sabato 14 dicembre 2019

Review party: Let it snow - Racconti di Natale di Vera Demes, Elle Eloise, Paola Garbarino


Review party per il trio Vera Demes, Elle Eloise, Paola Garbarino e per il trio Yaya, Barbara e Stefania. Tre racconti per tre blogger, tre autrici e le loro tre lettrici più fedeli che non potevano non leggere Let it Snow - Racconti di Natale.

Titolo: Let it Snow – Racconti di Natale

Autrici: Vera Demes, Elle Eloise, Paola Garbarino

Genere: Contemporary romance

Prezzo: ebook 2,99 € / cartaceo 11,50 € e abbonamento

Data di uscita: 13 dicembre 2019


Sinossi

Lui si staccò dalla sua bocca, la fissò e poi sorrise.
Non si era mai sentito così vicino a nessuno, prima di allora.
Una folata di vento sollevò nell’aria cristalli di neve che rimasero sospesi un istante sopra le loro teste, in un arcobaleno gelato e iridescente.
Un frullare d’ali in un cespuglio, la luce che declinava lentamente a ovest.
Tornarono verso l’automobile senza parlare.
Il fruscio del bosco li accompagnò accudente, come se davvero fosse sufficiente così. 
Il calore di un bacio. E il sapore dell’eternità sulle labbra. 
Vera Demes - Ti bacerò a Natale

In quel momento, tra le braccia del ragazzo di cui credeva di essere innamorata, si sentì bambina e donna allo stesso tempo, non più una ragazza senza una direzione, con la vita sempre sospesa in una bozza. C’era qualcosa di compiuto in quel ballo. Per la prima volta si trovava nel presente, a vivere il suo giorno, il suo amore, senza resistenze, senza ripensamenti, senza procrastinare ancora. 
Elle Eloise - La danza degli amori perduti  

Tutto il calore se n’è andato via con lei, col rosso che ha macchiato questo candore, sulla neve di questo asfalto. Ho congelato il mio cuore, ho isolato tutto fuori per non soffrire mai più, e facendolo ho lasciato all’esterno sia il bene che il male. Il mio cuore è diventato neve, poi ghiaccio, e ho vissuto pensando che prima o poi sarebbe andato in frantumi e non sarebbe rimasto più nulla. Invece sei arrivata tu, a sciogliere questo inverno.
Paola Garbarino - Cuore di Neve

Recensione Ti bacerò a Natale - Yaya

Una caduta sulla pista ghiacciata, porta ad un incontro inaspettato, un incontro che cambia la vita ad entrambi i nostri protagonisti.
Greta, figlia di un pastore dell’Indiana, si trova con le amiche in montagna, per una settimana prima degli esami, ed è durante una discesa che incontra Sean un ragazzo bellissimo, altruista che la soccorre e l’aiuta a rimettersi in sesto dopo la brutta caduta.
Ci credete nei colpi di fulmine? Ci credete nelle scintille? Nelle farfalle nello stomaco?
Io si, ci ho sempre creduto e mi sono emozionata mentre scorrevo le pagine per questo sono sicura che, se anche non ci credete, leggendo questo breve racconto di Natale, riuscirete a ricredervi.
Nel corso della lettura, scoprirete come tra i due nasce una complicità, una spensieratezza che li porta a volersi vivere e conoscere, nonostante sia pochissimo il tempo che hanno trascorso insieme.
Come finirà tra questi due giovani ragazzi?
L’amore saprà vincere tutte le ritrosie, le etichette? Saprà vincere sulla ragione?
Beh ovviamente dovrete scoprirlo da sole, io non voglio togliervi il gusto di sentirlo sulla vostra pelle, nel vostro cuore.
Scrittura semplice, fluida, in grado di travolgerti, coinvolgerti dalla prima all’ultima pagina, storia che fa battere il cuore, ridere, sognare, sperare, credere, perché se ci credi davvero, se ti impegni, se non rinunci, i TUOI sogni possono diventare realtà.
Faccio i complimenti all’autrice, per questo piccolo miracolo di Natale.
E a voi non mi resta che augurare buona lettura mie care disasters.

Recensione La danza degli amori perduti  - Barbara

In quel momento, tra le braccia del ragazzo di cui credeva di essere innamorata, si sentì bambina e donna allo stesso tempo, non più una ragazza senza una direzione, con la vita sempre sospesa in una bozza. C’era qualcosa di compiuto in quel ballo. Per la prima volta si trovava nel presente, a vivere il suo giorno, il suo amore, senza resistenze, senza ripensamenti, senza procrastinare ancora.

Può una notte cambiarti la vita? Puoi ritrovare la fiducia perduta e la voglia di vivere tra le braccia di un ragazzo appena conosciuto? E' quello che succede a Nicole incontrando Gabriele.

In una notte magica, con la neve a fare da sfondo incantato, i due si riconoscono come anime affini e tutto quello che di brutto c'è nella loro vita passa per un attimo in secondo piano nella consapevolezza di voler vivere a pieno la loro storia e il loro amore appena nato perchè, se l'amore è vero, reale e forte, basta un attimo soltanto per capire di appartenersi e decidere di volersi per la vita intera.
Breve e intenso racconto dolcissimo sull'amore ma anche sul  coraggio di agire e di non nascondersi, affrontare le proprie paure per il futuro e vivere il presente senza remore e ripensamenti.  Ma anche del dare il giusto valore e riconoscimento alla famiglia e agli affetti prima che sia troppo tardi e dell'assumersi le proprie responsabilità a prescindere da tutto.

Recensione Cuore di Neve - Stefania

L'amore ci coglie impreparati sempre. Si diverte, ci stupisce - a volte fa anche soffrire - e fa battere il cuore come non mai.
Ed è così anche per Gaia e Levi.
Un cuore ferito e uno ormai di ghiaccio che proveranno a curarsi a vicenda per tornare a splendere.

Il loro primo incontro avviene nel luogo e nel contesto più impensabile, l'irritabilità di Levi è a livelli altissimi e la sua vittima è proprio Gaia che non le manda a dire e contrattacca con successo ogni lamentela che le viene lanciata.
Questo primo approccio segnerà un'amicizia che pian piano si rafforza, si trasforma e modella, subisce scossoni importanti, prova il brivido dell'incertezza, e tutto questo nel periodo più bello dell'anno.

"Il mio cuore è diventato neve, poi ghiaccio, e ho vissuto pensando che prima o poi sarebbe andato in frantumi e non sarebbe rimasto più nulla. Invece sei arrivata tu, a sciogliere questo inverno."

Cuore di Neve è un racconto di speranza, ben strutturato nella sua brevità, appassionante e coinvolgente. Paola Garbarino, come sempre, non mi delude e che siamo cento o trecento pagine, ciò che scrive ha sempre un che di poetico.
Accattivante ed intrigante la trama di questa storia, con spunti interessanti e argomenti da non sottovalutare mai.

***

Che dire, noi disastri promuoviamo questa raccolta e vi invitiamo a passare qualche ora in compagnia di Vera Demes, Elle Eloise e Paola Garbarino e delle loro storie.



Nessun commento:

Posta un commento