venerdì 6 settembre 2019

Le anteprime di Stefania: Sorridi e Muori di Linda Ladd


Oggi il nostro blog è #ViolaDay, ma Stefania si intrufola e ruba cinque minuti del vostro tempo per parlarvi in anteprima del terzo volume della Claire Morgan Series, Sorridi e Muori, di Linda Ladd, thriller edito Triskell Edizioni.

Titolo: Sorridi e muori

Serie: Claire Morgan #3

Autrice: Linda Ladd

Editore: Triskell Edizioni

Genere: thriller

Collana: Redrum

Prezzo Ebook: 6,99 
Prezzo cartaceo: € 15,00


Sinossi

Muori giovane
Hilde Swensen è una reginetta di bellezza con un viso splendido e un corpo magnifico. Ma quando la detective Claire Morgan la trova all’interno di un box doccia – in posa come una bambola con un sorriso grottesco – Hilde è tutto fuorché bella. È la vittima di un killer malato e squilibrato. E non sarà l’ultima…

Muori bella
Brianna Swenson è la sorella della reginetta di bellezza e fidanzata di Bud, il partner di Claire. La ragazza le spiega che Hilde aveva molti nemici, incluso uno stalker, un ex ragazzo violento e una sfilza di concorrenti gelose. Ma ciò che non dice è che loro condividevano un segreto oscuro e inquietante. Un segreto che si rifiuta di morire…

Muori sorridendo
Dai festini di una sinistra agenzia funebre al mondo sotterraneo delle vendette di mafia, Claire indaga insieme con il suo amante, Nicholas Black, uno psichiatra che a sua volta nasconde dei segreti. Ma è solo quando scopre le prove di indicibili atti di depravazione che Claire si rende conto di essere appena diventata l’obiettivo successivo di un killer diabolico…

Recensione

Bianco: il colore che più di tutti rappresenta il silenzio e il freddo.
Rosso: oltre a rappresentare amore e passione, questo colore ha anche una valenza più violenta e negativa.
Questi sono i colori predominanti nella cover di Sorridi e Muori, due colori che catturano l’attenzione, due colori che da soli danno una perfetta idea di cosa troveremo all'interno.

Claire Morgan è una calamita per i casi più difficili, con assassini malvagi e calcolatori.
Sono passati quattro mesi da quando ha rischiato di nuovo la pelle. I due casi precedenti hanno messo a dura prova la psiche della detective, che porta ancora i segni fisici e mentali di ciò che ha vissuto. In questo periodo si è destreggiata con rilassatezza - si fa per dire - in casi più da vita cittadina, tra furti e denunce per violenza domestica.
Sono stati quattro mesi di pace che hanno portato un po’ di serenità nella Contea di Canton, ma questa calma ha vita breve, brevissima.

Una nuova minaccia è alle porte e questa volta niente sarà più come prima.

Una ragazza è stata uccisa brutalmente.
Hilde Swensen era una bellissima donna dal fascino elegante. Una reginetta dei concorsi di bellezza a cui è stata tolta la dignità, deturpata e derisa da uno psicopatico che si è divertito con il suo corpo e le ha tolto il sorriso per sempre.
Un omicidio che sa di provocazione e apre le porte ad una serie di eventi preoccupanti.

Questa volta la vittima non è una estranea ma una persona vicina a Claire e Bud. Hilde è infatti la sorella di Brianna, ragazza che appare in Luoghi Oscuri e diventa poi la fidanzata di Bud.
È proprio Brianna ha dare l’allarme. Sua sorella è arrivata nel Missouri per partecipare ad un concorso di bellezza ma da quando si è sistemata al Royal Bungalows, di proprietà di Nick Black, è scomparsa e Brianna teme per la sua salute.
Ma non finisce qui, ciò che succederà dopo ha dell’incredibile e scatena tutta una serie di domande e ricerche perché il killer questa volta è veramente feroce. E come è ovvio Claire Morgan sarà di nuovo nel mirino di un pazzo assassino assetato di sangue.

“Il desiderio di acciuffare questo tipo era talmente forte che quasi riuscivo a sentirne il sapore.”

Linda Ladd è un’autrice sadica con una mente da serial killer, non mi spiegherei altrimenti come possa creare trame così articolate e oscure.
In questo terzo capitolo ci addentriamo meglio nella quotidianità della detective, ciò che la tormenta è più in vista e anche il rapporto con Nick Black, lo psichiatra delle star, è sotto la lente d’ingrandimento. Il loro rapporto si è evoluto dall'estate precedente ma ancora ci sono degli angoli da esplorare e smussare, e non sempre saranno piacevoli.
Claire è autoritaria, autonoma, sa essere dinamica e nonostante la serietà che la contraddistingue è anche spiritosa. La sua ironia è pungente e vi consentirà attimi di leggerezza, che in un atmosfera cupa come questa non fa male.

Anche in questo caso abbiamo una doppia narrazione che si sviluppa in parallelo. Passato e presente si mescolano lasciando indizi qua e là sempre velatamente sul probabile colpevole, e anche se ad un certo punto sono abbastanza intuibili, non riuscirete a decifrare l’enigma al 100%.  Una leggera foschia aleggia intorno al lago e decrittare anche le più semplici azioni, parole ed espressioni risulta veramente difficile.
Ritroviamo, inoltre, un personaggio che è riuscito a ritagliarsi uno spazio, dando ancora maggior mistero alla vicenda.

In conclusione, il senso di inquietudine è costante, ci si sente oppressi dagli eventi, le tante informazioni contrastanti portano confusione mentale e le rivelazioni lasceranno senza parole ma lo stile è così scorrevole che, anche se odierete leggerne il contenuto, vi ritroverete davanti all'ultima riga senza accorgervene.
Sorridi e Muori ha una trama orchestrata magistralmente , uno studio meticoloso della mente umana e un’attenzione alle emozioni che l’autrice vuole suscitare nel lettore.
A mio parere questo è il miglior volume tra i tre pubblicati fino ad ora.




Nessun commento:

Posta un commento