quando gli altri dubiteranno di Ryder, Liam non lascia mai il suo fianco. Anche quando lo stesso Ryder dubita di se stesso.
Una scelta da fare, anche se sembra esserci solo una via da seguire.
Si rivelerà corretta la lettura dei tarocchi?

Questo primo volume presenta molti dei personaggi che sono sicura faranno parte delle prossime storie; scritto in terza persona senza una voce specifica come narratore ci fa immergere in un mondo in cui la magia, sia bianca che nera, sembra far parte del quotidiano. La storia risulta lineare e ben delineata. Devo dire che quando ci sono dei segreti io mi ci butto a capofitto e quando sono arrivata ad alcuni dettagli devo dire di essere rimasta con un bel punto di domanda disegnato in faccia. Avete presente la classica immagine dei catoni animati? Ecco, metteteci anche che ho interrotto la lettura per qualche minuto per cercare di ricordare se per caso mi fossi persa qualche passaggio in merito, sono tornata indietro nella lettura ma no, ho letto bene e mai una volta ho trovato un eventuale errore che potesse giustificarlo e dare una mezza certezza al mio dubbio. Vi basti sapere che i segreti sono molti e che avrete la stessa mia reazione perché per quanto vi impegnerete fallirete di sicuro.

Si parla di amicizia, di fiducia in se stessi e negli altri, di accettazione. Accettare la propria natura e essere accettato dagli altri nonostante tutto.
La magia e i tarocchi sono sempre presenti e capibili anche ai lettori neofiti del secondo argomento e per quel che riguarda i rituali dei negromanti. Devo dire di esser stata attratta come una calamita nella lettura di questo libro e di averlo apprezzato proprio per quel modo così semplice di spiegare che usa l’autrice per introdurci al mondo magico di Port Lewis. I personaggi sono ben caratterizzati e tramite Rayder l’autrice ci mostra le fragilità e le insicurezze che ha la maggior parte delle persone quando qualcosa arriva inaspettata a stravolgerci l’esistenza e devo dire di essere rimasta ancora con quella strana sensazione di perplessità per questo protagonista così particolare e l’unica cosa che mi resta dubbia è la scelta dell’autrice di non dare spiegazione di una scelta di Ryder.

P.S. Avevo dubbi anche sulla copertina di questo libro ma devo riconoscere che la scelta sia più che azzeccata e penso che sia stata scelta proprio per quella sensazione che ti porta a farti la stessa domanda sul suo protagonista mentre si legge il libro.



Commenti