lunedì 28 ottobre 2019

Review party: "Ricco sfondato" di Raine Miller


Review Party per Vanessa: ci parla ora del libro di Raine Miller pubblicato la settimana scorsa da Hope Edizioni. Il miliardario Caleb Blackstone l'avrà conquistata? non vi resta che continuare a leggere per scoprirlo!

Titolo: Ricco sfondato

Autore: Raine Miller

Serie: La dinastia dei Blackstone

Editore: Hope Edizioni

Data di pubblicazione: 22 ottobre 2019


Sinossi

Il miliardario Caleb Blackstone vive in un mondo fatto di ricchezza e di successo, circondato da ogni genere di lusso materiale. Ma nel momento in cui incontra Brooke Casterley, nulla di tutto ciò ha più importanza. In Caleb sorge un puro e innegabile desiderio, che non può ignorare: vuole una ragazza del tutto diversa da ogni cosa e persona abbia mai conosciuto.
Brooke, però, non è in cerca dell’amore. Sa fin troppo bene quanti danni possa fare l’uomo sbagliato. Ma quale ragazza inglese sana di mente, e al verde, potrebbe resistere al fascino di un miliardario incredibilmente sexy e cavalleresco? Quello che inizia come un flirt si trasforma ben presto in una passione che consuma tutto. Niente, nel passato di Brooke, l’ha preparata al calore bruciante del tocco di Caleb o a quanto profondamente lei lo possa arrivare a desiderare quell’uomo.
La loro vorticosa storia diventa materia prima per le fantasie dell’alta società, ma ogni istante di piacere ha un costo. Gli errori e le tragedie del passato gettano ombre su entrambi e innamorarsi di Caleb potrebbe essere il genere di problema che Brooke non può permettersi di affrontare.




Recensione

Disastri, il libro di cui vi parlo oggi è “Ricco sfondato” di Raine Miller, primo capitolo della serie “La dinastia dei Blackstone”.
Attirata da cover e trama, ho subito fatto la sanguisuga della situazione e ho buttato le mani avanti per accaparrarmi il libro. Un uomo ricco abituato ad avere tutto, perde la testa per una ragazza diametralmente opposta a lui, che non appartiene al suo mondo, ma da cui inspiegabilmente si sente attratto, come poteva non attrarmi?

Caleb Blackstone gestisce l’impero lasciatogli dal padre. Dalla vita ha sempre avuto tutto ciò che potesse desiderare. Soldi, belle donne, macchine lussuose. Le avventure di una notte non gli sono mai mancate, ma non si aspettava di certo di restare totalmente folgorato da una cameriera bionda con una voce sexy e un paio di stivali da mozzare il fiato.
Brooke Casterley è una giovane donna costretta a fare due lavori per vivere. Interior design e cameriera, non è in cerca di nessuna complicazione nella sua vita. Tornata a Blackstone Island per stare vicino alla nonna ormai anziana, trascorre le sue giornate in maniera abbastanza solitaria e tranquilla, senza nessuna intenzione di iniziare una relazione amorosa. Ha un passato difficile da affrontare, deve raccogliere i cocci di quel passato che l’ha fatta soffrire e che le ha lasciato profonde ferite.

Incontrare Caleb ad una cena però ribalterà totalmente i suoi piani. Resistere ad un uomo così non sarà facile, soprattutto se con il suo charme, la sua sicurezza e la sua determinazione proverà in tutti i modi a conquistarla. Ma basteranno queste qualità per permettere a Caleb di far breccia nel cuore di Brooke? Leggetelo e lo scoprirete!

Nonostante le premesse fossero buone e gli elementi per una grande storia ci fossero tutti, “Ricco Sfondato” non è riuscito a conquistarmi. La scrittura della Miller non è certo inesperta o frivola, però penso che abbia giocato male le sue carte. Una storia costruita con una base cosi, con argomenti intensi e se vogliamo anche pesanti, non si possono affrontare in maniera abbastanza superficiale e sbrigativa come ho trovato in questo caso.
Sarà che forse sono scettica verso il colpo di fulmine, ma trovo alquanto inverosimile che un amore profondo e viscerale come quello che maturano i nostri protagonisti sia possibile in così poco tempo. “Ricco sfondato” non è totalmente da bocciare, la storia è contornata da personaggi secondari che stuzzicano la curiosità e ti fanno venir voglia di leggere le loro storie. Spero solo che con i capitoli successivi la Miller vada un po’ più in profondità.

E voi l’avete letto? Cosa ne pensate?

Nessun commento:

Posta un commento