mercoledì 5 giugno 2019

Le recensioni di Viola: "Solo per una notte" di Christina Lauren


Ora tocca a Viola! Nelle scorse settimane, la nostra collaboratrice ha letto il nuovo libro di Christina Lauren, pubblicato a fine maggio da Leggereditore... come lo ha trovato? Basta continuare a leggere per scoprirlo!


Titolo: Solo per una notte

Autore: Christina Lauren

Edizione: Leggereditore

Genere: contemporary romance

Data di uscita: 29 Maggio 2019

Prezzo: 4,99€ formato ebook


Sinossi 

La maggior parte degli uomini non saprebbe gestire Hazel. Ma il suo migliore amico Josh non è la maggior parte degli uomini... Non è affatto facile avere a che fare con Hazel Bradford, lei stessa ne è consapevole. Il caos domina la sua vita, non ha filtri e ha l'abitudine di dire e fare la cosa sbagliata nel momento sbagliato. Al college, per esempio, Hazel aveva una cotta per Josh Im, un tipo solitario e tranquillo. Ma quando durante una festa aveva finalmente avuto l'occasione di rivolgergli la parola, era riuscita a rovinare tutto, vomitandogli sulle scarpe. Dieci anni dopo, il destino li fa rincontrare, e Hazel decide che diventerà la migliore amica di Josh. È più che sicura che tra loro non potrà mai nascere nulla: lui sa fin troppo bene che enorme disastro lei sia! Ma una sera, per tirarlo su di morale dopo una delusione d'amore, da buona amica Hazel lo convince ad accettare un'uscita a quattro e le cose non vanno come previsto... La serata è un netto fallimento, ma fa capire a entrambi che in gioco ci sono altri sentimenti...




Recensione

Hazel Bradford è stravagante, è solare, è una mina vagante di eccentricità, è "a metà tra caos incredibile ed esasperante e colore in un paesaggio monotono" come viene descritta all'interno del libro. Ama gli animali: ha un cane, un pappagallo, un coniglio e sta scegliendo quale altro animale poter aggiungere alla sua "famiglia" dai nomi particolari proprio come lei. È un insegnante di terza elementare e vive a Portland. La adorerete già dal prologo, anche se si definisce infrequentabile per le altre persone. Già perché non tutti capiscono il tornado Hazel, non tutti resistono alla sua gioia di vivere al suo essere spensierata come una bambina di otto anni nel corpo di una donna di ventisette. Non ha filtri quando parla, dice ciò che pensa senza pensare se sia il caso di non proferire parola.

Josh Im è pacato, ordinato, rispettoso quasi all'eccesso anche grazie alla sua educazione coreana. È un fisioterapista e ha già conosciuto Hazel Bradford all'università in circostanze belle particolari e ritrovarsela ad un barbeque a casa di sua sorella e scoprire che lei e Hazel sono migliori amiche e colleghe per lui è comunque una sorpresa ma d’altro canto non è affatto stupito da ciò che la nostra protagonista è in grado di far uscire dalla bocca. LETTERALMENTE.

Ed è durante le chiacchiere che lei gli dice: "Penso che diventeremo migliori amici. Io vivo a Portland, tu vivi a Portland. Tu hai una ragazza e io ho un vasto assortimento di serie tv in arretrato su Netfix. È la combinazione perfetta per una migliore amicizia tra ragazzo e ragazza: sono già stata insopportabile con te, il che mi rende impossibile farti scappare per la paura." Sì, avete letto bene: Josh al momento è impegnato in una relazione a distanza che non sembra procedere bene.

Così con una piccola spintarella da parte della sorella di Josh e i tubi rotti nell'appartamento di Hazel, i due iniziano prima a vedersi e a instaurare una sorta di amicizia, poi lui la ospiterà per un po’ e via via che il tempo passa la loro amicizia è sempre più in crescendo tanto da decidere di provare a fare delle uscite a quattro. Uscite che si riveleranno essere sempre più disastrose e scoprire che vedere l'altro in compagnia di qualcuno che non sia lui o lei inizia dar loro fastidio. Ma Hazel sa che lei per Josh potrebbe essere troppo e la paura di sentirsi dire di essere per lui imbarazzante la tiene bloccata ad un rapporto di amicizia solido perché lui inizia ad accettarla per quella che è coi pregi e i mille difetti, ad assecondare le sue idee e a far suo anche il troppo di quella ragazza che alla fine a Josh ha scombussolato l'esistenza in positivo. Un ulteriore appuntamento a quattro disastroso, qualche alcolico di troppo e finire col superare la linea che divide l'amicizia a qualcosa di più, far finta che non sia cambiato nulla tra loro anche se quel più li ha portati a nuovi sentimenti e alla paura di affrontarli e questa volta da entrambe le parti perchè Hazel con tutto il suo essere si è infilata sotto la pelle di Josh, senza pretese ma giorno dopo giorno fino a quando..

Questo libro è a pov alterni tra i due protagonisti, è divertente all'ennesima potenza.. non avevo ancora letto le prima trenta pagine che avevo i crampi allo stomaco dal ridere. Ma oltre alla parte ironica, tra le righe si parla soprattutto di amore, di quello che ti completa, che ti comprende, di quello che farebbe fare un passo indietro per il bene dell'altro, di quell'amore che tutti cercano e non tutti trovano. Christina Lauren ci accompagna nella storia dei suoi protagonisti coi ritmi di un treno in corsa di Hazel e coi tempi di uno in barca che rema piano per godersi il panorama come Josh. Decisamente una piacevole lettura che consiglio a tutti coloro che hanno voglia di passare del tempo con loro due a ridere con loro e di loro e a rimanere col fiato sospeso quando arriverà verso la fine.


Nessun commento:

Posta un commento