giovedì 5 marzo 2020

Le recensioni di Vanessa: Freddo come la pietra di Jennifer L. Armentrout


Recuperiamo la Dark Elements con Vanessa. Ecco la sua recensione per Freddo come la pietra di Jennifer L. Armentrout, edito Harper Collins Italia.


Titolo: Freddo come la pietra

Autore: Jennifer L. Armentrout

Edizione: Harper Collins Italia

Prezzo: 4,99€ E-book 7,38€ Cartaceo

Genere: Paranormal Romance

Data di pubblicazione: 7 luglio 2015


Sinossi

Layla Shaw deve rimettere insieme la sua vita andata in pezzi: impresa non facile per una ragazza di diciassette anni, praticamente certa che le cose non possano andare peggio di così. Il suo migliore amico, Zayne, straordinariamente bello, è da considerare off-limits, a causa del misterioso potere che da sempre affligge Layla: il suo bacio è in grado di rubare l'anima di chi lo riceve. Fuori questione, quindi, l'idea di poterlo baciare. Inoltre, il clan dei Warden, che l'ha sempre protetta, comincia a nascondere segreti pericolosi. E per finire, Layla non vuole pensare a Roth, sexy e trasgressivo principe dei demoni, che riusciva a capirla come nessun altro. Ma talvolta toccare il fondo è solo l'inizio. Perché all'improvviso i poteri di Layla iniziano a crescere e le viene concesso un assaggio di ciò che finora le era sempre stato proibito. Poi, quando meno se lo aspetta, Roth ritorna, con notizie che potrebbero cambiare il suo mondo per sempre. Sta finalmente per ottenere quello che ha sempre desiderato ma il prezzo potrebbe essere più alto di quanto Layla è disposta a pagare.

Recensione

A distanza di qualche tempo torno a parlarvi del secondo volume della Dark Elements di Jennifer L. Armentrout. Se un po’ avete imparato a conoscermi sapete l’amore che provo per questa donna e per ogni cosa che scrive. Con questa trilogia l’adorazione che provavo per lei è cresciuta a dismisura soprattutto perché mi ha regalato uno dei personaggi maschili che porterò sempre nel cuore e sulla pelle.

Ma torniamo a dov’eravamo rimasti. 
Nel primo capitolo della trilogia abbiamo conosciuto Layla, mezza guardiana e mezza demone, un essere unico nel suo genere proveniente da una famiglia di guardiani, dove per anni è cresciuta al fianco di Zayne, suo migliore amico e prima cotta. Per lei è sempre stato tutto bianco e nero, i Guardiani erano buoni i Demoni cattivi. Non c’era spazio per i dubbi, per i tentennamenti, fino a quando non ha incontrato Roth, principe degli inferi. Le cose, da quel momento, per la nostra Layla sono cambiate, ha iniziato a dubitare degli insegnamenti ricevuti, ad esplorare il mondo di cui faceva parte senza il para occhi che ha indossato per anni. Se in Caldo come il fuoco il suo intero mondo ha subito un forte scossone, in Freddo come la pietra viene completamente ribaltato.

L'amore è una strana creatura, uno pensa di averla in pugno e capirla, ma poi scopre di averne avuto soltanto un assaggio.

In questo volume vengono esplorati meglio i sentimenti che lei prova per Zayne e Roth. Il primo è da sempre la sua spalla, il suo migliore amico, colui che c’è sempre stato e che l’ha sempre trattata da sorellina, o almeno così pensava. Dall’altra parte c’è Roth, un demone che le ha ribaltato il modo di vivere, che le ha fatto provare cose mai provate prima e che valorizzava una parte che lei ha sempre tenuto sottochiave. Se però nel primo libro abbiamo un Roth irriverente, arrogante, sexy  ma con quel sex appel che ti cattura e ti fa sciogliere, qui lo troviamo distante, freddo, con fare odioso, che spinge Layla ha rivalutare nuovamente le cose, nonostante le abbia lasciato una parte importante di lui, il suo famiglio Bambi.  Mentre abbiamo uno Zayne diverso, un ragazzo che incomincia a vedere Layla per la giovane donna che sta diventando. 

Nel primo capitolo esploriamo il rapporto tra lei e Roth, in questo vediamo un legame fraterno trasformarsi in qualcosa di più, il rapporto tra Zayne e Layla maturare e provare ad esplorare quei sentimenti nuovi.

«So cosa ho visto.» L’aria mi schizzò fuori dai polmoni quando mi attirò a sé e abbassò il mento finché il suo viso non fu che a pochi centimetri dal mio. Era così vicino che mi immobilizzai, spaventata. «So esattamente in che modo ti guarda, e lo sai anche tu.”
Mi fece scivolare l’altra mano su per la schiena, fino ad afferrarmi i capelli. «Conosco quello sguardo. E lo conosci anche tu. Perché è il modo in cui ti guardo io.»

Ovviamente circondati da un mondo che sta cadendo a pezzi, da demoni di alto rango che vogliono conquistare il mondo di sopra, a dei segreti inconfessabili che i Guardiani custodiscono. Layla sarà al centro di tutto questo, sarà il fulcro di questa lotta, dove le toccherà imparare altre sfumature di colori, dove anche nei più buoni può esserci molta oscurità, e che i più cattivi possono fare anche fare le cose giuste.

«La verità a volte è molto più strana delle tue fantasie più sfrenate.»

Ho provato a spiegarvi senza alcun tipo di spoiler la storia ed è stato tremendamente difficile! Mi sono soffermata di più sul lato romance, perché qualsiasi piccolo indizio io potessi darvi avrebbe rovinato l’intero lato fantasy. Freddo come la pietra una storia che va scoperto strato per strano, una storia che ti lascia mille dubbi e incertezza, che ti fa fidare delle persone sbagliate e che ti ferisce e stupisce nel profondo. In questo capitolo il personaggio di Zayne ha più spazio, ma non per questo vedremo meno l’altro lato della barricata, il mio preferito Roth. 

L’ho ammesso fin dalla prima recensione, lui è uno dei miei, se non IL mio Armentrout Boy preferito. Con il tempo mi sono affezionata a lui e ai suoi famigli! Bambi e Tamburino, talmente tanto da desiderare fossero reali.
Jennifer L. Armentrout è un genio in ogni storia che scrive, quando poi da libero sfogo ad intrecci e avventure fantasy non si può far altro che restare incantati. Con questo volume ci dà delle risposte ma ci crea altre mille domande, ci frantuma il cuore e allo stesso tempo me lo fa sciogliere per il finale. Riesce sempre a farti desiderare che il capitolo successivo arrivi in fretta, per vostra fortuna la trilogia adesso è conclusa e non dovrete aspettare molto per vedere il destino di Layla!



Nessun commento:

Posta un commento