giovedì 5 settembre 2019

Le recensioni di Stefania: Luoghi oscuri di Linda Ladd


Stefania in spiaggia non ha rinunciato alla lettura e la prima recensione post ferie è per Linda Ladd, autrice della scuderia Triskell Edizioni. Recuperiamo il secondo volume della Claire Morgan series, Luoghi oscuri, in attesa della pubblicazione del terzo capitolo domani.

Titolo: Luoghi oscuri

Serie: Claire Morgan #2

Autrice: Linda Ladd

Editore: Triskell Edizioni

Genere: Thriller

Collana: Redrum

Data di pubblicazione: 7 Marzo 2019

Prezzi: Ebook 5,99 - Cartaceo 12,00


Sinossi

Le tracce dell’assassino…
Finalmente guarita dalle ferite riportate durante l’ultima indagine, la detective Claire Morgan non vede l’ora di tornare in servizio, ma il caso di persona scomparsa di cui si deve occupare si rivela ben presto più intricato e infido delle ghiacciate strade di montagna al lago degli Ozark.
Possono condurre soltanto a…
Nei pressi di una scuola locale, viene rinvenuto il corpo di un uomo appeso a un albero. È ancora vivo, ma non per molto. Qualcuno voleva che il professor Simon Classon soffrisse il più possibile prima di esalare l’ultimo respiro, assicurandosi che riuscisse a vedere l’andirivieni di colleghi e studenti prima di soccombere al veleno che gli scorreva nelle vene.
Luoghi oscuri…
Le temperature glaciali e le nevicate abbondanti rendono le indagini ancora più complicate. Per non parlare delle minacce di morte, incidenti terrificanti orchestrati per recapitare a Claire un messaggio letale. Man mano che si avvicina alla verità, Claire rischierà di rimanere intrappolata nella ragnatela di un maniaco. E nei suoi incubi peggiori.

Recensione

Torniamo nel mondo di Claire Morgan, disastri. In attesa dell’uscita del terzo capitolo di domani, vi parlo oggi di Luoghi Oscuri.

Partiamo con le avvertenze
Se siete di stomaco sensibile questo titolo non fa per voi, ma se solo solo volete sfidare i vostri limiti ecco che avete davanti il libro giusto. 

Dopo Testa a Testa mi aspettavo di tutto, non certo però ritrovarmi virtualmente in situazioni veramente raccapriccianti. Il pericolo come sempre è dietro l’angolo, sembra seguire Claire Morgan, questa volta però lo sarà a livelli fuori dal comune.

La detective Morgan, appena rientrata in servizio dopo un periodo di pausa a causa dell'ultimo caso che le ha procurato molte ferite e incubi, e le ha anche permesso di acchiappare anche un bel pezzo d’uomo, torna in servizio ed ad attenderla c’è un possibile caso di persona scomparsa. Una situazione che immediatamente risulta poco chiara e porta in luce una condizione disagiata ancora più incresciosa. Simon Classon è la nostra vittima e chiunque ha deciso le sue sorti lo ha fatto con freddezza e cattiveria.

Siamo in inverno, le temperature sono glaciali, e quando il suo corpo viene ritrovato nessuno si immaginava uno scenario simile. Appeso ad un albero e rinchiuso dentro un sacco, lasciato li a morire mentre la vita prosegue davanti ai suoi occhi senza lasciargli la possibilità di chiedere aiuto e in compagnia di esserini tanto simpatici quanto orribili. Angosciante no?! E non vi racconto i particolari!

Insomma, chiunque sia dietro a questo scempio è uno psicopatico maniaco ma efficientemente organizzato e preparato. Sicuramente non un principiante, ma un malvagio personaggio accecato dall'odio.

“L’uomo o la donna responsabile di tutto quello non era un normale assassino. Era un mostro, qualcuno senza cuore né anima o coscienza. Ed era là fuori da qualche parte, con ogni probabilità vicino a noi, con altri ragni e altri sacchi a pelo, e altre vittime sentenziate a morire di morti inconcepibilmente orribili.”

Per Claire si prospetta un’indagine difficile, con troppe piste da seguire e analizzare e un pazzo che si diverte a stuzzicarla e sta tessendo pian piano la tela con cui intrappolarla. Sarà proprio lei la sua prossima preda ma prima di arrivarci davanti ai nostri occhi accadranno cose orripilanti.

Linda Ladd torna a sconvolgerci con le paure più primitive che paralizzano anche la mente più libera e impavida, e anche questa volta ha fatto centro. Il merito è tutto di Claire Morgan, personaggio riuscitissimo, una vera donna con gli attributi. Scaltra, intuitiva, sempre lucida e attenta ai dettagli, incurante del pericolo, si butta a capofitto nelle indagini.

Luoghi oscuri si rivela essere un thriller dall'intreccio molto intricato, ricco di suspense e colpi di scena. Strutturato in modo da raccontare due storie parallele che ad un certo punto si uniranno senza lasciarlo intuire. Ci dividiamo tra il presente che si complica pagina dopo pagina e un passato con radici comuni. Perché? Scopritelo da voi! Vi dico solo che vi lascerà senza fiato.

La mente geniale dell’autrice non ha confini  e via via ciò che leggerete avrà dell’incredibile, non ne capirete il senso immediatamente, probabilmente ne verrete a capo solo alla fine, ma il risultato finale è un thriller spaventoso alleggerito di tanto in tanto dall'ironia pungente che contraddistingue la detective e il suo braccio destro.
E per le amanti del rosa la storia tra Claire e Nick, quel Nick Black di Testa a Testa, proseguirà tra un incidente e un ostacolo lavorativo.

Vi aspetto domani perché le avventure per Claire Morgan non sono finite e nuove sconcertanti avventure l’aspettano.


2 commenti:

  1. aiuto mi fa paura questo libro! davvero non so se i particolari raccapriccianti facciano per me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diciamo che non è stata una passeggiata! odio tutto ciò che striscia o ha mille zampette quindi leggere è stata una prova di coraggio!!

      Elimina