venerdì 10 gennaio 2020

Le Recensioni di Vanessa: "Tre appuntamenti al buio" di Meghan Quinn


E ora una recensione intervista: Vanessa ha letto il nuovo libro di Meghan Quinn pubblicato a novembre con Newton Compton editori e ce ne parla facendo qualche domanda alla protagonista. Scopriamone di più... e se vi piace il format, fatecelo sapere!


Titolo: Tre appuntamenti al buio

Autore: Meghan Quinn

Editore: Newton Compton Editori

Genere: contemporary romance

Prezzo: € 4.99

Data di uscita: 18 novembre 2019



Sinossi

Noely Clark è una conduttrice televisiva molto popolare a Malibu. La sua vita è praticamente perfetta, ma la ricerca dell'anima gemella è a un punto morto. La fortuna, fino a ora, non è stata dalla sua parte e Noely ha deciso di prendere in mano il suo destino iscrivendosi al programma di appuntamenti al buio promosso da una catena di ristoranti della città. Le regole sono semplicissime: dovrà fornire informazioni dettagliate su sé stessa in modo da creare un profilo che tenga segreti il suo nome o il suo aspetto. Gli appuntamenti avranno luogo in uno dei ristoranti della catena e, se andranno a buon fine, Noely potrà conoscere il nome dell'uomo dei suoi sogni. E se scegliere tra gli affascinanti sconosciuti si rivelasse più difficile del previsto?

Recensione

Buongiorno Disastri, questa mattina sarò la vostra Ellen Degeneres o, se preferite rimanere nel Bel Paese, la vostra Vanessa Barbara D'Urso! Ho l'onore di ospitare negli studi di CineDisastriCittà una collega, la Co-conduttrice di "Good Morning Malibu". Diamo il benvenuto a Noely Clark.


Noely, è un onore averti con noi! Racconta chi sei ai nostri telespettatori.
Ciao, Vanessa, l'onore è mio. Sono la compagna mattutina di molti Americani, il mio "Good morning Malibu" apre tutte le mattine la programmazione dell'emittente. Mi sento realizzata ma mi manca qualcosa... l'uomo perfetto, l'amore che cambia la vita. 

Ecco, a proposito di questo... se i metodi classici falliscono, la tecnologia ti viene incontro.
Dopotutto al giorno d’oggi molte coppie, se non praticamente tutte, si incontrano così. "Going in blind" è un’app innovativa. In questo periodo dove spuntano app d’incontri in ogni angolo, l’ ideatore è riuscito a creare qualcosa di diverso. Partendo dal ristorante in cui organizzerà ogni primo appuntamento al buio che l’app creerà, per rendere più sicuro un’incontro tra due sconosciuti. In più grazie ad un algoritmo particolare abbina le informazioni che inserisci e secondo lui il primo risultato sarà la persona perfetta. La tua anima gemella. Almeno questo è quello che dicono gli slogan! Ho provato ben tre volte questo meccanismo.

Parlaci di questi tre uomini: Nodo Windsor, il Ribelle e l’Atleta. 
Il primo, l’uomo tutto d’un pezzo, serio, ligio e riservato proprio come il suo nickname. Il secondo, un uomo che pensa fuori dagli schemi, un passionale che si ribella alle solite congetture. Il terzo, un giovane atleta dolce e simpatico con un fisico statuario. Tre uomini così diversi da loro, tre uomini che fanno però mi fanno provare sensazioni differenti. 

Grazie, Noely per essere stata con noi! 


Cari disastri, "Going in blind" sarà riuscita con i suoi calcoli e le sue teorie a trovare l’amore per la nostra giovane conduttrice? Sarà riuscito a capire e calcolare un sentimento considerato spesso irrazionale ed imprevedibile? Lo potrete scoprire leggendo il libro di Meghan Quinn.

La trama aveva attirato da subito il mio interesse, trovandomi nella stessa situazione della nostra protagonista ero incuriosita dalla storia, purtroppo però non sono stata soddisfatta al 100%. La storia scritta quasi interamente dal punto di vista femminile, l’ho trovata un po’ lenta e poco intrigante. L’idea di base molto carina ma non sviluppata bene. L’argomento è attuale, rispecchia in pieno la realtà di tutti i giorni, scritto in maniera lineare e pulita, ma l’autrice non è riuscita a farmi sentire quel pathos che serviva mentre leggevo. 

Noely incontra tre uomini, tre appuntamenti, tre personalità differenti, eppure mentre leggevo trovavo come se la storia si ripetesse, giusto con qualche piccolo cambiamento. Il libro non è un totale disastro, verso la fine ti incuriosisce e vuoi scoprire se e chi sarà l’anima gemella di Noely, però non è una di quelle storia che consiglierei personalmente. Ma attendo un vostro parere!

Nessun commento:

Posta un commento