venerdì 24 aprile 2020

Review party: Emmeline di Estelle Hunt


Review party. Esce oggi Emmeline di Estelle Hunt, romance storico ambientato nell'alta società londinese di fine Ottocento, e Barbara lo ha letto in anteprima per il blog.


Titolo: Emmeline

Autore: Estelle Hunt 

Editore: Hope Edizioni

Genere: Romance Storico

Data di uscita: 24 aprile 2020


Sinossi 

Quando Emmeline Brant partecipa alla sua prima stagione ha solo diciotto anni e tante speranze per il futuro. Tuttavia, neppure nei suoi sogni più segreti avrebbe mai immaginato di suscitare l’amore di Julian Severn, il Marchese di Newbury. L’uomo che da sempre possiede il suo cuore.
Un crudele ricatto costringe Julian a piegarsi alle consuetudini imposte dal suo rango. Tra aristocratici freddi e calcolatori, donne amorali, bugie e tradimenti il loro futuro sembra segnato per sempre.
Devastata dal dolore, Emmeline parte per New York, dove si immerge nel mondo dorato dell’alta società, sperando così di curare il proprio cuore infranto. Grazie alla presenza di donne straordinarie e alla possibilità di un nuovo amore, la felicità sembra di nuovo a portata di mano. Eppure, il destino non ha finito di giocare con Emmeline e Julian. Richiamata in Inghilterra, Emmeline scoprirà che dietro gli eventi passati si nascondono tremende verità e che l’amore, quando è autentico, non muore mai.

Recensione

Emmeline e sua sorella partecipano alla loro prima stagione; figlie di una donna dell'alta società sposa per amore ad un uomo di non nobile lignaggio, sanno di non avere speranze di contrarre un matrimonio altolocato, perché pur carine ed educate non hanno la dote necessaria per attirare un titolato. 

Innamorata dall'infanzia di un suo vicino, Julian Severn, Emmeline lo rincontra una mattina durante una passeggiata a cavallo nel parco. Attratto non soltanto dalla sua bellezza ma anche dai suoi modi e dalla sua indole, anche Julian si innamora perdutamente di lei; inizia così il loro rapporto d'amore, celato in attesa del permesso del padre di Julian. I due si concedono di vivere appieno il loro amore evitando di pensare alle conseguenze, convinti di poter trovare il modo di sfidare ogni convenienza e sposarsi, ma non hanno fatto i conti con le ambizioni di chi li circonda e con gli errori e le vendette che arrivano dal passato. 

Costretto così da un ricatto diretto del proprio padre, Julian deve rinunciare alla sua amata, sposare un'altra e assicurare la discendenza. Distrutta dal dolore e convinta di essere solo stata presa in giro, la giovane Emmeline parte per New York accompagnata dalla sorella, in visita alla nonna.  
Il tempo, nuove amicizie, un'accoglienza calorosa e un riconoscimento sociale che in Inghilterra veniva negato sembreranno portare una nuova pace nella vita di Emmeline, ma il destino ci mette nuovamente lo zampino e rientrata in Inghilterra...

Emmeline e Julian sono due personaggi  che si fanno amare. Emmeline è ingenua, di buon carattere e di grande cuore, è facile immedesimarsi in lei e nel suo sogno d'amore e ancor più nel suo cuore spezzato e nel suo dolore. Julian ha invece, a parer mio, una doppia lettura, tanto mi è piaciuto il suo amore ostinato e il suo voler proteggere Emmeline a costo della propria felicità, tanto non mi è piaciuto nel suo rapporto con le altre donne e il suo modo di affrontare il padre.

L'autrice ha una scrittura fluida, capace di far entrare il lettore nella storia, dando spazio e risalto ai personaggi, principali e non, alla loro interiorità e alle relazioni e connessioni che esistono tra loro.
Il libro e l'intera storia mi sono piaciuti tantissimo, ci sono pagine stupende, intense ed emozionanti, ci sono scambi e pensieri d'amore che danno i brividi, ma è anche vero che spesso il ritmo rallenta e che tante scene sono inutili ripetizioni, troppi ostacoli e troppi fraintendimenti che nascondono forse un tentativo di allungarlo un po', specialmente a parer mio nella parte ambientata a New York. Solo e soltanto per questo motivo il mio giudizio che sarebbe stato un cinque pieno ha subito una piccola riduzione. 

*Vi ricordiamo che Emmeline è già stato pubblicato dall'autrice in self publishing e con questa edizioni i contenuti sono rimasti invariati.


Nessun commento:

Posta un commento