lunedì 2 dicembre 2019

Review party: Anima e Cuore di Simona La Corte


Review party per il nuovo music romance di Simona La Corte.
Dopo aver letto Anima e Corpo (qui la recensione), Viola ci parla di Anima e Cuore.

Titolo: Anima e Cuore

Autore: Simona La Corte

Editore: Self publishing

Genere: music romance

Data di pubblicazione: 27 novembre 2018


Sinossi

Carla Salemi lascia il lavoro e la Sicilia con l’intenzione di trasferirsi a Londra e dare una svolta alla sua vita.
Grazie all'amica Miranda, fidanzata con il frontman dei Black Hearts, ha la possibilità di conoscere la celebre rock band inglese, ma non immagina che l’incontro con Taylor Wood, il sexy e arrogante bassista del gruppo, risveglierà in lei emozioni che non prova da tempo.
Carla tenta di opporsi a quella passione travolgente, ma il cuore, si sa, non sempre ascolta la ragione.
Taylor la conquista con il suo fascino selvaggio, ma si rende conto di essere lui stesso vittima di qualcosa che non ha mai provato: Carla è riuscita a far breccia nella sua anima ferita, sulla quale grava il peso di un'antica colpa.5
Una storia appassionante alla scoperta di un sentimento unico e potente, come solo l’amore sa essere.

*Anima e Cuore è il sequel di Anima e Corpo. Possono essere letti separatamente perché entrambi autoconclusivi, ma per una maggiore chiarezza del quadro della storia, sarebbe consigliabile conoscere il primo.

Recensione

Carla è la migliore amica di Miranda, protagonista del primo libro di questa autrice. Anche lei ha origini siciliane e ha appena mollato tutto per atterrare a Londra e raggiungere l'amica e festeggiarne il compleanno. Carla ha i caratteri tipici mediterranei: occhi e capelli scuri, non tanto alta e ha un carattere decisamente spigoloso se la incontri per la prima volta e le fai girare le scatole. Ha sempre la battuta pronta, ha sempre la risposta giusta per farti capire che lei i piedi in testa non se li fa più mettere. Insomma è proprio un bel peperino.

Atterra a Londra e subito viene avvicinata dal primo pretendente - gentilmente rifiutato - e mentre cerca di raggiungere la location del compleanno di Miranda viene avvicinata da un secondo pretendente che ha appena finito di allenare il braccio ad alzare il bicchiere fino alla bocca e in suo aiuto viene nientepopodimeno il bassista dei Black Heart di passaggio fortuito nella zona. E state pur certi che il rasoio che Carla ha per lingua si paleserà sempre e comunque.

Taylor è alto, capelli lunghi e occhi scuri con una voce da leva mutande che lascia ascoltare a pochi eletti (escludendo i cori) suona il basso pizzicandone le corde come se tramite esse potesse liberarsi momentaneamente da ciò che lo tormenta e come è ovvio che sia ogni donna che incontra è sempre anche troppo disponibile a fornirgli qualsiasi aiuto lui neanche pensi di chiedere.
Ma lui è diverso dagli altri membri della band, non è un santo e manco ci si avvicina; per lui servirebbe una persona in grado di tenergli testa e accettarlo con tutti i suoi sensi di colpa.
In un primo momento era sicuro potesse essere Miranda quella persona, ma lei non era destinata a stare al suo fianco.

Quando incontra Carla, e lei riesce a spiazzarlo con le sue risposte, diciamo che Cupido ha iniziato la sua magia. Se poi ci si aggiungono lo staff e la band a darti la spintarella o a mettervi nella stessa camera allora diventa tutto un po' più veloce. Forse. 😉

Carla e il suo cuore chiuso a chiave per colpa di qualcuno.
Taylor e il suo cuore chiuso a chiave per i sensi di colpa.
E se entrambi avessero in mano la chiave per "liberare" il cuore dell'altro?

Questo secondo libro mi è piaciuto più del primo, al posto di voler prendere a padellate i protagonisti mi son trovata a ridere nei loro battibecchi e a sorridere quando entrambi finalmente mostrano le carte in tavola e si raccontano. La storia me la son letta tutta di filata e risulta scorrevole e fluida. Un plauso all'accuratezza nella pulizia del testo e non son mica tanto sicura che non sentiremo ancora parlare delle due coppie che si creano. Credo che Fist e Second potrebbero riservarci qualche sorpresa in futuro... e allora si che tirerò fuori il servizio di batterie pronta a suonargliele di santa ragione.




Nessun commento:

Posta un commento