Blog tour "A un respiro da te" di Katie McGarry


Buon Sabato, Disastri! Sì, lo sappiamo... raramente vi facciamo compagnia nel weekend, ma oggi Ilenia ci racconterà il nuovo romanzo di Katie McGarry, uscito a sorpresa a fine aprile grazie a DeAgostini. Una recensione è la conclusione perfetta per un blog tour e per la settimana!


Titolo: A un respiro da te

Autore: Katie McGarry

Editore: DeA

Genere: Romance Young Adult

Prezzo: € 6,99 ebook; 16,00 cartaceo

Data di uscita: 30 aprile 2020


Sinossi

Si dice che il destino sia già scritto, ma non è sempre così. Per decenni una tremenda maledizione ha perseguitato i Lachlin, facendo soffrire tutti coloro che li amavano. Succede anche a Jesse, che a diciassette anni rimane solo al mondo. Jesse ha una zazzera di capelli rossi, occhi profondissimi e un grande legame con la sua terra, la proprietà in cui è nato e vissuto per anni. Ma ha anche un enorme peso sul cuore: un vecchio litigio che l’ha allontanato da Scarlett, la sua migliore amica d’infanzia. E Scarlett ora è bella, ricca, felice, impossibile da avvicinare; Jesse può solo restare a guardarla da lontano. Anche lei però ha un segreto. La sua perfezione nasconde qualcosa di pericoloso e oscuro che nessuno, da fuori, dovrebbe mai vedere. Sembra che Jesse e Scarlett possano solo essere spettatori delle proprie vite. Sembra che i loro destini siano già stati scritti. Eppure, saranno proprio l’amata terra di Jesse e la misteriosa perfezione di Scarlett a far incrociare nuovamente i loro sguardi. A far emergere i loro segreti. E a insegnare loro che, forse, il destino può anche essere cambiato.




Recensione


«Nessuno vorrebbe avere una vita incasinata, ma i casini capitano comunque.»

Inizio la recensione con una frase che racchiude perfettamente la storia che ho finito di leggere da poco. Leggo ormai solo romance, gli young adult sono il mio pane... eppure "A un respiro da te" è totalmente diverso da quello che sono abituata a leggere. E non in negativo!
Finalmente - FINALMENTE - uno YA come si deve, porca miseria! Abbiamo due ragazzini che si conoscono fin da piccoli. Un Peter Pan e una Trilli. Jesse e Scarlett. Un Lachlin maledetto e una ragazza che deve essere perfetta. I nostri protagonisti, un tempo inseparabili, da troppo tempo non fanno più parte l'uno nella vita dell'altra, pur abitando vicini.

La famiglia di Scarlett ha una bella casa, sembrano perfetti da qualunque angolazione si guardino. La nostra giovane protagonista viene chiamata Principessa di ghiaccio, sempre tesa, regale, algida. Pochi amici e tutti nella cerchia più in. 
Jesse è maledetto, come chiunque porti il cognome Lachlin. La maledizione li vuole tristi, disperati, finché non smettono di respirare se si allontanano dalla propria terra. Jesse vorrebbe non credere alla maledizione, ma ha visto con i suoi occhi il male che può causare. 

Sembrano due personalità opposte, due rette parallele destinate a non incontrarsi mai, finché Jesse non rimane solo. Lì, in chiesa, davanti alla bara della nonna che anche lei amava, Scarlett si ribella a chi la vuole perfetta, sempre a poca distanza, dedita alla famiglia. Non gli importa se né sua madre né suo padre la vogliono lontana dai Lachlin. Lei si avvicina a Jesse, offrendogli una spalla, in silenzio.
Jesse era la libertà, mentre buona parte della mia vita era la prigionia. Era la risata nelle notti buie, il guerriero che scacciava i mostri sotto il mio letto… era il mio amico.
Iniziano a riavvicinarsi, grazie alla terra di Jesse, all'amore che nutre per essa e dovranno imparare a conoscersi di nuovo. Ad allontanare il passato, gli screzi, i dispetti... Ma può esserci un'amicizia nuova dove i cocci di quella vecchia non sono stati spazzati via? E se, metaforicamente spazzando, si scoprisse che non era amicizia ma l'inizio di un sentimento più profondo? E cosa nasconde Scarlett tanto da non volerne parlare neanche con Jesse?

Oh, disastri. Avete presente quando eravamo piccoli, giovani, innocenti? Okay, per me è passato qualche annetto, ma i primi batticuori, le prime farfalle nello stomaco me le ricordo ancora!! 
Leggere la storia di Jess e Scarlett è stato rimettere i panni della me adolescente e fare un tuffo nel passato. Ho amato tantissimo la delicatezza usata dall'autrice nel descrivere il rapporto di Jesse e Scarlett, lasciando agli anni futuri le acrobazie tra le lenzuola. Katie McGarry si è concentrata su altro, tanto altro, e questa è stata la sua arma vincente. 

Segreti, intrecci e maledizioni sono aspetti poco comuni in un romance, ancora meno in uno YA... eppure non avrei cambiato nulla. Per Jesse, la sua terra non è solo distese di verde, zone di pascolo. quella terra è casa, è parte integrante della sua anima, del suo modo di essere e ora rischia di perderla. Si ritrova a lottare contro i suoi stessi parenti, contro la sua età, il sistema e i pregiudizi.
Scarlett è aria pura, ma il passato non è facile da dimenticare. Da qualche parte, sotto le macerie di quello che erano, ci sono ancora quel Peter Pan che sfidava la sua Trilli. 

«Dov’è che stiamo andando, esattamente?» «Stesso posto di sempre.» Rimasi allibita, e lui si avviò verso i suoi campi. «E dove sarebbe?» «Seconda stella a destra, poi dritto fino al mattino.»

Una storia di seconde possibilità, di appartenenza, anche di dolori troppo grandi per persone così giovani. Una storia che può insegnare qualcosa, ma che può fare paura. Ci dobbiamo allontanare da ciò che amiamo per capire il sentimento è vero. Dobbiamo aver chiara la nostra strada prima di chiedere a qualcuno di camminare al nostro fianco. E ancora...
«Il punto è che puoi scegliere di vedere i momenti difficili come fallimenti, oppure come una parentesi brutta in una bella giornata. Va bene avvilirsi per qualche istante, ma poi devi rialzarti e darti una scrollata. Se fai così, non fallirai mai.»
Un romanzo che arriva a un respiro da noi, a un centimetro dal nostro cuore. Super consigliato.

Commenti