lunedì 27 maggio 2019

Le recensioni di Yaya: "Il suo cuore" di Claire Kingsley


Prosegue il lunedì con Yaya: la cucciola del blog sotto sotto è masochista e ha scelto di leggere la nuova storia di Claire Kingsley, uscito lo scorso fine settimana grazie a Quixote Edizioni... preparate i fazzoletti, ne avrete bisogno!


Titolo: Il suo cuore

Autrice: Claire Kingsley

Editore: Quixote Edizioni

Genere: Contemporaneo

Prezzo: €4,99

Data di uscita: 24 maggio 2019




Sinossi

La vita di Brooke Summerlin è come la favola di Cenerentola. Cresciuta da una madre tossicodipendente e violenta, nasconde disperatamente la verità sulla condizione da cui proviene. Ma il Principe Azzurro arriva con le sembianze di Liam, il ragazzo più popolare della scuola. Lui si insinua nella sua vita e la trasporta verso quello che dovrebbe essere un lieto fine. Ma non è così.

Sebastian McKinney è il figlio del campione di wrestling dello stato dello Iowa e sta per diventarlo a sua volta. Il wrestling è la sua vita. Lui è concentrato. Determinato. Niente si metterà sulla sua strada.
Tranne una malattia inattesa, che per poco non lo uccide. La più grande tragedia di Brooke diventa la seconda possibilità nella vita di Sebastian. Quattro anni dopo, lui è andato avanti, è guarito, mentre lei affonda nel dolore che minaccia di sopraffarla. Perseguitata da un passato a cui non sa sfuggire.
Ma, in qualche modo, l’amore trascende i confini della vita e della morte, di ciò che si conosce e ciò che non può essere spiegato. Il cuore che amava Brooke continua a battere e, ancora adesso, batte per lei.




Recensione

….Due errori non fanno una ragione,
ma due dolori
messi insieme
possono creare qualcosa di più
qualcosa di bello,
perché l’amore è la cura suprema
la ragione per l’errore,
il sollievo per il dolore
l’appagamento per i sogni
l’amore rende tutto possibile
il suo respiro, calore e vita
creazione e verità
la risposta alla domanda
sul perché siamo qui….
B.
Alcune volte è difficile trovare le parole giuste per iniziare una recensione, soprattutto quando il libro ti ha scombussolato, togliendoti il terreno da sotto i piedi, come è successo a me durante la lettura di questa storia. Già dal titolo, questo libro mi ha fatto paura, eppure mi sono immersa lo stesso a capofitto in questa opera con la voglia di conoscere, scoprire e vivere le emozioni dei protagonisti.

Dalla seconda riga è nata in me la consapevolezza che questo libro non sarebbe stato come gli altri, ma che anzi mi avrebbe ferita; sapevo che il mio cuore non avrebbe retto alle emozioni, che sarebbe stato messo alla prova e che, con molta probabilità, alla fine del libro me lo sarei ritrovato a brandelli.
Sapevo anche che mi sarei ritrovata a piangere, il che è iniziato già al venti per cento del libro, ma se da un lato le lacrime erano di dolore, di sconforto, alla fine sono arrivate anche quelle di gioia, perciò spero di non scoraggiarvi, ma di invogliarvi lo stesso a leggere questo libro.

Non abbiate paura, sicuramente non è un libro facile, non è un libro da prendere sotto gamba e non è un libro che possiamo leggere tutte, io sarei stata la prima a non doverlo fare, ma mie care disaster...sono una masochista e nonostante ciò dico solo che ho amato questa storia con tutte le fibre del mio essere, spero possiate farlo pure voi.

Questa storia vede come protagonisti Brooke e Sebastian, due ragazzi che hanno tutta la vita davanti, tanti sogni nel cassetto, la speranza di un futuro bellissimo e la voglia di vivere la vita a pieno.
Non si conoscono, non si sono mai visti, le loro storie infatti procedono come due rette parallele, il pov alternato però vi permetterà di scoprirli, viverli e vederli soprattutto per quello che sono.

Brooke è solo una ragazzina di 16 anni, eppure la vita non è stata di certo clemente con lei: vive con la madre che non meriterebbe nemmeno di chiamarsi tale, l’unica cosa che vuole è sopravvivere al liceo, diventare maggiorenne per poter essere finalmente libera, libera di andarsene, di trovare un lavoro ed essere felice. La felicità per lei sembra essere solo un miraggio ma ben presto, arriverà ad avere le sembianze, le movenze e il cuore di un ragazzo meraviglioso, Liam.

Vi assicuro che il mio così come il vostro cuore sarà rubato da questo giovane ragazzo, così gentile, dolce, affettuoso, protettivo. Liam è quel ragazzo che tutte vorremmo incontrare, amare e avere accanto. Quella che inizialmente doveva essere un’amicizia, pian piano si trasforma in una tempesta di emozioni, in un amore così profondo da averne paura: per la prima volta Brooke incontra qualcuno che tiene a lei, per la prima volta è davvero felice. Trascorre il tempo e loro sono sempre più uniti, più forti, perché l’amore è davvero una medicina, una cura contro il dolore, la sofferenza e nonostante la lontananza da sua madre Brooke non potrebbe desiderare di più…ma…


Come in tutte le storie c’è un ma e alcune volte questi sono talmente dolorosi, da non riuscire ad accettarli. È qui che il mio cuore si è frantumato, è qui, che ho iniziato a star male, perché accettare significa arrendersi, lasciar andare via, perdere qualcosa che per te è di vitale importanza: mi è venuto in mente il castello di carte, sai già che basta pochissimo perché possa crollare e così nella vita reale basta un attimo, un solo secondo e tutto quello che hai realizzato o che credi di aver realizzato crolla sotto ai tuoi occhi… ci sono eventi che non si possono prevedere, e sono quelli che hanno il potere di cambiarti per sempre la vita. Basta solo un secondo…Un incidente…e la vita della nostra protagonista cambia drasticamente. Liam quel ragazzo dolce che l’ha protetta e amata non c’è più, e per lei inizia una nuova vita, vuota e fredda, una vita fatta di stenti, di bevute... niente è più come era prima, il dolore ti porta via tutto, e lo so…ho sentito sulla mia pelle la sua sofferenza, la sua rabbia…e non me la sono sentita di biasimarla.

Sebastian, è un giovane atleta, un campione di wrestling, alto muscoloso bellissimo ha tutto una famiglia unita, una sorella che lo adora e una ragazza con cui fa coppia fissa da anni. Lo amerete per la sua forza, il suo coraggio, la voglia di lottare e vincere, ma lo amerete di più anche quando lo troverete solo, scoraggiato e sconfitto da qualcosa che è più grande di lui. È infatti subito dopo un incontro in cui è diventato campione che il suo cuore smette di battere, una fibrillazione ventricolare, lo porta a dover abbandonare il suo sogno, non può più combattere: la sua vita cambia radicalmente, inizia ad entrare e uscire dall'ospedale, diventando sempre più debole. I suoi amici lo abbandonano e anche la sua ragazza non è pronta a prendersi la responsabilità di stare con lui, la odierete… quando sembra tutto perduto, l’unica possibilità rimasta per continuare a vivere è quella di subire un trapianto di cuore, ma…

Anche qui c’è un ma, alcune volte la vita è davvero strana, il senso di perdita, di dolore per alcuni, si può trasformare in speranza, possibilità per qualcun altro, ed è qui che Liam entrerà nuovamente in gioco il suo cuore che dopo l’incidente continuava a battere verrà donato a Sebastian, dandogli così la possibilità di tornare a vivere, correre, sperare e amare. Sono passati quattro anni dal trapianto quando Sebastian incontrerà i genitori di Liam avrebbe dovuto esserci anche Brooke, ma per lei non è facile accettare il fatto che l’uomo che ha amato non ci sia più e che il suo cuore ora batta nel petto di un altro ragazzo, si chiede cosa abbia fatto Sebastian per meritarsi una seconda opportunità.

Si incontreranno fuori dal ristorante e basterà un solo secondo affinché i loro cuori possano riconoscersi, basterà una domanda sul tè freddo alla pesca e un numero di telefono, affinché il loro rapporto possa iniziare. Non tutto sarà facile, ci saranno alti e bassi, dolore, incomprensioni, paure, ma anche tanto amore una passione travolgente che vi lascerà con il fiato in sospeso, farete il tifo per loro affinché possano viversi e godersi quella seconda opportunità che la vita ha regalato loro, o almeno spero voi lo facciate. Ma ci riusciranno a vivere insieme questa nuova avventura??? Riusciranno a comprendersi, amarsi, viversi, o il dolore di Brooke sarà così forte da portarla a rinunciare a tutto questo???

Beh per scoprirlo dovrete leggerlo, mie care disaster, io non vi voglio svelare tutto, però vi consiglio di preparare i fazzoletti e di essere pronte perché questo libro vi farà emozionare, ma anche imprecare, ridere e sognare, soffrire e forse innamorare ancora di più della vita. Ora vi lascio con una frase del libro che mi ha fatto riflettere e pensare.
“Credevo che l’amore lavorasse in modi che non possiamo capire. Era più potente del lutto. Più potente del dolore. Persino più potente della morte. E alla fine l’amore avrebbe sempre vinto. In noi l’amore aveva trionfato. Avrei sempre amato Liam. Non dovevo dimenticarlo o fingere di non averlo amato, per amare ancora. Nel mio cuore c’era spazio per il suo ricordo, per la consapevolezza di come aveva toccato la mia vita, e più che abbastanza spazio per Sebastian. Il profondo, fiero e passionale amore che provavo per lui non doveva essere assoluto. Era molto più forte di così. Più saldo. Mi aveva riempito con la forza di scegliere la gioia al di sopra del dolore. La speranza al di sopra della disperazione. L’amore al di sopra della morte”.
Credo che non ci sia descrizione più bella di questa. Grazie Claire Kinsley per questa bellissima storia d’amore spero di leggere presto qualche tuo nuovo romanzo chissà magari su Charlie e Olivia….ahhhhh non sapete chi sono! è vero, mi sono concentrata principalmente sui protagonisti, sperando di aver reso loro giustizia, ma Charlie e Olivia sono due figure importanti e se leggerete il libro scoprirete anche il perché. Ringrazio anche la Quixote Edizioni perchè per l’ennessima volta ci ha regalato la possibilità di leggere un libro meraviglioso.


Nessun commento:

Posta un commento