mercoledì 4 dicembre 2019

Le recensioni di Vanessa: Il nostro amore quasi perfetto di Karina Halle


Il nostro amore quasi perfetto di Karina Halle è il libro di cui ci parla oggi Vanessa. 

Titolo: Il nostro amore quasi perfetto

Autore: Karina Halle

Edizione: Newton Compton Editori

Prezzo: 4,99 € E-book

Genere: Contemporary Romance

Data di pubblicazione: 9 novembre 2019


Sinossi

Un matrimonio di convenienza di proporzioni reali
A un primo sguardo posso sembrare il classico bel ragazzo pieno di donne e autostima. Ma c'è molto di più. Non sono un playboy qualunque, sono il Principe Magnus di Norvegia e la mia ultima avventura potrebbe aver messo in imbarazzo l'intera famiglia reale. Quindi ora l'unico modo per salvare la faccia è costringermi a mettere pubblicamente la testa a posto, sposando una ragazza nobile che faccia riguadagnare consensi alla monarchia. In caso contrario, verrò estromesso dalla linea ereditaria. La donna scelta per me è la Principessa Isabella del piccolo regno del Liechtenstein. Isabella è bellissima e intelligente, certo, ma questo matrimonio di facciata non piace né a me né a lei. Mi considera uno sbruffone superficiale e temo che sia intenzionata a mettermi i bastoni tra le ruote per il resto della vita. Potrà mai funzionare?

Recensione

Karina Halle ha scritto un’altra fantastica storia su un paese e la propria famiglia reale.
Un principe selvaggio, quasi un vichingo, dovrebbe essere il prossimo re della Norvegia.

Magnus non è il classico principe che siamo abituate a vedere.
Doppio petto, ingessato, pieno di classe e rigidità. Il suo soprannome è Magnus Il Matto, proprio per il suo essere trasgressivo, per la sua noncuranza delle regole, per il suo bisogno di adrenalina e per il non considerare mai le conseguenze che derivano dalle sue azioni.
Proprio a causa di una di queste conseguenze deve riabilitare in qualche modo il suo nome e quello di tutta la casata reale.
Come? Beh secondo la regina solo un matrimonio può far capire quanto suo figlio abbia messo la testa a posto e quindi sia pronto a governare la propria nazione; non importa se il matrimonio è combinato o se il futuro sposo è contro l’idea dell’unione stessa e non voglia niente di tutto ciò.

E la promessa sposa invece? Isabella, Principessa del Liechtenstein è la donna scelta per questa impresa ardua. Ragazza intraprendente, seppur timida non si aspettava di certo una, non proprio classica, proposta di matrimonio quando le è stato comunicato il suo invito a palazzo in Norvegia.

Com’è possibile che ai giorni nostri esistano ancora i matrimoni combinati? Non ci si dovrebbe sposare solo per amore? Come si può sposare un uomo con cui non si ha niente in comune, solo per il bene della nazione e per far contento il proprio padre?
Ottime domande quelle che si pone la nostra Ella, eppure è fortemente tentata da questa pazza proposta e dal fascino misterioso del nostro Magnus. Il bel principe è come un centrotavola pieno di succose mele rosse, intriganti e appetitose, ma quando in realtà ne mangi una scopri che all’interno sono fatte di cera! Provare per credere!

Magnus ha una corazza esterna che non rispecchia quello che ha dentro e solo la nostra Ella riuscirà a vedere quanto sia diverso al suo interno, quanto valga la pena scoprire ogni lato del Principe.
Dal canto suo Magnus non si era mai ritrovato a dover lottare per ricevere le attenzioni di una donna, men che meno di una principessa, e troverà in Ella una piacevole sfida che si evolverà in qualcosa di inaspettato.
Tra battute sarcastiche, colpi di tennis, occhiate sagaci e amici fidati, vi innamorerete anche voi del Principe Vichingo e della sua Principessa Planet.

Karina Halle ancora una volta si conferma per me una grande autrice!
Per chi come me sognava da piccolina di diventare una principessa o di sposare un bel principe - mi vedevo bene vicino al principe Harry, scusa Meghan! - ritrovarsi ad un’età dove i sogni spesso vengono accantonati per affrontare la dura realtà, è stato bello.
Dal Principe Svedese, al Re di Danimarca per arrivare al Principe Norvegese, Karina Halle grazie alla loro caratterizzazione, alla storia, al coinvolgimento che ho provato con ognuno di loro, ai loro battibecchi, alle loro follie mi ha fatto ritrovare quella parte che credevo persa. E’ stato piacevole riscoprire quella parte di se dove scopri che i sogni non se ne sono mai andati via del tutto.
Se consiglio Il nostro amore quasi perfetto? Assolutamente sì!



Nessun commento:

Posta un commento