mercoledì 11 marzo 2020

Adesso tocca a... Elisa: The borg and I di Lidia Calvano


Siamo arrivate al terzo appuntamento con la rubrica "Adesso tocca a...". Il mese scorso Viola ha estratto a sorte Elisa e le ha consegnato un testo fuori dalla sua confort zone: The borg and I di Lidia Calvano. Scopriamo come ha affrontato la lettura e chi nominerà per il prossimo mese.

Titolo: The borg and I

Autore: Lidia Calvano

Editore: Self publishing

Prezzo: 3.99

Genere: Erotico fantascienza

Data di pubblicazione: 3 Dicembre 2018


Sinossi

«Nel futuro il sesso ha molte forme. L’amore, invece, sempre e solo una.» Lux si esibisce nell’ascensore di cristallo, davanti al popolo di Arassen, in uno spettacolo di sesso e dominazione insieme a Tegren, affascinante cyborg, ex eroe di guerra e strumento di propaganda del regime. Molte performer si sono alternate in quel ruolo, per la frenesia di un popolo abbrutito da una guerra post-atomica e l’esaltazione della potenza militare del Governo. Ma Lux nasconde a tutti il vero motivo per cui partecipa agli show: il suo compagno, inafferrabile hacker, depositario di segreti strategici, sta per morire. Il compenso ricavato dagli spettacoli serve loro per espatriare clandestinamente da Arassen e rincorrere una possibilità di cura. Tegren non è soltanto un prodigio della biotecnologia; è anche un uomo carismatico, dall’intelligenza brillante, con il cuore indurito dalla guerra e dalle menomazioni che vi ha riportato. Intuisce che Lux non è una ragazza come le altre, e presto il Governo sguinzaglia i suoi segugi sulle tracce dei due aspiranti fuggitivi. Lux e Tegren sono segnati e diffidenti, entrambi disperatamente soli. Ma più si conoscono, più uno strano desiderio si fa strada nei loro animi: è un’emozione che va oltre il delirio di sesso violento e rituale che praticano nell’ascensore, al di là del balletto di tranelli e bugie di cui sono, di volta in volta, attori e vittime. E se Tegren è abituato a ottenere sempre quello che vuole, Lux non è mai venuta meno a un impegno. Tuttavia ciò che provano l’uno per l’altra va contro ogni logica e ogni opportunità politica. Aggirare le circostanze avverse sarà dunque una sfida coraggiosa, ma prima entrambi dovranno venire a patti con il sentimento testardo e irragionevole che li lega.

Recensione

Questa lettura è stata una sfida e, non lo nego, prima di cominciare ero sinceramente perplessa e bonariamente spaventata.
La fantascienza non è il mio genere, escludendo rari capolavori e la sola idea di sesso pubblico con un cyborg mi richiamava alla mente immagini che altalenavano tra il ridicolo e lo sconcertante.
Ebbene, mi cospargo il capo di cenere per ammettere che tutti i miei costrutti mentali, le mie aspettative, ma soprattutto i miei pregiudizi erano sbagliati.

The Borg And I è un romanzo breve, intenso, ben scritto, che narra la storia di una donna, di una combattente, di un amore, anzi dell’amore.  Nel momento in cui una persona legge la sinossi si aspetta sesso, magari anche truce, si aspetta un futuro distopico e macchine volanti. Di certo quello che io non mi aspettavo era l’introspezione che ho trovato. La chiave di questo romanzo sta nella testa di Lux, non tra le sue gambe. E questo è quanto ha saputo piacevolmente conquistarmi.
Amo quando i libri sanno sorprendermi.

Qui troviamo due personaggi maschili antitetici, costruiti bene nelle loro opposte caratteristiche, che ai accompagnano a difetti che li rendono più vicini tra loro, anche se mai simili. La trama è avvincente, potrei forse azzardare a dire che in alcuni punti, specialmente quando Lux è al Palazzo del Governo, può risultare meno scorrevole e piacevole, ma senza comunque appesantire eccessivamente la lettura.

Grazie Viola per la sfida, mi hai regalato una lettura piacevole che mai avrei incontrato per mio conto, ma soprattutto mi hai aiutato a spogliarmi di un pregiudizio. Mai giudicare un libro dalla copertina.





Nessun commento:

Posta un commento