lunedì 29 luglio 2019

Le Recensioni in anteprima di Viola: "Ieri come oggi" di Lucy KT


Recensione in anteprima per Lucy KT. Uscito in anteprima il mese scorso al Festival del Romance, IERI COME OGGI è da oggi online sugli stores. La nostra Viola lo ha letto e ci racconta cosa ha trovato sfogliando le pagine.


Titolo: Ieri come Oggi

Serie: Istanti d’Amore #1

Autore: Lucy KT

Editore: self-publishing

Genere: contemporary romance

Data di pubblicazione ebook:29 luglio 2019


Sinossi

Steven e Christine sono due anime spezzate. C'è stato un tempo in cui si sono amati, prima che la vita diventasse crudele con loro, lasciando cicatrici profonde e un immenso dolore come unica emozione a cui aggrapparsi. C'è stato un tempo in cui l'amore per il ballo li ha fatti incontrare. Adesso che nei loro cuori sono annidati rabbia e odio ogni cosa sembra essere perduta per sempre. Adesso che le loro strade si sono nuovamente incrociate, il destino non ha ancora finito di giocare con loro. L'amore combatte, l'amore resiste, ma se non bastasse cosa accadrebbe?

“Lentamente mi volto. Due anni di silenzi. Ogni certezza, ogni bugia che mi sono costruita e raccontata con fatica crolla come se fosse fatta di sabbia. Lui è qui di fronte a me. Il suo aspetto non è cambiato. Stringo con forza le cinghie del borsone che saldamente sono posate sulla spalla. Non emetto una sola sillaba, ma non riesco a frenare la valanga di pensieri che mi travolgono. Si può odiare qualcuno che hai amato alla follia?”




Recensione

Steven ha ventotto anni e da due il suo mondo è crollato e come se non bastasse il destino ha scelto per lui un'altra prova da superare, una delle più difficili.
Ma ha un carattere deciso e con due obiettivi: realizzare il sogno di avere la sua scuola di ballo e riconquistare Christine la ragazza di cui si è innamorato durante le lezioni, che ha sposato poi e che poi ha lasciato, anzi ha voluto lasciarla andare per il senso di colpa che lo accompagna.
Un ballerino di street che arriva dalla periferia e una ballerina di danza classica figlia di un senatore.

Due stili diversi ma che uniti diventano magia agli occhi di chi guarda, due ceti sociali diversi ma loro due uniti sono perfetti. Erano perfetti, avevano tutto ciò che desideravano anche se si sono sposati giovanissimi.

Ma la vita a volte ti gioca un tiro mancino.
Come con loro due.
E lo fa con la peggiore delle opzioni.
Una di quelle che ti toglie il sonno, ti annienta dal dolore e ti blocca in un limbo di sofferenza dal quale non pensi di poter uscire. Ed è così che si sente Christine divenuta insegnante di danza ma che non riesce più a ballare.
Perchè ballare la rende felice, e lei non vuole esserlo.
E scoprire che dopo due anni l'amore della tua vita è tornato e vuole collaborare per partecipare a un concorso nazionale di ballo per inseguire il loro sogno.

L'apparenza che sia andato avanti senza di lei è altro dolore da aggiungere e stare nella stessa stanza è fisicamente difficile e non riuscire ad ascoltarlo quando prova a parlarle del periodo che hanno affrontato. Ma Steven non ha tempo da perdere ma solo tempo per recuperare e la obbliga a starlo a sentire scoprendo entrambi che le carte in tavola sono state mescolate da terze persone.

È il secondo libro che leggo di questa autrice, ricordo ancora che nella recensione precedente dissi che avrei preferito un alone di mistero in più, che non lasciasse arrivare il lettore a capire. In questo libro mi ha ampiamente accontentata, trovando il tempo perfetto nel dosare le informazioni e tenendomi in allerta e sulle spine fino all'ultimo. Vi chiedete il perchè? Eh.. qualsiasi finale abbia scelto per loro avrete il battito accelerato fino a quando non troverete la risposta tra le righe del libro. Un mix di emozioni che messe tutte assieme rendono bellissimo l'insieme facendoti sorridere, scendere qualche lacrima, volendo a un certo punto persino far andare le mani contro chi prova a rovinare il loro ritmo perfetto creato dalla loro unione.






Nessun commento:

Posta un commento