martedì 28 aprile 2020

Le recensioni di Viola: "Bold" di Garrett Leigh


Dopo i primi due volumi della Blue Boy series, ecco la recensione di Viola per il terzo volume della serie Blue Boy, Bold, di Garrett Leigh.

Titolo: Bold (Edizione italiana)

Serie: Blue Boy #3

Autrice: Garrett Leigh

Genere: Contemporaneo

Data di uscita: 13 Marzo 2020

Prezzo: 3.99 formato ebook


Sinossi

Il ballerino Kai è il prediletto dai componenti del Blue Boy Studio. Carino e minuto, è il bel bottom con il quale ogni top adora fare sesso. Ma niente è mai come sembra e, sotto i suoi riccioli d’oro e le risatine, c’è qualcos’altro… un’intensità che nessuno riesce a cogliere.
Kai è annoiato? O desidera qualcosa di più?
Il Blue Boy Studio ha un nuovo proprietario: Jude, pornodivo veterano che in passato ne ha viste tante. Lui e Cam, mentore di Kai, si rendono conto che il ragazzo ha bisogno di un cambiamento. Entra così in scena l’ultimo arrivato Matthew, un collega ballerino.
Kai non ne è colpito. Matthew è eccitante, ma i piani di Jude e Cam sembrano fuori dalla sua portata. Kai riuscirà a farlo davvero? Lui stesso non lo crede possibile, ma con l’aiuto di Matthew troverà il coraggio e l’audacia per scoprirlo.

Questo è il terzo libro della serie Blue Boy, ma può essere letto come autoconclusivo.

Recensione

Eccomi a parlarvi di Bold, terzo libro della serie dedicata ai porno attori di Garrett Leight. Nonostante lo si possa leggere come un libro standealone, consiglio di leggerli in serie per non perdere il filo e per aver una spiegazione adeguata nel caso non siate esperte dei termini tecnici.

Kai è uno degli ultimi acquisti del Blue Boy Studio ed è anche un ballerino del Silver, locale in cui alcuni dei colleghi si esibiscono ballando nei vari turni del locale tanto per arrotondare un po’.
Kai si può definire un twink data sua struttura fisica e non ha problemi a essere il bottom quando deve fare le registrazioni con qualche collega top, anche se ultimamente, ogni volta che girano una scena, lui tende a non essere del tutto partecipe. Cosa che ha notato il nuovo titolare degli Studio, Jude, e anche uno dei suoi mentori sul set, Cam, nonostante quest’ultimo non sia stato particolarmente presente negli ultimi tempi.

Due chiacchiere nella sala comune tra Kai e Cam, una specie di proposta per colmare la voglia di cambiare qualcosa nel suo lavoro alla Blue Boy da parte del veterano degli Studio, e la presenza di uno degli ultimi acquisti dell’ex proprietario Jon, Matthew, un bottom come Kai che all’inizio è titubante sulla proposta di Cam.

Kai vive in un appartamento che condivide con un paio di amici - permettetemi di dirvi che sarebbe meglio che vivesse da solo -, è disordinato ma diligente nei pagamenti arretrati dei suoi coinquilini e ha scelto di non portare a termine gli studi. Proprio per gli studi interrotti, il marito di Jude, cerca di farlo ragionare, forzando leggermente la mano e portando a galla qualcosa che Kai avrebbe preferito non dover affrontare.

Matthew è uno studente modello con un futuro già scelto e la sua parentesi agli Studio gli permette di potersi mantenere con un po’ più di facilità. La proposta di girare con Kai non lo convince all’inizio ma la voglia di provare a conoscersi per scoprire se hanno una possibilità, fa fare a entrambi i protagonisti un passo verso l’altro. Scoprirsi attratti da un uomo fuori dai propri canoni e diventare amici prima di altro, è una scoperta per entrambi. Un episodio poco piacevole li porterà ad avvicinarsi ulteriormente e le loro diversità si mostreranno e li portarro a scontrarsi.
Riusciranno a essere pronti per girare agli Studio? Si daranno una possibilità oltre il lavoro?

Questo terzo libro è più leggero, a mio avviso, rispetto a quello che affrontano Levi e Cam nei precedenti due volumi. Le tematiche toccate sono comunque importanti e si presenta anche l’omofobia all’interno del locale, dove i ragazzi non dovrebbero invece incorrere in qualche pericolo. Se all’inizio avevo un’idea di immaturità nei confronti di Kai mi son dovuta ricredere capendo che la maschera che porta ha un peso maggiore rispetto alla facciata che mostra di solito. Anche in questo volume troviamo il valore dell’amicizia e il livello di confidenza tra i personaggi molto simile a un rapporto di fratellanza. Abbiamo ulteriori dettagli su Cam, Levi e Sonny e su quest’ultimo ho davvero la necessità di capire altro sperando che la serie continui e ci porti a quell’agognato lieto fine che l’autrice con fatica regala ai suoi protagonisti.


Nessun commento:

Posta un commento