mercoledì 28 agosto 2019

Le recensioni di Barbara: "Come un cielo senza nuvole" di Debora Ferraiuolo


Altra recensione, questa volta Barbara ci parla di un libro uscito in self publishing... scopriamo cosa ne pensa del libro di Debora Ferraiuolo!


Titolo: Come un cielo senza nuvole

Autore: Debora Ferraiuolo

Editore: Self publishing

Data di pubblicazione: luglio 2019


Sinossi

Cresciuta sotto l’ala protettiva dei nonni nelle floride campagne del Maine, Isabelle Bishop, per tutti semplicemente Belle, con una valigia al seguito e una fotocamera al collo si ritrova nel cuore pulsante di Boston, fuori la porta di casa Evans.
Trasferitasi per inseguire il sogno di conoscere il mondo attraverso l'obiettivo, Isabelle troverà nei coniugi Evans e nei loro figli la famiglia che ha perso a soli cinque anni, ma quando Jace Evans farà ritorno, dopo due anni di reclutamento nell'esercito degli Stati Uniti d'America, le cose non saranno più le stesse.
Schietto e arrogante, Jace farà di tutto per rendere la vita di Belle un vero inferno. Le farà credere di non essere la benvenuta in casa sua e le aprirà gli occhi su una famiglia all'apparenza perfetta. Eppure, sarà proprio Belle a far vedere a lui il mondo con occhi diversi. Sarà lei a scalfire il suo temperamento freddo e distaccato ed entragli sotto pelle, facendogli conoscere quello che cercava da tempo: un cielo senza nuvole.




Recensione

Come un cielo senza nuvole è una storia d'amore semplice e complicata allo stesso tempo.
I protagonisti sono Isabelle - detta Belle - e Jace e sono uno l'opposto dell'altra , lui affascinante, ricco, abituato al lusso e all'alta società, lei contadina abituata a vivere nella natura e circondata da animali, poco elegante, timida e goffa. Lei arrivata in città per frequentare un corso universitario di fotografia, è ospite di una famiglia altolocata con quattro figli, due di loro, gemelli, diverranno suoi amici intimi e con loro partecipa alla sua prima festa. Qui incontra e si scontra con Jace e la chimica tra loro sarà immediata ma tenuta a bada da Belle che in un attimo di ritrovata lucidità, dopo essere quasi stata con lui in un bagno, lo schiaffeggia e va via.

Ironia del destino Jace è il secondogenito scapestrato della famiglia Evans, tornato dopo due anni nell'esercito e il ritrovarsi a pranzo tutti insieme scatenerà il putiferio, alimentato dall'ordine perentorio del padre di lui di stare alla larga dalla ragazza. Abituato ad avere tutte le ragazze ai suoi piedi e per una sorta di vendetta nei confronti del genitore che non ha mai sentito tale e che non gli ha mai dimostrato amore, Jace farà di tutto per averla e Belle farà di tutto per non lasciarsi conquistare non apprezzando i modi e lo stile di vita del ragazzo. Ma l'apparenza spesso inganna e i pregiudizi che provano entrambi lasceranno il posto ad una conoscenza più approfondita e quindi a un sentimento mai provato.

Jace troverà in Belle una ragazza semplice e dotata di talento, altruista e generosa che non esita ad abbandonare i suoi sogni per correre in aiuto dei nonni in difficoltà con il mantenimento della fattoria, d'altro lato Belle riconoscerà in Jace la sua profondità e la sua dolcezza, nascosti dall'arroganza e dalla voglia di andare contro la famiglia e le tradizioni che gli vengono imposte, e scoprirà che Jace ha il cuore ferito e deluso da chi avrebbe dovuto amarlo incondizionatamente.
La speranza di un futuro felice insieme a scapito di tutto e tutti non sarà facile per entrambi, affronteranno numerose difficoltà e incomprensioni e la strada sarà in salita e piena di ostacoli.

I personaggi sono ben descritti sia caratterialmente che fisicamente e anche i luoghi e le situazioni sono ben narrate, in una lettura a pov alternati scorrevole e mai noiosa, sottolineando l'importanza del perdono e del lasciarsi il passato alle spalle guardando avanti con fiducia e non dando nulla per scontato.


Nessun commento:

Posta un commento