mercoledì 20 novembre 2019

Review party: Tutto l'amore che provo di Corinne Michaels


Review party. Si conclude il duetto dedicato alla coppia Kitty-Muffin. Stefania ci parla di Tutto l'amore che provo di Corinne Michaels, edito Always publishing.

Titolo: Tutto l'amore che provo

Serie: Belonging vol. 2

Autore: Corinne Michales

Data di pubblicazione: 7 novembre 2019

Prezzo: 10.50 € ed. cartacea - 3.49€ ed. digitale

Collana Ever n. 3


Sinossi

Alla fine, Catherine Pope ha deciso ciò che vuole, e si tratta di Jackson Cole, l’ex Navy Seals che è entrato nella sua vita abbattendo le sue barriere per farsi amare. Ma, ancora una volta come in tutta la sua vita Catherine finisce col cuore spezzato da un uomo, quando Jackson si allontana da lei. Eppure, questa volta è diversa: Catherine è testarda, pronta a lottare per l’amore che vuole, anche se non sarà una battaglia semplice.
Jackson porta sulle sue spalle come un fardello il peso di ogni morte nella sua squadra.
È un uomo pieno di conflitti, si sente immeritevole di essere amato, forte della convinzione che tutti quelli che sono importanti per lui sono destinati a rimanere feriti. Così cerca di proteggersi dagli intensi sentimenti che prova, perché innamorarsi non era mai stato nei suoi programmi. Con Catherine al suo fianco, dovrà affrontare un lento processo per guarire le sue ferite, questo mentre entrambi cercano il modo di far funzionare la loro storia d’amore.
Quando però l’ultimo segreto che ancora aleggia tra loro verrà fuori con conseguenze devastanti, Jackson riuscirà a convincere Catherine che, nonostante tutti gli ostacoli, nonostante i loro difetti, loro due sono fatti per stare insieme? Riuscirà a dimostrarle tutto l’amore che sente?

Recensione

“Niente di ciò che c’è stato tra noi è stato reale. A volte mi chiedo se la nostra relazione è stata solo frutto della mia immaginazione ed è stata mia la colpa di averla trasformata in qualcosa che non era.”

Nel girare l’ultima pagina di Tutto l’amore che voglio la mia mente era in uno stato di ansia, confusione, terrore. Odio dal profondo del cuore leggere romanzi non auto conclusivi e ancora di più se tra un volume e l’altro mi ritrovo un cliff che ti lascia lì senza parole sul ciglio di un burrone.Corinne Michaels in questo è stata una brutta persona seriamente!
Ma è impossibile per me non caderci con tutte le scarpe e il problema poi è che li amo follemente.

Ritornare nel mondo di Catherine e Jackson sapendo cosa è successo e con tante possibili scenari non è stato facile. Il prologo è straziante, a tratti ingannevole, e un chiaro segnale di come il tuo cuore verrà stritolato senza pietà nel corso della lettura.

“Voglio tornare a respirare. Voglio che lui sia la mia aria.”

Catherine, animo impaurito e ferito da chi invece di amarla l’ha abbandonata o umiliata, ha capito che deve reagire e lottare per ciò che desidera. E l’unica cosa che veramente vuole è Jackson. Cadergli tra le braccia, quella sera, è stata la sua fortuna. Grazie a lui ha riscoperto l’amore, è tornata a sorridere ma Jackson non è una persona facile e, oltre al bel viso e ai sorrisi impertinenti, c’è la paura di perdere tutte le persone a cui tiene. È un ex Navi-Seals che ha sopportato tanto, troppo, dolore nella sua giovane vita e Catherine con la sua testardaggine è una ventata d’aria fresca.

Ho lasciato due persone alla deriva, impegnate nel rimettere insieme i pezzi delle loro esistenze e li ho ritrovati feriti dall'imprevedibile vita che non smette di torturarli.
Jackson è un lottatore, si può dire che ha veramente la scorza dura e da vero ostinato non permette a niente e nessuno di decidere per lui. Catherine, non è più la donna fragile, ora dimostra tanta sicurezza, quella che ti impedisce di accasciarti a terra e piangere tutte le tue lacrime o di scappare il più lontano possibile dal dolore.

Entrambi sono consapevoli di avere tra le mani una seconda preziosissima occasione e ora non si scherza più.
Catherine stanca di soffrire, vuole tranquillità, vuole una relazione stabile e serena dove onestà, rispetto e lealtà sono i principali elementi. Tre impegni basilari che dovrebbero essere al centro di ogni legame e che invece non sempre vengono considerati per il peso che comportano.
Catherine è una spina nel fianco, orgogliosa - tanto - e quando parte per la tangente niente la fa ragionare. Ha le sue motivazioni, le condivido, ma ha bisogno di ammorbidire un po' gli angoli.
Jackson dovrà imparare a collaborare e ad aprirsi, cosa difficilissima per uno come lui che ha deciso di chiudere a doppia mandata il suo cuore per non soffrire e non far soffrire.

"«Non era previsto che tu mi spezzassi il cuore». 
Jackson mi attira contro il suo petto e la sua voce è carica di emozione. 
«Non era previsto che tu conquistassi il mio. Mi sentivo morto. Mi rifiutavo di amare di nuovo, eppure eccoci qui»."

Non sarà tutto in discesa per loro, se da un lato li vedremo salire ad un livello più alto di complicità - il gioco battaglia navale non è stato mai così interessante – dall’altro il precipizio è sempre lì che aspetta di vederli crollare. E la caduta sarà pesante.
Non è uno spoiler, tranquille, nella trama si parla appunto di un ultimo segreto che verrà a svelato e le conseguenze saranno importanti per entrambi.
Da un momento all’altro tutta la giocosità, il prendersi in giro, la quotidianità ritrovata e la passione dirompente subiranno un arresto forzato.

Jackson finalmente ci permetterà di comprendere ogni sua sfumatura e inevitabilmente e senza troppo rumore ci porterà dalla sua parte. Nella prima parte della loro storia mi era mancato il suo POV e ora, in Tutto l'amore che provo, nonostante la presenza sporadica, ha saputo ritagliarsi uno spazio e lo ha utilizzato al meglio.

Ho adorato il primo volume, ma questo è un piccolo gioiello. Ha un impatto emotivo molto forte, il coinvolgimento è totale, e mette in condizione di riflettere attentamente. Questo romanzo è la dimostrazione che gli errori si pagano a caro prezzo, che serbiamo spesso troppo rancore e non siamo disposti a perdonare o guardare nel complesso le situazioni che ci capitano. In ogni ambito, anche in amore, è tutto una questione di compromessi, non è tutto bianco o nero.

"Le persone commettono errori, ma gli errori non definiscono le persone."

Il mio consiglio è di leggere questa seconda parte assaporando ogni attimo e ricordate, l'amore vero troverà sempre il modo di trovarvi e tenervi stretti a lui ma liberi di vivere i propri sogni senza dover rinunciare a qualcosa di altrettanto importante.


Nessun commento:

Posta un commento