giovedì 3 ottobre 2019

Le Recensioni di Jessica: "Bacio Reale" di Emma Chase


Buongiorno Disastri! la prima recensione di giornata è a cura di Jessica: nei giorni scorsi ha letto il nuovo libro di Emma Chase, pubblicato lunedì da Newton Compton Editori. Scopriamo cosa ne pensa.


Titolo: Bacio Reale

Autrice: Emma Chase

Serie: Royal #5

Genere: contemporary romance

Editore: Newton compton editori

Prezzo: 5.99 €

Data di uscita: 01 ottobre 2019


Sinossi

La principessa Lenora Celeste Beatrice Arabella Pembrook non ha avuto un’infanzia facile. Fin da piccola, infatti, è stata educata per diventare regina. La prima regina di Wessco. Ed è stata incoronata a soli diciannove anni. Grazie al suo fascino, alla sua intelligenza e alla sua autorevolezza, la giovane età non è mai stata un problema. Con una sola eccezione. I suoi consiglieri e l’intero Parlamento, infatti, premono perché si sposi al più presto. E nonostante Lenora non abbia la minima voglia di lanciarsi tra le braccia di un uomo che la desidera solo per il suo ruolo, sa bene che regnare comporta degli obblighi. Anni prima, Edward Langdon Richard Dorian Rourke ha detto addio al suo titolo nobiliare e al suo Paese. Adesso la sua è una vita avventurosa: scala montagne, esplora foreste, assaporando e godendo di ogni istante di libertà. Almeno finché il senso del dovere non lo riporta a casa. Quello che Lenora e Edward non immaginano è che tra i muri di pietra del palazzo reale sta per accadere qualcosa che potrà cambiare per sempre il destino della monarchia. E le loro vite…




Recensione
Così inizia una leggenda, quella di una dinastia guidata dall’amore. 
In questo romanzo Emma Chase fa un salto indietro nel tempo, fino a mostrarci come tutto ebbe inizio, come la principessa Lenora divenne la regina di cui il Wessco aveva bisogno. Questa è la storia di una donna forte, educata fin da bambina per diventare il leader del suo Paese, la prima donna ad assumere quel ruolo nella storia di Wessco. La sua ascesa al trono genera un certo scompiglio: il Parlamento vuole controllarla e boccia ogni sua proposta di legge. Lenora vorrebbe apportare un cambiamento significativo, vorrebbe aiutare il suo popolo a crescere, eppure trova ostacoli su ogni fronte, per il semplice fatto che lei è una donna, è giovane e per di più nubile. Questo significa che serve un marito per la regina!

Lenora dovrà scendere a patti con le richieste del Parlamento, e quelle del suo popolo. È già rassegnata a un matrimonio senza amore, perché come può trovarlo tra i nobili scapoli del suo Paese? Per fortuna c’è Thomas, il suo più caro amico, che ha già un piano per aiutarla…
“Lunga vita alla Regina!”
Che la regina Lenora avesse un bel carattere, lo avevamo già intuito negli altri libri della serie “Royal” e ora ne abbiamo avuto la conferma: si tratta di una donna forte, autorevole, leale verso il suo paese e disposta al sacrificio. Ma finalmente vediamo anche un altro aspetto di Lenora, quello fragile, solitario, timoroso, un aspetto che solo poche persone fidate hanno avuto la possibilità di conoscere. Il futuro re non dovrebbe essere tra esse: il loro è un matrimonio necessario per il bene del Paese, che non ha niente a che vedere con l’amore. Tuttavia, quando entra in gioco l’attrazione, è facile dimenticare i confini tra finzione e realtà…

Edward è un avventuriero: ha rinunciato al suo titolo per viaggiare e scoprire le meraviglie del mondo, eppure dopo aver conosciuto la regina si renderà conto che quel mondo non gli appartiene più. Il suo posto è al fianco di Lenora, o Lenny come la chiama lui. Vuole servire il suo paese, ma più di ogni altra cosa vuole servire la sua regina. Non sa spiegarsi nemmeno lui il perché: è un istinto, un sesto senso, qualcosa di irrazionale e meraviglioso che lo fa sentire a casa in sua presenza.
Grazie a Edward, la regina impara a sciogliersi, ad accettarsi per quella che è e ad amare. Ma gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo e il lieto fine non è affatto scontato!

Un doppio POV emozionante, con l’inconfondibile stile della Chase che ti rende schiavo delle parole, incapace di staccarti dal libro. Solo lodi, ancora una volta.


Nessun commento:

Posta un commento