venerdì 16 agosto 2019

Le recensioni di Yaya: Diciannove di E.S. Carter


Chiudiamo con Yaya e la sua recensione al primo volume della Love by numbers series, Diciannove, di E.S. Carter, new adult edito Quixote Edizioni

Titolo: Diciannove

Autore: E.S. Carter

Serie: Love by numbers #1

Genere: New Adult

Prezzo: €3,99 ebook

Data di pubblicazione: 17 luglio 2019


Sinossi

La vita può cambiare in un batter d'occhio.
Ciò che ti definisce è il modo in cui ti adatti ai cambiamenti.
Jake Foy è un aspirante attore che ha avuto poco successo. È anche il tipico ragazzaccio che "le ama e le lascia", senza che l'amore entri mai nell'equazione.

Emma Campbell sta cercando la sua strada, affrontando i ricordi del suo passato, una madre apatica e le scelte davanti a sé. Riuscirà a concentrarsi sulla luce quando la vita continua a circondarla di oscurità?

L'amore saprà legare questi due poli opposti o le circostanze sfuggiranno al loro controllo, distruggendoli?




Recensione

La vita può cambiare in un batter d'occhio.
Ciò che ti definisce è il modo in cui ti adatti ai cambiamenti.

Parto da questa frase della sinossi, perché penso sia davvero molto significativa, ognuno di noi credo abbia vissuto almeno una volta nella vita qualcosa che l’ha cambiato, che sia in positivo che negativo. Per esperienza personale dico però che non è sempre facile adattarsi ai cambiamenti, e che ci sono situazioni, esperienze che ti/ci sconvolgono la vita per sempre.

Ma veniamo al libro, i nostri protagonisti non potrebbero essere più diversi, Jake è un giovane uomo di ventisei anni, bellissimo, sicuro di sé, affascinante, con un sogno nel cassetto: vuole fare l’attore. Ma, dopo ben diciannove provini senza risultati, gli insuccessi iniziano a pesargli, nonostante questo non si da per vinto, è tenace e vuole a tutti i costi raggiungere i suoi obiettivi.
Nella vita di tutti i giorni è un donnaiolo, le donne cadono ai suoi piedi ed è impossibile INFATTI resistergli; più difficile e complicata è la situazione, più lui si intestardisce e fa di tutto per ottenere ciò che vuole.
Emma è una giovane ragazza, di diciannove anni, la vita non è stata facile e felice per lei, (non vi svelo il perché, vi lascio il gusto di scoprirlo da sole, è giusto così). Apparentemente fragile e insicura, in realtà è una ragazza forte, avendo fin dall’infanzia dovuto imparare a rialzarsi dopo le cadute più tragiche.
Mi ha ricordato qualcuno, mentre leggevo, soprattutto quando nel corso del libro si ritroverà a riflettere su alcuni dettagli della sua vita, come avere diciannove anni e non veder l’ora di lasciarli andare, di arrivare alla meta successiva, per gettarsi tutto alle spalle sperando di avere qualcosa di meglio dai vent'anni.

Mi chiedo, quante di noi hanno odiato un età in particolare? Vi è mai successo di dire non vedo l’ora di avere venticinque/trent'anni, e poi quando è arrivata quell’età è cambiato effettivamente qualcosa??? Oppure tutto è restato così com’era??
È la sera del compleanno di Emma che la vita dei nostri protagonisti si intreccerà, ai due è infatti sufficiente un solo incontro, perché tutto il loro mondo si ribalti sul suo asse e nulla sia più come prima.
Si attirano come la luce attira le falene, e Jake inizia a provare sentimenti del tutto nuovi, sentimenti che non riesce a comprendere ed avrà delle reazioni che andranno ben al di là del solo desiderio fisico.
La vita però non va mai come ci aspettiamo, anzi, ci ferisce quando meno ce lo aspettiamo.
Quella serata che doveva essere di divertimento, spensieratezza, si trasformerà ben presto in qualcos’altro e purtroppo volgerà al termine in maniera tragica, ma su questo non mi soffermerò, vi lascerò com’è giusto che sia, il piacere di scoprire gli eventi leggendo il romanzo.
Dopo questo episodio, Emma e Jake si allontaneranno, sia a causa del destino che per scelte personali.
Ognuno sarà perso nel suo dolore, nel bisogno di ritrovarsi, di ricominciare e di tornare a vivere, eppure nel corso del libro scoprirete che non saranno mai troppo lontani, e che Jake sarà una presenza, una costante fissa nella vita di Emma, fino a quando il suo sogno non diventerà realtà e otterrà il ruolo per interpretare il ruolo di un vampiro sexy e tenebroso per una serie tv ispirata a una famosa serie di libri.
Emma inizierà a girare il mondo per ritrovare se stessa, ed è in uno di quei viaggi che incontrerà Liam, un ragazzo simpatico, gentile, che la aiuterà a ritrovare se stessa, ma chi è questo ragazzo? E che ruolo avrà nella vita della nostra protagonista?

Non allarmatevi, non si parlerà di triangoli, tradimenti o altro, ma Liam sarà una figura importante nella vita di Emma. Io dico solo che ho amato questo personaggio, e sinceramente spero ci sia un libro su di lui, perché non vedo l’ora di leggere qualcosa di più.
Il destino si sa per quante cose ci può togliere, per quanto può mischiare le carte continuamente, alla fine poi ci ripaga e in alcune circostanze ci fa dei regali inaspettati, come la presenza di persone che hanno la capacità di rimettere in asse la nostra vita. L’incontro con Liam permetterà ad Emma di ritrovare Jake, ma cosa succederà tra i nostri protagonisti? Riusciranno a viversi? A trovare la felicità che tanto meritano?

Ho amato questa storia per tanti motivi, mi sono ritrovata in Emma, l’empatia per lei è partita dal primo rigo del libro, ho sentito sulla pelle i suoi conflitti, il suo dolore, purtroppo è tangibile e sono riuscita a sentirlo mio perché, avendolo vissuto sulla mia pelle, so cosa significa e so come ci si sente, quando la vita ti toglie qualcuno di importante, qualcuno che non vorresti mai perdere, qualcuno che è per te un punto di riferimento.
Anche Jake mi ha conquistato nel corso del libro con il suo fascino, carisma. Insomma insieme sono veramente bellissimi.

Lettura scorrevole, fluida, mai banale, mai scontata ma anzi è una lettura che vi terrà incollate alle pagine dalla prima all’ultima, non riuscirete mai a tirare un sospiro di sollievo, perché ci sarà sempre qualcosa che vi farà battere il cuore e trattenere il fiato.
L’unica pecca che ho trovato è nella presenza del doppio POV,  di solito amo il doppio punto di vista, perché questo ci consente di entrare nella storia da ogni angolazione, e soprattutto ci permette di entrare in sintonia con entrambi i protagonisti ma non quando gli eventi vengono pari pari replicati in entrambi i POV. Infatti in questo caso il racconto in alcuni punti per come la vedo io è ripetitivo e ridondante ed è veramente un peccato perché la storia è bellissima ed è davvero ben scritta, anche se si conclude con un cliffhanger che vi lascerà a bocca aperta.
Nonostante questo spero darete una possibilità a questa storia di conquistarvi.


Nessun commento:

Posta un commento