martedì 31 marzo 2020

Le recensioni di Vanessa: Il mio cuore appartiene a te di Aurora Rose Reynolds


Ci sono serie stupende dal quale non riusciamo a staccarci e aspettiamo ogni nuova uscita carichi di aspettative. Poi ci sono serie che ci deludono ad ogni nuovo titolo aggiunto ma non leggerle è comunque difficile. La Until Her/Him series rientra nella seconda categoria. Ecco la recensione per Il mio cuore appartiene a te di Aurora Rose Reynolds della nostra Vanessa.

Titolo: Il mio cuore appartiene a te

Serie: Until Her/Him series #7

Autore: Aurora Rose Reynolds

Edizione: Newton Compton Editori

Prezzo: 2,99€ E-book

Genere: Contemporary romance

Data di pubblicazione: 28 febbraio 2020


Sinossi

Cobi Mayson ha capito che Hadley era la donna giusta per lui dal primo momento in cui l'ha vista. Non aveva considerato, però, che sarebbe stato così difficile riuscire a convincerla a fidarsi di lui.
Hadley Emerson sa bene che Cobi è il tipo di uomo di cui potrebbe facilmente innamorarsi. Per questo preferisce tenerlo a distanza e proteggere il suo cuore. Ma nonostante i suoi sforzi Cobi riesce ad apparire nella sua vita ogni volta che Hadley ha un disperato bisogno di aiuto. E ignorare i suoi sentimenti diventa ogni giorno più difficile...
Le vite di Cobi e Hadley sembrano essere intrecciate dal destino, legate insieme da un filo sottilissimo che rischia costantemente di spezzarsi. Perché la felicità di entrambi potrebbe presto essere messa a dura prova da una minaccia del passato...

Recensione

L’effetto Mayson colpisce ancora. Vi ricordate che ogni componente della famiglia ha il potere di capire con un solo sguardo quale sarà la persona della propria vita? Ebbene nemmeno Coby viene risparmiato. Al primo incontro tra lui e Hadley il suo cuore (od ormone se lo chiedete a me) sa già che lei sarà la donna che sposerà, quella con cui guarderà ogni tramonto fino alla fine dei suoi giorni. Insomma ragazzi miei il classico colpo di fulmine in questo libro prende una velocità ancor maggiore rispetto al resto della serie!

«Quindi mi stai dicendo che non te ne vai».
«Non me ne vado»
 «È un nuovo servizio che forniscono gli agenti a noi cittadini?» 
«No». Incolla gli occhi ai miei e vi scorgo qualcosa che non comprendo. «È un servizio che fornisco esclusivamente a te».
 «Perché?» 
«Come ho già detto», abbassa la voce e prosegue, «non sono sicuro che tu sia pronta per tanta
 sincerità».

Hadley dal canto suo non si fida al primo impatto. È una donna con un passato tormentato, con un bagaglio emotivo non indifferente e non può permettersi di dare la sua fiducia a chiunque, soprattutto perché quelle poche volte che l’ha concessa è stata tradita in maniera profonda e ha intaccato quello che forse è più importante di qualsiasi cosa, la fiducia in sé stessi.

Sento il cuore pesante nel petto mentre afferro il foglietto per rileggerlo. Chiudo gli occhi e reclino la testa all’indietro, cercando di capire come sia possibile provare sollievo e paura allo stesso tempo. Senza trovare una risposta, poso il biglietto, prendo l’acqua, le chiavi, la borsa ed esco. Di una cosa sono certa: tra me e Cobi non può succedere nulla, anche se vorrei che accadesse di tutto.

Ma se vi siete fatti un’idea dei Mayson nei libri precedenti, capirete che non è così facile mollare la presa per loro, infatti Coby lotterà con le unghie e con i denti per conquistare il cuore un po’ ammaccato della sua dolce Hadley.
Entreranno in gioco anche fattori esterni che mineranno la loro conoscenza e che rischieranno di buttare giù quello costruito con tanta difficoltà ma insieme riusciranno ad affrontare ogni pericolo.

Disastri, come direbbe una mia amica: questo libro è stato una bischerata! Già dalle prime frasi ho capito che questo romanzo non mi avrebbe catturata, ma temeraria sono andata avanti e posso confermarmi la mia idea iniziale. “Il mio cuore appartiene a te” è un libro adatto a trascorrere qualche ora spensierata, un libro che vi stupirà per certi concetti e un libro pieno di sorprese come l’odore di mistero, perché mi tocca ammettere che non avevo idea che il mistero profumasse!

La Reynolds a mio avviso ha caricato la protagonista di troppi drammi. Il modo in cui è stata introdotta sarebbe bastato, secondo me, come bagaglio da analizzare durante il corso della lettura invece ha aggiunto esperienze di vita che poi non ha spiegato per rendere più tragica la situazione. Ammetto che non ho amato particolarmente “Il mio cuore appartiene a me” ma mi sarei stupita del contrario onestamente.



Nessun commento:

Posta un commento