mercoledì 17 luglio 2019

Le recensioni di Ilenia: "Lei" di Meghan March


Dopo averci parlato di "Lui. Principe Selvaggio", Ilenia ci parla del secondo volume della trilogia del peccato di Meghan March, pubblicato a giugno da SEM.


Titolo: Lei. Principessa di Ferro

Autore: Meghan March

Editore: SEM

Genere: Erotic Romance

Data di uscita: 20 giugno 2019

Prezzo: € 9.99



Sinossi

“I Riscoff avranno anche il controllo della città, ma io sono stanca di sottostare alle loro regole.
Se solo riuscissi a resistere a Lincoln Riscoff e a non cadere ancora una volta nel suo incantesimo...
Sono tornata qui a Gable in cerca di pace, ma i problemi sembrano inseguirmi. Quell’uomo mi ha rubato il cuore dieci anni fa, e non me l’ha più restituito.
Insieme potremmo far ragionare le nostre famiglie, immaginare il nostro futuro. Anche se tenere a bada uno come Lincoln è come seguire di soppiatto un puma nella boscaglia, tirargli la coda e poi scappare sperando che non ti morda. Una cosa stupida, una follia. Ma così inebriante.
Il mio buonsenso me l’ha sempre detto: stai lontana da lui. Io però non riesco a rispettare il divieto.”




Recensione

ATTENZIONE: la lettura della recensione è sconsigliata se non avete terminato la lettura di "Lui. Principe Selvaggio".


Okay, bentrovati. Ci siamo lasciati, qualche settimana fa, con gli scleri da finale in sospeso. Meghan March è la regina dei Cliffhanger, senza alcun dubbio!
abbiamo lasciato Lincoln e Whitney di nuovo vicini ma con una notizia che li ri-allontanerà: i fantasmi del passato infesteranno il presente, verranno commessi gli stessi errori.

Ma, finalmente, Lincoln si dimostra un uomo diverso dal solito: appena capisce di aver fatto una cavolata, si rende conto anche di cosa deve fare per recuperare. Se prima aveva come obiettivo riprendersi Whitney, ora vuole dimostrarle di essere l'uomo per lei.

Whitney è segnata, per tutta la vita si è sentita poco adatta, quella sbagliata. Ricky glielo diceva in continuazione, la poca fiducia di Lincoln nei suoi confronti sono la ciliegina sulla torta. Ma dieci anni non sono bastati a farglielo dimenticare, a farlo uscire dal suo cuore. Lo ama, nonostante tutto. Gable è la città delle minacce, degli inganni, delle bugie e Whitney si è trovata al centro di tutto ciò.
«Alla mia età si inizia a capire che la vita è una montagna di cazzate con qualche cosa importante qua e là. Ma finché non invecchi, gran parte di quelle cazzate ti sembreranno sempre roba seria. Devi capire cosa vuoi dalla vita. Scegliere chi vuoi accanto e tenertelo stretto. Questa è una delle poche cose che contano davvero.»
Il consiglio della vita arriva quando meno te lo aspetti e... da chi meno te lo aspetti. E' così che Whitney e Lincoln vogliono provare a esserci, l'uno per l'altra, nonostante tutto e tutti. Gli attacchi non mancheranno, arriveranno su tutti i fronti. Cercare di vivere normalmente, focalizzandosi sul matrimonio imminente di Cricket e Hunter, sarà una missione pressoché impossibile.
Una pagina tirerà l'altra, sarete talmente assorti da non vedere la lancetta girare, finché... CLIFFHANGER! cos'altro, sennò?

Niente e nessuno riuscirà Megan March a finire un libro senza un cliffhanger assurdo, senza quella doccia fredda che ti fa urlare e scomodare qualche santo in paradiso.
Il secondo capitolo di questa serie non si allontana troppo dal primo, ma la storia non è riuscita a decollare, a far impallidire "Lui" e prendersi il titolo di "miglior volume della trilogia".
Chissà cosa ci riserverà "Loro", uscito la settimana scorsa. Ve ne parlerò presto, promesso... Vi lascio con una citazione bellissima, che si adatta perfettamente a tutti noi.
Tutto quello che vuoi è oltre le tue paure.



Nessun commento:

Posta un commento