venerdì 24 maggio 2019

Le recensioni di Viola: "Bullet" di Garrett Leigh


Dopo i tanti messaggi che Viola ci ha mandato mentre leggeva BULLET di Garrett Leigh, edito Triskell Edizioni, ora tocca a voi scoprire come ha trovato la lettura!!!

Titolo: Bullet – Edizione italiana

Serie: Blue Boy #1

Autore: Garrett Leigh

Editore: Triskell Edizioni

Genere: Contemporaneo

Data di pubblicazione: 3 Maggio 2019

Collana : Rainbow

Prezzo: € 3,99


Sinossi

Levi Ramone era entrato nel mercato del porno gay per un motivo e uno soltanto: gli servivano soldi per pagare i vertiginosi debiti di gioco di sua madre.
Sette anni più tardi è diventato un veterano e ha la reputazione di essere uno dei top più spietati del Blue Boy Studio. Quando il suo capo lo avverte che è tempo di cambiamenti, però, Levi si ritrova a fissare la pistola dalla parte della canna. Per modo di dire, almeno.
Ed ecco Sonny Valentine, ballerino di lap dance al Silver, locale gemello della casa di produzione. Sono anni che Levi lo ammira da lontano e in segreto. C’è un unico problema però: non riesce a sopportarlo e il sentimento è chiaramente reciproco. Levi comincia a pensare che le cose non possano mettersi peggio, quando viene a sapere che Sonny parteciperà a un video a tre che lui considera il suo peggiore incubo.
Tuttavia, quando i preparativi per il video infernale si scontrano con i tragici eventi della sua vita personale, Levi scopre che la sua crescente, torrida attrazione per Sonny è l’unica cosa in grado di salvarlo.




Recensione

Cari disastri, oggi vi parlo del primo libro della serie Blue Boy’s di Garret Leight. Prima di parlare, però, è doveroso fare una piccola premessa: se avete saltato di leggere la sinossi, è bene avvertirvi che i nostri protagonisti sono attori porno. Sì, avete letto bene: attori porno come Rocco e... sì, dotati anche più di Rocco! Quindi, se non siete sicure che sia un argomento di vostro interesse, non sono sicura dobbiate leggere la mia recensione; se invece vi ho incuriosito ad arrivare fino in fondo, allora cercherò anche di essere il più possibile chiara quando inserirò alcuni dei termini che troverete all'interno di questo libro.

Levi Ramone conduce due vite: di giorno fa il meccanico nell’officina che gestisce col suo socio e di notte, o quando può, da sette anni va al Blue Boy studio a girare qualche film hard, i cui protagonisti sono solo uomini, che lo aiuti a pagare i debiti di gioco accumulati dalla madre dopo la morte di suo padre. Levi è uno degli attori più richiesti, un attore TOP cioè colui che, durante la ripresa, è attivo, ha un fisico prestante e massiccio, ben proporzionato anzi no.. sotto la cintola è sproporzionato, se capite cosa intendo.


Nella maggior parte dei suoi film, Levi è affiancato da un TWINK, in gergo un ragazzo che dimostra meno dei suoi anni, dal fisico mingherlino e, solitamente, con dei tatuaggi incisi sulla pelle... dimenticavo: requisito fondamentale, il twink è passivo. In questi video Levi è brusco nei modi e nell'approcciarsi con il partner del momento. L’importante per lui è scaricarsi i nervi, sfogandosi e svuotando la mente e il corpo con il twink di turno, farsi una doccia e tornare a casa.

Quello che non si aspetta è di essere convocato dal suo boss degli studio e sentirsi proporre di registrare un video a tre, un triangolo, un’orgia, chiamatela come vi pare, in cui dovrà essere il TOP con Sonny Valentine, ballerino di lap dance e porno attore quasi per hobby... ma dovrà essere per la prima volta un BOTTOM, colui che ha la caratteristica fisica del top ma che prende e dà.. scusate, ce la sto mettendo tutta per non essere volgare, ma meglio di così non si può fare: se poteste leggere quello che la testa pensa di mettere nero su bianco... vi divertireste! Levi non è mai stato un bottom, non ci ha mai neanche lontanamente pensato di far avvicinare il suo didietro a nulla, quindi pensa di rifiutare a prescindere di interpretare quel ruolo spinto: sia da ciò che vi ho anticipato poc'anzi, sia dal fatto che con Sonny c’è un’antipatia reciproca, sia perché dovrebbe essere il bottom di colui che detiene il record sulla "paretemisurapiselli" degli Studio.

Sonny Valentine è bello da mozzare il fiato, fisico atletico grazie alla danza e all’attività fisica, con la passione per i libri di psicologia e quel quid in più che gli permette di capire le persone anche se sono ermetiche come Levi Ramone. I due iniziano a interagire con qualche frase di circostanza alla proposta del film a tre e finisce con il ballerino che accusa il meccanico di non essere gentile coi partner durante le riprese. Punto sul vivo, Levi proverà a essere meno rude per provare a Sonny di non essere un bruto e, con quel gesto, si ritroverà a ricevere aiuto per la preparazione a passare a bottom.

Ma non è tutto rose e fiori per Levi, nella vita al di fuori degli studio: dover affrontare una madre perennemente ubriaca che lo accusa di essere la sua rovina o di rubarle i soldi per pagare l’affitto e che finisce sempre col fargli male anche fisicamente, Levi accetterà il contratto ben pagato per il film e, anche se riluttante, si troverà tra i piedi sempre più spesso Sonny con tutti gli strumenti adatti alla sua preparazione fisica a fare il bottom.. e a trovarsi attratto da quel ragazzo che fino a poco tempo fa detestava. Cosa succederà quando la data della registrazione arriverà?

Okay, forse sono riuscita a non cadere nel volgare... ho detto forse, quindi mi perdonerete se non mi è riuscito alla perfezione. Garret Leight non ha dovuto contenersi come me e ha adottato il linguaggio idoneo per il libro quindi troverete parolacce, un linguaggio colorito e non troverete mai la parola pene. E, dato il contesto, l’ho adorato per essere così realistico. I trascorsi di Levi lo hanno portato ad essere una persona ermetica con le persone fuori dalla sua cerchia di amici fidati tra cui Cam, collega e amico di lunga data.

L’autore mi ha portata a pensare a Sonny come a un incantatore di “serpenti” quando balla, capace di ammaliarti con le sue movenze ma di conquistarti con le parole e la sua capacità di capire gli altri e soprattutto Levi nel corso della lettura. Quindi se non disdegnate il linguaggio tendente al volgare, non avete problemi con gli m/m e avete voglia di avventurarvi nella lettura di questo libro, rimarrete piacevolmente colpiti dal gigante dal cuore d’oro e dal ballerino incantatore esattamente come me. Per me promosso a pieni voti, ora aspetto Cam a braccia aperte. Ho detto BRACCIA, non altro.


Nessun commento:

Posta un commento