martedì 25 giugno 2019

Review party: Rising Star di Alessandra Angelini


Review party per RISING STAR di Alessandra Angelini. Stefania è tornata in Scozia da Aiden e Rory e oggi ce ne parla.

Titolo: Rising Star

Serie: You Only live Once #2

Autore: Alessandra Angelini

Editore: Self published

Genere: New Adult Romance

Prezzo: eBook € 2.99 - cartaceo € 13.50

Data di pubblicazione: 15 giugno 2019


Sinossi

Ci sono incontri inevitabili e persone destinate a cambiare la nostra esistenza.
Ci sono situazioni che combattiamo con tutte le nostre forze, perché non possiamo arrenderci a perdere ciò che di buono ci è stato donato.
Ci sono sentimenti che, non importa quanto li soffochi, continuano a riaffiorare.
Aurora conduceva una vita tranquilla prima di conoscere Aiden Walker, il playboy impenitente della televisione inglese. Poi sono arrivate le minacce delle ammiratrici e la pressione dei tabloid, ma è stato il suo tradimento a mandarla in pezzi. Aurora si aggrappa ai libri, la sua unica certezza, anche se andare avanti sembra impossibile.
Quando Aiden pensava di avere una possibilità di essere felice, un segreto del passato torna a chiedergli il conto. Sono trascorsi mesi da quando Aurora lo ha lasciato, il successo e la fama creati da YOLO non bastano a riempirgli il cuore. Aiden respira, lavora, vive ma è solo un guscio vuoto e si sta lentamente autodistruggendo.
Se però le cose non fossero andate come sembra? Blackpool, il mare e un parco divertimenti sono il posto ideale per allontanarsi dalla realtà. O per ritrovarsi. Perché quando hai davanti l’amore della tua vita, credergli sarebbe fin troppo facile. Aiden è pronto a rischiare tutto per evitare che Aurora diventi il suo rimpianto più grande. Lei è determinata a non lasciarsi attrarre di nuovo dalla sua orbita gravitazionale. Ma si può davvero decidere chi amare?




Recensione

Avete presente quando finisce la nostra serie tv preferita con un ENORME punto di domanda e smaniamo per poter vedere la stagione successiva il prima possibile?
È quello che mi è successo quando ho chiuso “Broken star: You Only Live Once” ad inizio ottobre e finalmente ho potuto leggere e scoprire cosa sarebbe successo tra Tizio Losco e Rory in Rising Star.
Per loro il The End non è ancora vicino ma le carte per arrivarci ci sono tutte.

“Quando un amore finisce, uno dei due soffre. Se non soffre nessuno, non c’è mai stato niente da rimpiangere. Se però soffrono entrambi, quella storia non è ancora finita.”

Aiden è un personaggio pubblico, la sua vita è costantemente sotto i riflettori, smontata, distorta, resa falsa. Essere il presentatore di YOLO, programma all’apice del successo, rende la sua esistenza un enorme caos. Se dal un lato il format lo ha salvato, dall’altro gli ha distrutto l’unica occasione di pura felicità. Per colpa di dell’ennesima montatura, Rory lo ha lasciato stufa di dover combattere contro tutti. Ha subito ogni sorta di angheria ed è arrivato il momento per lei di dire STOP. Un gesto che non avrebbe voluto mettere in atto ma a volte serve un pausa per rimettere tutto nella giusta prospettiva, non senza non soffrire ogni giorno di più. E sapete perché? Rory non può anche aver rinunciare alla sua anima gemella ma non può obbligare il suo cuore a cancellare Aiden, non può evitare di cercarlo e farsi male ogni qual volta che intravede una sua foto su internet o in tv.

“«YOLO lo ha salvato ma ora lo sta uccidendo»”

Aiden è perso. Dalla rottura ha perso l’entusiasmo ritrovato, le sue giornate sono buchi neri dove alcool e pillole lo lasciano in uno stato comatoso. È bloccato in un limbo che non gli lascia via di fuga e tutto per qualcosa che poteva evitare. Tutto per non aver avuto il coraggio di lottare e rendere Rory partecipe di ciò che lo affliggeva.

“Perché non ho combattuto per Rory? Mi sono dato un milione di risposte, ma l’unica risposta sincera è che ho avuto paura. Paura di essere rifiutato dall’unica persona che conti qualcosa per me. Paura di essere senza speranza, perché sarei perduto per sempre se perdessi la considerazione di quell’unica persona che ancora crede che valga qualcosa.”

Per Rory e Aiden è tempo di una seconda occasione. Una possibilità per entrambi di far pace con se stessi e ricominciare su basi più solide. Per arrivarci però dovranno combattere ferocemente contro tutto e tutti, contro i propri demoni, contro le proprie menti che più di tutti hanno il potere di metter fine ai giochi.
“«Al diavolo la trasmissione, io sto parlando di te», dice Rory. Per l’ennesima volta ci areniamo allo stesso punto. Lei non capisce . «Io sono YOLO». Cerco il suo sguardo. «La trasmissione potrebbe andare avanti anche senza di me , ma senza YOLO non so chi sono io». «Credi davvero in quello che hai appena detto?»”

Alessandra Angelini è un’autrice con la A maiuscola. Lo sapevo già da tempo e ogni volta, dopo poche pagine di una nuova storia, ne rimango sempre più convinta. Ha una capacità innata di rendere un testo vivo, crea empatia tra i suoi protagonisti e chi legge. Scritto a doppio POV, entriamo in sintonia con i loro stati d’animo. Con Aiden affondiamo sempre più giù, il suo atteggiamento autodistruttivo sembra uscire dalle pagine, grida, cerca aiuto e non trova pace. Rory è delusa, innamorata ma fortemente combattuta. Ha paura di soffrire, di sbagliare a fidarsi, e non aiutano certo le tante numerose informazioni che man mano si vede sbattere in faccia. Chiede sincerità, vuole aver voce in capitolo, desidera poter vivere serenamente il sentimento che prova ma ci sono troppe intromissioni a minacciare la sua già precaria stabilità. Ma è anche una combattente e vedrete con i vostri occhi quanto non si lascerà abbattere dalle avversità e da vera leonessa difenderà il suo uomo.

“«Mi sento intrappolato e non so cosa cazzo fare», ammette con voce rauca. Gli avvolgo le braccia intorno alla vita, e appoggio la testa contro la sua schiena. «Ci sarò per te, se mi vorrai. Quando ci siamo incontrati la scorsa estate, anche la mia vita era appena saltata per aria. Non ci siamo incontrati solo nel posto giusto ma anche nel momento giusto, per aiutarci a vicenda».”

E non è tutto. In Rising Star, non ci sono solo Aiden e Rory da osservare, ma un intero gruppo di persone che accecate dal successo, dalla notorietà e dalla rabbia ha perso la bussola e viaggia alla deriva commettendo errori su errori che coinvolgono tutti inevitabilmente. Non vi dico di più perché veramente ogni attimo va assaporato, ogni colpa di scena va vissuto lasciando uscire tutte le emozioni che ne scaturiscono spontaneamente, senza la minima preparazione, attendendo il momento del riscatto, la rinascita di un’anima persa che ha finalmente ritrovato la strada di casa.

Un romanzo di seconde occasioni, di amore vero, di amicizia, di famiglia . Un romanzo che ti prende, ti stritola, ti fa soffrire e sorridere, e ti insegna i veri valori a cui aggrapparsi.

Quindi disastri, preparate le valigie perché si torna in Scozia!


Nessun commento:

Posta un commento