mercoledì 11 dicembre 2019

Review Party: "Il Re di Wall Street" di Louise Bay


Nuovo giorno, nuovo review party! Oggi è Ilenia a iniziare la giornata portandoci fino a Wall Street, al cospetto di Re Max King. Il libro di Louise Bay, pubblicato da Always Publishing Editore, l'avrà conquistata? scopriamolo insieme.


Titolo: Il Re di Wall Street

Serie: Royal Collection  vol. 1

Autore: Louise Bay

Data di pubblicazione: 5 dicembre  2019, ediz. ebook e cartacea

Prezzo: 13.90 € ed. cartacea - 4.99€ ed. digitale

Collana: Always Romance n. 26


Sinossi

È il re di Wall Street... ma non può nulla contro l’amore.

Max King è il banchiere d'investimento di maggior successo di New York. La sua reputazione di re di Wall Street, esigente, implacabile e scaltro negli affari, lo precede. Max ha sempre ragione e richiede il massimo dai suoi clienti e dai suoi dipendenti. Ma nessuno sospetta che il suo lavoro più duro inizi dopo aver lasciato il suo impero: come padre single di una figlia di quattordici anni, Amanda, che è del tutto immune alla sua autorità. A casa è lei a dettare le regole.

Max non ha tempo per le relazioni che durino più di una notte. Vive in due mondi, che mantiene rigorosamente separati. Fino a quando proprio nell'ascensore del suo palazzo, non incontra Harper Jayne.

La sua nuova impiegata, nonché la donna più esasperante con cui abbia mai lavorato. La sua timida bellezza ha reso Max disperato: lo distrae durante il giorno e gli ruba il sonno di notte, la sua ansia di compiacerlo e di fare una buona impressione lo irritano. Harper è stata una spina nel fianco fin dal primo giorno di lavoro, e per questo Max si è ripromesso di tenerla a distanza in ogni modo possibile.

Ora è chiaro che le barriere tra i suoi due mondi sono destinate a crollare. Ma il Re di Wall Street si farà mettere in ginocchio da una brillante e ambiziosa regina?

Lei è irritante, ma resisterle è impossibile.
Lui è arrogante, ma dimenticarlo è impossibile.




Recensione

Inizio la recensione con una considerazione: questo libro mi è piaciuto ma non così tanto. E' ben scritto, ci sono personaggi forti e determinati... eppure manca qualcosa. Stranamente so anche cosa mi è mancato: la calma piatta.

"Il Re di Wall Street" inizia a tavoletta, con una velocità assurda come se fossimo in macchina con Hamilton durante un gran premio di Formula 1. Scopriamo così i due personaggi, Max e Harper. Lui bello e tenebroso, il banchiere di maggior successo di NY. Un capo esigente, tirchio di complimenti. Vuole il meglio, vuole tutte le vette e sa come ottenerle. Harper è giovane e determinata, cerca di dare tutta se stessa nel suo lavoro, l'unica cosa che conta per lei... ma ha un serio problema con il suo capo. Okay, diciamo più di uno.
«Non vado d’accordo col mio capo.» «Oh» fece, annuendo. «Ma non è così per tutti? Voglio dire, non è la regola odiare il capo? Non sta lì soltanto per frapporsi tra te e le tue incursioni su internet?» Piegai la testa da un lato. «Non ce l’ho con lui perché interrompe le mie sessioni di shopping online. Mi piace quello che faccio. È solo che il mio capo è un maleducato.» Ed è bellissimo. «E arrogante.» E grandioso a letto. «E ingrato.» E bacia come se si fosse laureato in quello all’università. 
No, Harper non è bipolare, né pazza, né stramba. Semplicemente subisce il fascino di Max. Se non bastasse vederlo al lavoro, Harper scopre che il suo capo è anche il vicino rumoroso durante il sesso. Fuori dalle mura lavorative newyorchesi, Max & Harper dichiarano i loro appartamenti Las Vegas.
Quello che succede a Las Vegas, resta a Las Vegas.
Ecco l'occasione per i due per dare sfogo a quella tensione sessuale che li avvolge. Certo, succede subito, senza darci la possibilità di capire chi effettivamente siano, come si arriva a quel punto. Ma se non vi fate condizionare dalla fretta, scoprirete molto di più.
Scoprirete un Max intransigente al lavoro tanto quanto malleabile a casa... oh, sì, perché a casa non è lui a portare i pantaloni, bensì sua figlia adolescente! Ed ecco che il libro acquista un brio nuovo, affascinante. Max vuole tenere distinti i suoi due mondi, ma se tutto fosse destinato a mescolarsi?

E' la prima volta che non sono pienamente soddisfatta con un libro di questa casa editrice straordinaria. Cover sempre super curate e pertinenti al testo che vanno a vestire. Storie ben curate, pulite da ogni genere di errore o svista. Per carità, sotto a questo punto di vista "il Re di Wall Street" non si discosta troppo... solo che avrei gradito un inizio più lento. Mi è mancata la tensione sessuale tra le pagine, a mio avviso è stato tutto troppo e subito che, alla fine dei conti, mi ha fatto apprezzare più la dinamica padre-figlia.

E' una storia d'amore da leggere in poche ore, senza troppi patemi o sofferenze. Promosso, ma non con lode.


Nessun commento:

Posta un commento