martedì 19 novembre 2019

Le recensioni di Yaya: La verità è che ti amo di Zoey Morgnan


Yaya questa settimana ci parla di un romanzo che l'ha toccata profondamente: La verità è che ti amo di Zoey Morgan.

Titolo: La verità è che ti amo

Autore: Zoey Morgan

Edizione: self publishing - Independently published

Prezzo: € 0.99

Genere: romanzo rosa

Data di pubblicazione: 24 ottobre 2019


Sinossi

Shannon Madison ha quattro anni quando conosce Keith Hoover.
Lui è il suo complice, il suo migliore amico, tutto quello che una bambina che ha appena perso la madre potrebbe desiderare. Crescendo, si accorge che l’amicizia si è trasformata in qualcosa di molto più profondo e di non avere speranze.
Keith passa da una ragazza all’altra come se niente fosse, guarda tutte tranne lei. Continua a trattarla come una bambina e a prendersi cura di lei proprio come quando erano piccoli.
Shannon non riesce più a stare a guardare e decide per l’unica opzione che le resta: allontanarsi e dimenticare. Non frequenterà la stessa università di Keith, andrà a Stanford, non può rischiare che lui scopra cosa sente, lo perderebbe.
I primi giorni sono un tumulto di cose nuove, il suo ingresso nella sorellanza delle Pi Beta Phi e la sua ammissione nella squadra di cheerleader riempiono il suo tempo, ma non ha fatto i conti con la testardaggine di Keith e quello che, da parte sua, pare essere un bisogno irrefrenabile di proteggerla sempre.

Keith Hoover ha sette anni quando la piccola Shannon Madison entra a far parte della sua vita.
È una bambina sola e triste e renderla felice diventa la sua missione principale.
Crescendo, il loro rapporto diventa sempre più saldo, la sua amica è l’unica ragazza fissa della sua vita, le altre sono un mero passatempo. Sono inseparabili, almeno fin quando Shiny non parte per l’università.
Keith non riesce a capire perché lei abbia deciso di andare così distante da casa, lui ha persino rifiutato Yale per non allontanarsi da lei.
Quando va a trovarla la trova cambiata, quasi fredda e lei lo manda via in malo modo. Keith, però, non può consentirle di tenere gli stupidi atteggiamenti che ha visto durante la sua visita.
Ma è solo bisogno di proteggere la piccola Shiny quello che sente, oppure prova qualcosa che non è disposto ad ammettere nemmeno con se stesso?

Recensione

Questa è una lettura mi ha profondamente colpito, mi ha annodato lo stomaco; è una lettura che non può lasciare indifferenti sia per la profondità e l’intensità con cui l’autrice tratta determinate tematiche, che per la storia di amicizia e poi d’amore vissuta dai nostri protagonisti.
Per la prima volta dopo averlo finito di leggere, sono andata a vedere le recensioni su amazon, avevo bisogno di capire che tipo di impatto avesse avuto su altre lettrici e se le emozioni suscitate fossero uguali alle mie.
Sarà stato giusto, sbagliato, non lo so.
So solo che non ho trovato ciò che cercavo, e per l’ennesima volta ho capito che leggere un libro è molto personale. Il valore che dai, le emozioni che provi e le sensazioni che senti dentro di te mentre lo hai tra le mani sono tue, solo tue, non potranno mai essere uguali a quelle delle altre lettrici. Questo non vuol dire che alcune siano giuste e altre no, semplicemente vuol dire che ognuna di noi ha un modo di vedere, sentire e vivere le cose diversamente dagli altri.
Quello che posso dirvi è che la mia opinione, per quanto può valere, si è discostata dalla maggioranza, ma alla fine è mia, e come tale rimane.

Shannon e Keith si conoscono fin da quando sono bambini, le loro vite si intrecciano all’interno del reparto di oncologia dell’ospedale, sono ancora troppo piccoli per capire il senso della vita, ma già troppo grandi, per le esperienze che si troveranno ad affrontare.
Perdere qualcuno di importante, è qualcosa che ti cambia per sempre, non è importante quanti anni hai, vivere un dolore così grande ti porta a perdere una parte di te stesso, e difficilmente riesce a ritornare ad essere ciò che eri.
In queste circostanze è importante secondo me incontrare qualcuno che sia in grado di capirci, esserci, sostenerci, essere per noi quel porto sicuro, in cui poterci rifuggire.
Non tutti abbiamo questa fortuna ma in alcuni casi, anche se sporadici e per pochi fortunati, tutto questa diventa realtà.

Durante la lettura scoprirete la bellezza e dolcezza del loro rapporto, scoprirete come Keith, nonostante sia solo inizialmente un bambino e poi un ragazzino, faccia di tutto per Shannon, mettendo lei al centro di ogni cosa. Infatti è l’unica bambina e poi ragazzina che è presente costantemente nella sua vita. Il loro rapporto è vero, unico, un rapporto che vi farà battere fortissimamente il cuore, o almeno è quello che è successo a me.
Sono amici, confidenti, complici, uno la spalla dell’altra e scoprirete nel corso della lettura che quel semplice rapporto di amicizia in realtà ben presto diventa qualcosa di molto più profondo, tenero, qualcosa che entrambi tengono nascosto per paura di perdersi e non riuscire più a ritrovarsi.
È così che Keith, per nascondere i suoi sentimenti, passa da una ragazza all’altra come se niente fosse, guarda tutte tranne lei, continuando a trattarla come una bambina e a prendersi cura di lei proprio come quando erano piccoli.
Per me è stata una cosa dolcissima, emozione allo stato puro, è stato bellissimo vedere questo ragazzo scontroso, menefreghista, con tutti, trasformarsi solo in sua presenza.

Lei però non riesce più a stare a guardare, soffre nel rendersi conto di come i suoi sentimenti siano unilaterali, l’unica opzione per lei quindi è quella di allontanarsi e cercare di dimenticare ciò che prova per il suo migliore amico è per questo che non frequenterà la stessa università di Keith, ma andrà a Stanford, non può rischiare che lui scopra cosa sente, ha paura di perderlo.
Come è che si dice in questi casi lontano dagli occhi lontani dal cuore? Ma sarà davvero così?.

Niente sarà semplice tra di loro tra litigi, battute, alti e bassi, incomprensioni e dolore Shannon e Keith, secondo me e spero anche secondo voi, sono fatti per stare insieme, ma per scoprire come va a finire dovrete leggere il libro io non voglio assolutamente dirvi niente.
Non mi resta che augurarvi buona lettura mie care disaster.



Nessun commento:

Posta un commento