lunedì 4 novembre 2019

Le recensioni di Yaya: "Kaelan" di Cinzia La Commare


Yaya ci parla oggi di Kaelan di Cinzia La Commare, pubblicato in self lo scorso anno.

Titolo: Kaelan

Serie: Kaelan Vol. 1

Autore: La Commare Cinzia

Edizione: self publishing

Prezzo: € 0.99

Genere: romanzo rosa

Data di pubblicazione: 25 gennaio 2018


Sinossi

“Io sono il fondo, e non ho dovuto trascinarti. Ci sei finita da sola.”

Kaelan Baker è uno tra i più acclamati chirurghi di New York. Un medico dall’indole glaciale che si nasconde dietro a una vita schematica e trova sicurezza nelle abitudini. Eppure, tolto il camice lui cambia nome e diventa un altro. Un uomo perverso e lussurioso, che consuma le sue voglie tra le ombre delle notti newyorkesi.
Kaelan è tutte le maschere che si mette addosso, per questo non ha legami e non è amore ciò che cerca dalle donne. Lui vuole il controllo su tutto, sempre. Non ha mai rischiato di perdere la testa per nessuna, almeno fino a quando nella sua vita non arriva Hannah: audace, seducente, tenace, bellissima e… troppo giovane.




Recensione

Ho letto questo libro, incuriosita dalla trama e dalla copertina, che fin da subito mi ha affascinata, e devo essere onesta non ero pronta però alle emozioni contrastanti che questa storia mi ha suscitato, ma andiamo per ordine.

Kaelen, è il nostro protagonista, un uomo stimato nel mondo del lavoro, ma anche controverso, un uomo chiuso, ostinato, perverso. Non lasciatevi ingannare, dalla sua bellezza e bravura in ambito lavorativo, vi saprà conquistare, ma anche far arrabbiare e sono sicura che lo odierete ma non è quell’odio che nel corso della lettura poi si trasforma in altro quando si entra in sintonia con il personaggio, no rimane odio, e soprattutto non accettazione del personaggio stesso.
Non c’è una via di mezzo per lui, o lo amerete, o lo manderete al diavolo dopo due secondi.

Lui è un chirurgo molto rispettato e conosciuto per le sue ottime competenze.
Ma Kaelen, però, non è solo questo. È molto, molto di più, è durante la notte che si trasforma, in qualcosa che non sempre piace. Se durante il giorno infatti salva delle vite, durante la notte le distrugge, dando sfogo alle sue perversioni e fantasie più oscure.
È un uomo che alla soglia dei quart'anni non è riuscito o non ha voluto crearsi una famiglia, avere dei figli, è un uomo da botta e via, è un uomo a cui piace la violenza, la sottomissione, un uomo di cui per certi aspetti bisognerebbe avere paura. E’ un uomo complessato, che ha paura dei giudizi altrui, e quindi è un uomo che si nasconde.
Assistiamo al suo cambiamento, quando sul suo cammino incontra e conosce Hannah.

Hannah, è una ragazzina, tanto dolce quanto ingenua che lavora nel bar di fronte all'ospedale di Kaelen. Una ragazzina che diventa ben presto la sua ossessione più grande.
Ed è come assistere ai fuochi d’artificio, Hannah, che ha vent'anni di meno farà di tutto per conquistarlo, sarà ossessionata da lui.
Vi chiederete il perché con tutti gli uomini della sua età che lei potrebbe avere ha scelto proprio lui?
Beh perché semplicemente certe volte non si può scegliere e non si può far altro che soccombere alla passione e c'è ne sarà tantissima tra i nostri protagonisti.

"Perché ero un uomo con istinti inconsueti, e di contro avevo bisogno di coltivare abitudini per non rischiare di perdere l'equilibrio che mi ero costruito"

"Aveva il profumo di un frutto selvatico, uno di quelli così buoni all'olfatto da indurti a mangiarli con voracità, salvo accorgerti troppo tardi che erano tossici. E lei… lei era talmente incantevole che prima o poi mi avrebbe portato alla rovina. Lo sapevo, ma comunque non ero capace di smettere di volerla. Tanto meno di allontanarmene e lasciar perdere, come invece avevo fatto centinaia di volte con molte altre. Desideravo soltanto farla mia ancora e ancora"

Iniziano così una relazione piuttosto tormentata basata fondamentalmente su un continuo tira e molla da parte di lui.
Oltre alla differenza di età davvero importante, un altro problema fondamentale è che Kalean non avrà mai il coraggio di rivelare ad Hannah quali siano i suoi reali bisogni a livello sessuale, ovviamente perché ha paura di ciò che lei potrebbe pensare e, quindi, si limita al classico sesso-vaniglia il quale, nonostante sia intenso, vibrante, non riesce mai ad appagarlo completamente.
Unito alla passione per Hannah, il nostro protagonista vive un profondo tormento interiore fortissimo… vorrebbe ma ha timore… allora scappa… ma poi torna… così come la paura.
Tutto sembra andare per il verso giusto fin quando qualcosa non stravolge le carte in tavola, e nonostante lei lo ami con tutta sé stessa, questo non basterà, se volete sapere e scoprire il perché dovrete leggere il libro.

Nessuno è soltanto quello che sembra. Nessuno ha una sola chiave di lettura.

Faccio i complimenti a Cinzia che riesce nell'arco di tutta la lettura a lasciarci con il fiato in sospeso, ed è stata davvero brava, a mio parere, a creare questo personaggio.
Kalean infatti, al contrario dei soliti personaggi, è così fuori dagli schemi.
E per come la vedo io è stata ancora più brava, perché alla fine, riesce a lasciarci con la bocca aperta, e con la possibilità di immaginare e scegliere il finale che più preferiamo per questa coppia.
Buona lettura, mie care disaster.


Nessun commento:

Posta un commento